video intervista

Andrea Buzzoni: "Le Triumph usate sono le moto che tengono meglio il valore"

- Intervista a tutto tondo col nuovo General Manager di Triumph Italia (Andrea Buzzoni), che ci parla della Moto 2, della Rocket 3, ma anche dei nuovi modelli che arriveranno prestissimo sul mercato. E non mancano le sorprese nei prossimi mesi

Tenerife - Intervista video a tutto tondo col nuovo General Manager di Triumph Italia (Andrea Buzzoni), che ci parla della Moto 2, della Rocket 3, ma anche dei nuovi modelli che arriveranno prestissimo sul mercato. E non mancano le sorprese.
Andrea Buzzoni ci spiega la scelta di rinnovare, a brevissimo, la sede italiana. Decisione che va di pari passo con l'apertura della nuova, importantissima concessionaria milanese.
OItre all'attività verso il pubblico dei motociclisti, scopriamo qual è il bilancio dopo il primo anno in Moto 2 e sentiamo dal responsabile del marchio inglese in Italia quali sono i punti di forza delle moto di Hinckley. In Europa hanno il primato nella tenuta di valore nell'usato e vantano ormai da qualche anno un livello di affidabilità degno degli standard nipponici. 
E i modelli futuri? Andrea Buzzoni non si sbilancia troppo, ma ammette che le novità non mancano. Sia nel segmento maxienduro, che in aree nuove dove non è ancora presente. A cosa si riferirà? Qui lasciamo la palla a voi nel commenti sotto!

 

  • THEKINGOF THEKING, Bibbiena (AR)

    Le moto possono essere un bene rifugio, dipende quali.
    Io avevo una 916 sps limited edition nr. 70 con tanto di targhetta, che dopo 10 anni l'ho venduta il doppio.
    Idem un mio collega con una f4 tamburini serie oro.
    Fate voi.
  • ADEF69, Catania (CT)

    Sono felice possessore di una Thruxton 900 model year 2013 acquistata usata 2 giorni fa con soli 12.000 Brooklands green, è una moto bellissima. Stavo per acquistare una V7III con pochi chilometri del 2019 per soli 1.000 euro in più. Devo dire che avndo avuto una v7 Classic del 2008 avevo notato dei piccoli miglioramenti nella V7III ma non ero convinto per la rigidità del posteriore e per la vicinanza delle pedane del passeggero alla sella. Avendo trovato un annuncio su internet di questa bella inglesina l'ho acquistata senza neanche vederla a 1.500 km di distanza e senza aver provato la Thruxton in particolare.
    Ritengo che mantengano il prezzo nel senso che se tenute bene si ricava qualcosa di accettabile per esempio rispetto ad una Guzzi oggetto di continue campagne di sconti e di mille versioni dello modello ma di fatto tutte uguali.
Inserisci il tuo commento