mostra aiuto
Accedi o registrati
test

MotoGP. Test Sepang 2017. Viñales più veloce di tutti

- Cronaca, commenti, dichiarazioni, analisi e tutto quello che c'è da sapere sui test di Sepang
MotoGP. Test Sepang 2017. Viñales più veloce di tutti

SEPANG –Yamaha è a posto, Honda è in miglioramento, Ducati fa ben sperare, Suzuki si conferma competitiva, Aprilia ha un buon potenziale, Ktm è indietro: in estrema sintesi, questo è il primo responso del 2017.

Ecco come è andata, Casa per Casa.


YAMAHA: TRE GIORNI MOLTO POSITIVI

Difficile trovare punti deboli: la nuova M1 ha un motore più efficace sia in accelerazione sia in velocità massima, la “doppia” carenatura con le alette all’interno funziona bene, il nuovo telaio ha punti positivi. Certo, quella di Sepang è una pista particolarmente favorevole alla Yamaha: ci vuole la conferma in altri circuiti. Piloti. Viñales ha impressionato oltre ogni previsione: velocissimo sul singolo giro, tremendamente concreto, costante e concentrato, mai appagato. Rossi è sempre lui, molto efficace sulla distanza: come spesso accade al primo test, non è ancora in forma al 100% fisicamente. Un plauso per Zarco, davvero bravo.


HONDA: ALLA FINE VELOCE. MA…

La Honda ha finito in crescendo, dopo un inizio con mille dubbi e un secondo giorno a dir poco complicato. Sia Marquez sia Pedrosa hanno fatto comparazioni tra il motore 2016 e il 2017, con Marc che oggi è andato fortissimo, non solo sul singolo giro, ma soprattutto sul passo. A guardare i tempi, quindi, non sembrano esserci dubbi: la RC213V 2017 è competitiva. Qualche perplessità in più sorge ascoltando i piloti e vedendo la faccia di Márquez: dopo una giornata così, te lo aspetti molto soddisfatto, invece sembra avere parecchi dubbi. Ma la HRC saprà farglieli passare.


DUCATI: SEGNALI POSITIVI

Lunedì è sembrato un incubo, perlomeno per Lorenzo, ma si è finito con il sorriso. Jorge ha fatto evidenti passi in avanti, reagendo alla grande a una situazione molto difficile: ha ancora bisogno di lavorare tanto, ma i progressi sono stati evidenti. C’è grande convinzione, invece, dalla parte di Dovizioso: secondo Andrea, la GP17 rappresenta un bel passo in avanti. Molto bene Bautista: nei tre giorni, è andato veramente forte con la GP16, mentre Petrucci (che aveva a disposizione una sola GP17, perché l’altra la usavano i collaudatori, Pirro e Stoner) ha faticato un po’.


SUZUKI: SU OTTIMI LIVELLI

Molto positiva la facilità di adattamento di Iannone a questa moto: va forte, apparentemente senza fatica. Andrea è rimasto molto ben impressionato dal lavoro fatto dai giapponesi dopo i test di Jerez: gli hanno portato tre telai leggermente differenti per cercare di accontentarlo. Bisogna migliorare la parte elettronica, per gestire meglio la potenza aumentata, ma nel complesso la GSX-RR è in scia alle rivali. In netto progresso anche Alex Rins.


APRILIA: QUALCHE LAMPO

La prestazione sul giro secco non è male, ma questa non è una novità: Espargaró è uno specialista. Aleix, però, è anche caduto, e nel complesso il suo passo non è stato così entusiasmante.


KTM: OVVIE DIFFICOLTA’

Per la KTM, tante difficoltà, inevitabili: la moto fatica a fare “angolo” in curva e il motore, per il momento, non spinge granché.
 


