prova prodotto

Test IDIPhone: sistema di comunicazione New Max

- La tecnologia è sempre più al servizio dei motociclisti e questo nuovo sistema di comunicazione, denominato IDIPhone, ne è l’ennesima dimostrazione
Test IDIPhone: sistema di comunicazione New Max


IDIPhone è pratico, semplice da installare e da utilizzare e consente di ricevere ed effettuare  telefonate, dialogare con il nostro passeggero o con un altro motociclista (che ovviamente disponga di IDIPhone e che sia ad una distanza massima di 200 metri circa) ascoltare il nostro apparecchio MP3 o la radio presente nel nostro dispositivo (opzionale) oppure ascoltare le preziose istruzioni del nostro navigatore satellitare. Il tutto senza fili, sfruttando la comoda tecnologia Bluetooth®.

Nella scatola che contiene l’elegante braccetto IDIPhone in policarbonato di colore silver, troviamo anche il cavetto per collegarlo sia al computer che alla spina elettrica per poter ricaricare la batteria interna ai polimeri di litio.
A batteria completamente carica il dispositivo ha una autonomia di 10 ore in comunicazione continua.
Quanto basta per un intera giornata. Vi è poi un dischetto per il nostro computer e un’imbottitura laterale sinistra in plastica, che andrà a sostituire quella fissata di serie sul casco IDI (mod. Zerouno o Zerodue). Infine troviamo un libretto di istruzioni in cinque lingue con indicazioni molto chiare e corredate di foto. Il manuale di istruzioni è fatto molto bene, ma utilizzare il dispositivo IDIPhone è talmente semplice che avremmo potuto anche farne a meno.

Una volta estratta dal casco l’imbottitura laterale sinistra (nei caschi IDI l’operazione si effettua semplicemente  staccando i due bottoni metallici che la bloccano al casco) la si deve sostituire con quella fornita da IDIPhone. Il velcro presente sulla parte esterna dell’orecchietta in plastica si applicherà alla stoffa presente sul casco, garantendo un perfetto aggancio. A questo punto occorre aprire la finestrella presente sulla guanciola in plastica e inserirvi il braccetto IDI Phone. Come per magia non appena il braccetto sarà all’interno dello spazio appositamente predisposto nella guanciola, il dispositivo si accenderà. Un breve segnale acustico, ed una lucina blu posizionata sulla parte finale del braccetto, ci avvertiranno dell’avvenuta accensione del nostro IDIPhone.
A questo punto basterà attivare la connessione con il nostro cellulare, o con il nostro MP3 o con il navigatore satellitare secondo le semplici istruzioni descritte nel libretto di istruzioni o nel dischetto in dotazione. Sulla parte superiore laterale del braccetto troviamo tre pulsanti ricoperti in gomma e contrassegnati dal segno più, dal segno meno e da una nota musicale.
Tutte le operazioni che dovremo eseguire saranno possibili agendo su questi tre tasti che, premuti con diverse intensità (breve, media, lunga o molto lunga) consentiranno diverse funzioni. Il tutto è sempre spiegato molto bene nel libretto e nel cd.  Sempre nel cd troviamo come detto due software per PC Windows. Il primo consente di configurare agevolmente e semplicemente tutte le funzioni del sistema. Per poter utilizzare questo configuratore occorre però installare prima il secondo software presente nel cd, vale a dire l’aggiornamento di Microsoft Windows NET Framework 3.5. Più facile a farsi che a dirsi.

Il sistema Bluetooth® IDI Phone è compatibile con i caschi IDI  modello ZeroUno e modello ZeroDue nonchè con gli altri caschi jet prodotti dalla New Max a marchio Brembo, Moschino, Borsalino, Cromwell e Ferrari.
Il sistema Bluetooth®  di IDIPhone è compatibile con tutti i telefoni cellulari provvisti di tecnologia Bluetooth® che utilizzano il profilo di comunicazione Headset (HSP) o Handfree (HFP). Come abbiamo visto con questo sistema è possibile ascoltare musica ad elevata qualità stereo senza fili, connettendolo al protocollo Bluetooth® A2DP (Advanced Audio Distribution Profile). Vi conviene comunque verificare con il produttore del vostro telefono cellulare o del  lettore MP3 se il dispositivo è provvisto di profilo Bluetooth® A2DP, oppure consultare il sito www.a2dp.info

