Lutto

E’ morto Massimo Tamburini

- Nico Cereghini ricorda il Maestro Massimo Tamburini, autore delle più belle sportive italiane, scomparso la notte del 6 aprile per un male incurabile. I funerali si terranno mercoledì 9 alle ore 15 a Rimini
E’ morto Massimo Tamburini

Una gran brutta notizia: la notte scorsa è morto Massimo Tamburini. Purtroppo era malato da qualche mese, pochi conoscevano la gravità della sua condizione, e il tumore ai polmoni se lo è portato via in fretta.

 
 

Massimo aveva settantuno anni, era nato a Rimini nel novembre del ’43, e tanti lo amavano anche tra i lettori del nostro sito. E’ stato un grande progettista, ma soprattutto un appassionato della moto. Il suo genio ci ha regalato alcune tra le più belle moto del mondo, dalle Bimota alle supersportive Ducati, dalle piccole 125 Cagiva fino alle MV. Nessuno poteva restare indifferente alle vibrazioni che emanavano le sue creazioni, che erano curate in ogni dettaglio ma soprattutto erano creature vive. La moto sportiva moderna l’ha fatta Massimo. E lui raccontava spesso che dopo la prima trasformazione di una MV 750, venuta così così, si era lanciato nella ricostruzione della sua Honda Four 750 demolita sulla pista di Misano, in una rovinosa caduta alla curva della Quercia. Per rifarla come si doveva, cominciò a riprogettare il telaio e poi il serbatoio e la carenatura, e nacquero così le Bimota. “Non fossi caduto alla Quercia – diceva sorridendo come un motociclista qualsiasi - forse non avrei nemmeno fatto le Bimota”.

 
 

Lo ricorderemo tutti con affetto e nostalgia, e in questi giorni ci stringiamo idealmente alla moglie, alla figlia, al figlio che ha seguito la sua strada. Personalmente avevo incontrato Massimo e la sua signora a settembre, quando andai a San Marino ad trovarlo nella sua grande casa per realizzare l’intervista per Moto.it. Non sapevo che poteva essere l’ultima: Massimo Tamburini era pieno di entusiasmo, non aveva alcuna intenzione di mettersi in pensione, aveva dei grandi progetti; ricorderete la sua visione di una moto sportiva completamente regolabile in tutti i suoi parametri, compresa la rigidità del telaio. Mi ero divertito, quel pomeriggio con Massimo. Era cordiale, sagace, pronto alla battuta. Mancherà a tutti quelli che lo hanno conosciuto e anche agli altri, a tutti quelli che semplicemente amano la moto. E che sanno quanto Massimo Tamburini ci abbia dato.

 

Il funerale mercoledì 9 alle 15:00


La cerimonia funebre si terrà mercoldì 9 aprile alle ore 15:00 presso la Parrocchia La Resurrezione, in via della Gazzella 48, Grotta Rossa, Rimini. Martedì sera, nella stessa chiesa e alle ore 20:30, verrà recitato il Rosario. 

 

  • sandrofreddie09, Civitavecchia (RM)

    grazie maestro

    grazie maestro per le moto immortali che ci hai dato.
    r.i.p.
  • ralph5522, Campomorone (GE)

    genio

    é venuta a mancare una persona che ci faceva sentire fieri di essere italiani,un genio della moto. Non ci sarà mai un jap capace di creare dei capolavori così.
Inserisci il tuo commento