Classifica Day 3
 

Scarica l'analisi giro per giro

Pos   Rider Team Fastest lap Lead. Gap Prev. Gap Laps Last lap
1   VIÑALES, Maverick Movistar Yamaha MotoGP 1:59.368     40 / 72  
2   MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:59.506 0.138 0.138 18 / 85  
3   DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:59.553 0.185 0.047 9 / 56  
4   PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:59.578 0.210 0.025 64 / 67  
5   ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 1:59.589 0.221 0.011 50 / 62  
6   BAUTISTA, Alvaro Pull&Bear Aspar Team 1:59.628 0.260 0.039 10 / 64  
7   STONER, Casey Ducati Test Team 1:59.639 0.271 0.011 8 / 46  
8   CRUTCHLOW, Cal LCR Honda 1:59.728 0.360 0.089 67 / 71  
9   LORENZO, Jorge Ducati Team 1:59.767 0.399 0.039 29 / 66  
10   ZARCO, Johann Monster Yamaha Tech 3 1:59.772 0.404 0.005 42 / 45  
11   IANNONE, Andrea Team SUZUKI ECSTAR 2:00.045 0.677 0.273 45 / 49  
12   RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 2:00.057 0.689 0.012 58 / 60  
13   ESPARGARO, Aleix Aprilia Racing Team Gresini 2:00.108 0.740 0.051 21 / 53  
14   PETRUCCI, Danilo Octo Pramac Racing 2:00.310 0.942 0.202 51 / 53  
15   FOLGER, Jonas Monster Yamaha Tech 3 2:00.312 0.944 0.002 25 / 54  
16   MILLER, Jack Team EG 0,0 Marc VDS 2:00.439 1.071 0.127 9 / 70  
17   ABRAHAM, Karel Pull&Bear Aspar Team 2:00.445 1.077 0.006 11 / 38  
18   BARBERA, Hector Reale Esponsorama Racing 2:00.537 1.169 0.092 15 / 50  
19   REDDING, Scott Octo Pramac Racing 2:00.645 1.277 0.108 55 / 74  
20   BAZ, Loris Reale Esponsorama Racing 2:00.873 1.505 0.228 32 / 58  
21   SMITH, Bradley Red Bull KTM Factory Racing 2:01.338 1.970 0.465 61 / 62  
22   LOWES, Sam Aprilia Racing Team Gresini 2:01.341 1.973 0.003 7 / 43  
23   ESPARGARO, Pol Red Bull KTM Factory Racing 2:01.506 2.138 0.165 14 / 67  
24   NAKASUGA, Katsuyuki Yamaha Factory Racing 2:01.658 2.290 0.152 28 / 30  
25   TSUDA, Takuya Suzuki Test Team 2:02.769 3.401 1.111 59 / 68
 

 

La cronaca Live del Day 3

 

Live concluso. Di seguito tutti gli aggiornamenti.
  • 1/2/2017 11:49 Lorenzo:"abbiamo iniziato lunedì a 1"6 ho finito oggi a 0"3 senza montare gomma morbida. Grandi progressi"
  • 1/2/2017 11:34 Vinales:" è stato un gran test e oggi, come ieri, ho pensato solo alla gara, migliorando il passo. Trazione pazzesca"
  • 1/2/2017 11:34 Rossi:" bilancio positivo, sono molto vicino al tempone di vinales. La 2017 è una buona moto, devo migliorare fisicamente, ma c'è tempo"
  • 1/2/2017 11:14 Iannone:" test oltre le aspettative, al di là di due cadute banali, una provando la nuova anteriore Michelin. Telaio perfetto, bisogna migliorare dettagli di elettronica"
  • 1/2/2017 10:55 dovizioso 2’00”125
    marquez 2’00”490
    torna in pista vinales
  • 1/2/2017 10:53
    pedrosa sale al 4 posto in 1’59”578
    dovizioso 2’00”811
    stoner 2’02”001
    marquez 2’00”291=
  • 1/2/2017 10:50 Rossi ha finito di girare, chiude 4 in 1’59”589 a 0”221 dal compagno di squadra. Conferenza stampa alle 1810 (1110 italiane)
  • 1/2/2017 10:47 vinales ai box, lorenzo (7) in pista. in pista anche stoner (6)
  • 1/2/2017 10:46 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:vinales 2’01”918
    marquez 2’00”446.
    dovizioso torna ai box, pedrosa (10) torna in pista
  • 1/2/2017 10:42 torna in pista anche vinales, 1 in 1’59”368. Vinales, in questi test, ha impressionato per velocità e passo.
    Marquez 2’00”395
    bautista (sempre veloce) 2’00”666.
    torna in pista anche dovizioso, 3 in 1’59”553
  • 1/2/2017 10:35 marquez, 2 in 1’59”506, torna in pista
  • 1/2/2017 10:30 Iannne ha finito di girare, chiude con l’11esimo tempo in 2’00”045. il compagno di squadra ring è salito al 12esimo posto in 2’00”057. Iannone fa la conferenza stampa alle 18 locali, le 11 in italia
  • 1/2/2017 10:16 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    marquez 1’59”586
    vinales 1’59”804
    dovizioso 2’00”971
    rossi 2’01”080
  • 1/2/2017 10:14 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    vinales 2’05”881
    marquez 2’00”073
    rossi 2’10”014
    Non sono sicuro, non ci sono immagini, ma credo che i due piloti yamah abbiano rallentato a turno per non dare riferimenti all’altro. Ripeto, è solo una mia ipotesi guardando il cronometraggio nei vari settori della pista
  • 1/2/2017 10:11 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    vinales 2’10”694
    rossi 2’00”867
  • 1/2/2017 10:09 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    vinales 1’59”733
    rossi 2’00”713
  • 1/2/2017 10:07
  • 1/2/2017 10:07 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    vinales 1’59”916
    rossi 2’00”902
  • 1/2/2017 10:02 lorenzo torna ai box, il suo passo non è stato granché: più tardi l’analisi dettagliata
  • 1/2/2017 09:58 lorenzo: 2’01”772
  • 1/2/2017 09:57 lorenzo 2’01”674
  • 1/2/2017 09:55 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    lorenzo 2’01”265
    dovizioso è tornato ai box. jorge è quello che sta facendo più giri consecutivi
  • 1/2/2017 09:52 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    lorenzo 2’01”527
    dovizioso 2’00”471
  • 1/2/2017 09:52 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    lorenzo 2’01”250 (jorge sta facendo parecchi giri consecutivi)
    dovizioso 2’01”049
  • 1/2/2017 09:49 petrucci, al momento 17esimo, torna a piedi al box, apparentemente con un problema tecnico
  • 1/2/2017 09:48 marquez 2’00”592
    lorenzo 2’01”241
    pedrosa 2’00”199
  • 1/2/2017 09:45 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    lorenzo 2’01”343
    marquez 2’00”761
  • 1/2/2017 09:44 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    lorenzo 2’01”087
    bautista 2’00”838
  • 1/2/2017 09:40 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:

