Novità 2018

Yamaha Niken, debutto a Tokyo, in arrivo ad EICMA

- Un "tre ruote" spinto dal motore della MT-09 presentato al salone di Tokyo. Ne sapremo di più ad EICMA
Yamaha Niken, debutto a Tokyo, in arrivo ad EICMA

Salone di Tokyo in fiamme, quest'anno. Assieme a Honda e Kawasaki, anche Yamaha debutta alla kermesse casalinga (dedicata maggiormente al settore auto) con questo tre ruote battezzato Niken, versione di produzione del concept MWT-9 che aveva fatto capolino due anni fa. Dovremo attendere il salone di Milano per avere tutti i dati relativi a questo nuovo, innovativo mezzo che, vista la motorizzazione, si prospetta decisamente divertente. E magari sapremo anche il significato del nome, anche se "Ni" è il numero due e "ken" solitamente significa "spada".

 

 

La denominazione potrebbe fare riferimento all'inedita sospensione anteriore, che declina la soluzione LMW (Leaning Multi Wheel) in maniera molto più muscolosa e sportiva adottando per ciascuna delle due ruote una doppia forcella rovesciata. Il fatto che il mezzo venga proposto con una livrea tanto grintosa, e simile a quella delle supersportive della serie YZF-R, lascia intendere che l'obiettivo principale di Yamaha con questo Niken non sia certo il commuting cittadino, ma piuttosto la guida brillante, come confermano l'adozione di un telaio prettamente motociclistico con tanto di comandi disposti esattamente come su una moto.

Se non bastasse tutto questo, il fatto che a spingere il modello ci sia il (godibilissimo) tricilindrico della MT-09 dovrebbe fugare ogni dubbio. Attendiamo curiosi EICMA...

  • DoktorCash, Roma (RM)

    Bene, bene!
    ricapitoliamo:

    -pane senza glutine
    -hamburger senza carne
    -gelato senza latte
    -birra senza alcool
    -MA-
    -moto con tre ruote...

    D'altronde, in una società in cui sono di moda le donne col pitone...

    :D :D :D
  • ketelo4612, Castelmarte (CO)

    vediamo..... lo scooter anni 90 aveva praticamente ampliato l'utenza dei due ruoti anche a chi era meglio non ci salisse, per cui in strada gira gente che pensa che con uno scooter puoi tutto cose che neanche a Marquez vengono in mente. Poi si è evoluto con i tre ruote , che hanno inibito anche quelle poche remore che resistevano passando il concetto che ogni curva e ogni condizione di asfalto è parametro superfluo. Ma ci si limitava a 300, o 500 cc. prestazioni abbastanza limitate.
    Ora questo, e il rischio è che molti che finora non avevano una moto per "paura" con questo pensano di avere in mano un mezzo per cui è impossibile cadere , perchè 3 ruote vuoi mettere? evvai sentivo proprio la mancanza di altri fenomeni
Inserisci il tuo commento