mostra aiuto
Accedi o registrati
Intervista

Graziano Rossi: «MotoGP 2015? Valentino è incazzato nero» [Video]

- Il papà del nove volte iridato, protagonista a Torino con la sua Nissan da drift, ci parla del Mondiale che sta per iniziare

Torino - E’ un Graziano Rossi pieno di energia quello che incontriamo ad Automotoracing. Il papà di Valentino è appena sceso dalla sua Nissan 350Z dopo una bella sessione di drifting in pista, dove ha fatto impazzire il pubblico della manifestazione torinese insieme ad altri “colleghi" (Guarda il video in apertura).

Dopo aver parlato della sua passione per le auto, le corse e le esibizioni a ruote fumanti, è inevitabile però andare a toccare il tasto MotoGP. Del resto la stagione 2016 del Motomondiale è alle porte e il triste finale dello scorso anno a Valencia brucia ancora nelle vene di molti sostenitori del pilota di Tavullia.

Appena parliamo di Valentino però papà Graziano si anima. Secondo lui Rossi è pronto a lottare con una forza ancora maggiore quest’anno. L’obiettivo resta sempre lo stesso, il Titolo Mondiale, che resta alla portata dell’alfiere Yamaha. “Se ce la puoi fare a 36, perché non dovresti a 37 anni?” dice Graziano.

L’ormai tristemente famoso “biscotto” di Valencia non ha demoralizzato Valentino, secondo il papà. Anzi, Rossi è riuscito a trasformare la rabbia in ulteriore forza per combattere ad armi pari con avversari che sembrano dei giganti come Lorenzo e Marquez. In più Valentino ha una preparazione atletica ancora più esaltante dello scorso anno, parola di papà Graziano.

Insomma Valentino non solo può giocarsela ma ha tutte le carte in regola per tornare a essere Campione del Mondo, per la decima volta. E poi? Dopo la MotoGP cosa ci sarà? Graziano non ha dubbi. Un pilota come Valentino non può smettere di soddisfare la sua sete di velocità. E ama tantissimo le automobili, come ha dimostrato a più riprese.

Rossi senior si augura quindi, per il futuro, di vedere il figlio impegnato a correre in auto. Nei rally magari o, perché no, alla 24 Ore di Le Mans. “Così potremo continuare a fare il tifo per lui” dice Graziano. E sarebbe davvero un bel regalo, per moltissimi appassionati di sport.

  • Black 58, Narni (TR)

    Ammesso e non concesso che un giovane possa avere vantaggio in questo sport, comunque ne suona ancora parecchi!! e mi sembra che l'anno scorso quasi tutti (se non tutti!!), dunque non credo che Valentino sia ancora in pista per convincere i pochi scettici!! sta li perché si diverte a suonarli e lo farà anche quest'anno Spagnoli compresi!!!
  • max2008_3337913, Aosta (AO)

    Se sei allenato bene anche a 37 anni non hai nessun problema, hai forse anche più resistenza di uno di 20 ma un pò meno esplosività ma questa serve se fai gare tipo i 100 metri piani, su una gara di 40 min serve resistenza, basta pensare alle maratone o mezze maratone, ci sono atleti di 40/50 anni che viaggiano a 3.30 al km....certo non devi sgarrare molto con ore di sonno o dieta ecc.
Inserisci il tuo commento