La nostra prova pratica


Dopo aver installato e configurato in pochi minuti il dispositivo IDIPhone con il nostro telefono cellulare, siamo saliti sul nostro scooter curiosi di mettere alla prova questo innovativo sistema di comunicazione, ma anche di svago.
Dopo alcuni minuti (ci eravamo messi d’accordo in precedenza con alcuni amici affinché ci telefonassero) sentiamo forte e chiara la suoneria del nostro cellulare all’interno del casco. La guanciola che contiene il braccetto combacia perfettamente con il nostro orecchio e anche la conversazione telefonica è molto ben udibile. Chi ci ha chiamato afferma di sentirci molto chiaramente, nonostante i rumori del traffico cittadino e dell’aria che penetra nel nostro casco, al di sotto della visiera del nostro Zerouno. Ci spostiamo fuori città e ci fermiamo per fare una telefonata. Ripartiamo mentre la telefonata è in corso e proviamo a spingere il nostro scooter oltre i 100 Km/h. La protezione offerta dal jet Zerouno è abbastanza buona, ma restiamo stupiti di come l’IDIPhone si senta sempre molto bene e senza disturbi di sorta.
Agiamo sul pulsante con il segno + posizionato sul braccetto, per alzare il volume in ricezione solo dopo aver superato i 110 km/h. Trattandosi di un dispositivo adatto ad un casco aperto, non ci spingiamo oltre ai 110-120km/h di velocità, entro la quale IDIPhone funziona davvero bene. Ora “connettiamo”  il sistema di comunicazione distribuito dalla New Max con un dispositivo MP3 di ultima generazione e che dispone del sistema Bluetooth®.
Vogliamo controllare se anche con il riproduttore MP3 la ricezione sia buona come già avvenuto per la telefonata, o se invece sia meglio evitare di rovinare della buona musica con fruscii o disturbi vari. L’altoparlante del quale dispone il “braccetto magico” è piccolo ma svolge molto bene il suo lavoro. La musica si sente bene. Manteniamo un volume non troppo alto che ci consenta di ascoltare il brano musicale, ma anche il rumore del traffico che ci circonda e quello del nostro motore.
E’ divertente guidare con un buon sottofondo musicale. Sentiamo la musica solo attraverso il nostro orecchio sinistro e quindi non si può certo parlare di alta fedeltà, ma stiamo guidando uno scooter e quindi è meglio non distrarsi troppo. A quello ci pensano già molti automobilisti che a noi scooteristi e motociclisti non ci vedono proprio (o fanno finta di non vederci?).

Purtroppo non disponiamo di un navigatore satellitare con il sistema Bluetooth®, ma visto come il nostro IDIPhone ha superato la prova telefono e quella con l’MP3 non dubitiamo del fatto che anche le indicazioni di un satellitare ci possano pervenire forti e chiare. Da notare infine che anche con la nuova orecchietta in plastica e con il braccetto IDIPhone inserito nella stessa il comfort del jet Zerouno non cambia. Anche dopo circa  mezzora di utilizzo il nostro orecchio sinistro non avverte nessun fastidio e il braccetto pur sporgendo naturalmente dal casco non arreca nessun disturbo alla guida o alla nostra visibilità.

Conclusioni

Il sistema IDIphone è stato progettato e collaudato molto bene e funziona senza problemi. Lo possiamo quindi utilizzare con soddisfazione alla guida di uno scooter o di una moto, a condizione che non si viaggi a velocità elevate. D’altronde è un dispositivo che si può utilizzare solo con caschi jet e quindi è chiaramente stato concepito per chi non può fare a meno di adoperare il cellulare anche alla guida del proprio scooter, magari nel traffico caotico delle nostre città. Basterà infatti una semplice pressione su uno dei tasti in gomma presenti sul braccetto per attivare la comunicazione in entrata e durante la conversazione  le nostre mani resteranno libere di guidare in tutta sicurezza. Lo stesso dicasi per l’utilizzo del dispositivo con un navigatore satellitare. Una volta attivata la comunicazione Bluetooth® con il navigatore non ci resterà che seguirne le istruzioni. Se invece almeno quando ci divertiamo con lo scooter o con la moto (in viaggi a corto o medio raggio), non vogliamo essere disturbati, ma goderci la strada ed il panorama, allora collegheremo IDIPhone al nostro MP3 ed anziché ascoltare la voce del capo ufficio o della moglie che si lamenta perché ancora non siamo tornati a casa, potremo guidare con il sottofondo della calda voce di Carmen Consoli o di quella melodica di Lionel Ritchie. Relax. Facile da installare e da utilizzare, IDIPhone dispone di un’ottima dotazione di accessori ed è costruito con materiali di prima qualità. Inoltre è stato costruito in modo da resistere all’acqua e quindi possiamo utilizzarlo anche sotto la pioggia.

Infine il prezzo che è di €148 euro. Una cifra che ci sembra consona alla qualità ed alle caratteristiche di questo pratico ed elegante sistema di comunicazione per motociclisti.

  • Alex12, Fano (PU)

    parlare viaggiando

    Il sistema è decisamente interessante,ma il fatto che sia dedicato esclusivamente ad alcuni caschi mi sembra una limitazione forte.
    Per chi possiede già un o o piu' caschi,magari di buona qualità,non è pensabile la sostituzione.
    Chissà che in futuro non venga commercializzato un dispositivo universale.Attendiamo news
Inserisci il tuo commento