mostra aiuto
Accedi o registrati

Iodaracing con Aprilia in SBK?

- Iodaracing nel mondiale Superbike con De Angelis e Savadori? Un progetto che si potrebbe realizzare anche grazie all’appoggio della Dorna
Iodaracing con Aprilia in SBK?

Dorna non si dà per vinta e le sta tentando tutte pur di trattenere l’Aprilia nel mondiale Superbike. Dopo vari progetti che non sono però purtroppo mai arrivati ad una conclusione positiva, prende ora corpo l’ipotesi che il team Iodaracing di Giampiero Sacchi possa trasferirsi in Superbike. Una soluzione che potrebbe trovare d’accordo tutte le parti in causa ed avrebbe anche la copertura economica per potersi realizzare.

Il team Iodaracing lavora da tempo a stretto contatto con Aprilia, ma ora che la casa di Noale schiera un proprio team ufficiale nella classe regina è chiaro che il ruolo della squadra di Sacchi sia stato ridimensionato. L’abilissimo manager italiano conosce molto bene il mondo della Superbike ed è stato proprio lui ad iniziare il progetto Aprilia che ha poi fruttato alla casa veneta i due titoli mondiali di Max Biaggi.


Dal punto di vista economico, lo stesso budget che permette al team Iodaracing di partecipare al mondiale MotoGP sarebbe più che sufficiente per una stagione ad alto livello nelle derivate dalla serie, ammesso però che gli sponsor di Sacchi accettino il cambio di categoria.


I piloti potrebbero essere due, in quanto al confermato Alex De Angelis Aprilia potrebbe affiancare Lorenzo Savadori, che così non solo resterebbe in orbita Aprilia, ma potrebbe finalmente passare ad un mondiale che gli permetterebbe di continuare la sua crescita sportiva. Da parte sua De Angelis, che in passato aveva rifiutato varie proposte tra le quali anche una proveniente dalla Honda, ora non sarebbe più contrario a disputare una stagione nelle derivate. Con una RSV4 competitiva il pilota di San Marino potrebbe lottare per le posizioni di vertice e puntare deciso al titolo mondiale.


Da parte sua, Aprilia ha più volte dichiarato che di fronte ad una buona proposta economica sarebbe disposta a cedere le due moto che hanno vinto a Losail le ultime due gare del mondiale 2015 con Torres e Haslam. Compresi gli aggiornamenti tecnici ed elettronici.


Dorna ovviamente non vede l’ora di poter portare a 23 il numero dei piloti in griglia e di trattenere l’Aprilia in Superbike, portando così a sette il numero delle case impegnate nel campionato.

Il progetto non è detto che si realizzi ed è attualmente al vaglio del team di Sacchi e dell’Aprilia, mentre ovviamente Dorna ha già dato il suo benestare ed è pronta a contribuire affinché il tutto arrivi ad una conclusione.

Ne sapremo di più tra qualche giorno.

  • Alessandro200958, Mogliano Veneto (TV)

    Direi che è meglio. La moto che usano oggi in MotoGP è terribile.
  • paolorit, Vicenza (VI)

    Queste cose proprio non le capisco, ci sono fior di team in Italia cresciuti (e che hanno fatto crescere) nell'orbita Aprilia. Team che hanno fatto bene in tutte le categorie e che potrebbero dare grosse sorprese in WSB, solo che non trovano sponsor (l'unico sponsor vero era PATA, che ha fatto le sue scelte), e ora la Dorna è pronta a sponsorizzare sti cavalli di ritorno (con tutto il rispetto per il validissimo de Angelis, che non a caso si è formato ed è cresciuto nell'orbita Aprilia con uno dei tanti fiorenti team satelliti qual'era il mitico Gabrielli).
Inserisci il tuo commento