    iannone 2’00”520 (buon passo)
    bautista 2’01”162
    crutchlow 2’01”018
    lorenzo 2’01”042
  • 1/2/2017 09:39 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    crutchlow 2’01”044
    lorenzo 2’01”189
    vinales ai box (ottimo passo)
  • 1/2/2017 09:37 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    iannone 2’00”938
    vinales 2’00”652
  • 1/2/2017 09:34 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    vinales 2’00”559
    iannone 2’00”362
    rossi 1’59”589 (miglior crono di rossi, sale al 4 posto)
  • 1/2/2017 09:31 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    iannone: 2’00”199
    crutchlow 2’01”133
    lorenzo 2’01”051
    vinales 2’00”618
  • 1/2/2017 09:29 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    crutchlow 2’01”198
    lorenzo 2’00”821
    iannone 2’00”505
  • 1/2/2017 09:27 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    crutchlow 2’01”160
    lorenzo 2’01”400
  • 1/2/2017 09:25 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    Dovizioso: 2’00”394
    Crutchlow 2’02”089
    pedrosa 2’02”087
    lorenzo 2’01”131
  • 1/2/2017 09:22 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento:
    dovizioso 2’02”483
    lorenzo 2’01”949
    pedrosa 2’02”087
  • 1/2/2017 09:22 Confronto a “distanza” tra piloti in pista in questo momento (ma, ovviamente, non è detto che girino nelle stesse condizioni, anzi…)
    dovizioso 2’02”266
    pedrosa 2’02”744
  • 1/2/2017 09:17 lorenzo rientra subito ai box senza compiere un giro completo
  • 1/2/2017 09:17 torna in pista lorenzo, al momento 6 in 1’59”767 a 0”399 da vinales
  • 1/2/2017 09:14 Vinales si prepara a entrare in pista: anche per lui, naturalmente, due moto con "doppia" carenatura

  • 1/2/2017 09:06 Nella sua carriera, Loris Capirossi ha guidato sia il motore a scoppi regolari (Screamer) sia a scoppi irregolari (Big Bang). Ecco le sue considerazioni.
    «Ho guidato le due versioni sia con le 500 2T sia con le 1000 e le 800 4T. Con la Ducati, abbiamo iniziato nel 2003 con il motore Screamer, per poi passare al Big Bang a metà 2004. Con la 800 eravamo tornati allo Screamer per poi ripassare al Big Bang. L’erogazione tra i due tipi di motore è molto differente, per il pilota cambia tanto a livello di guida. In sintesi, con il Big Bang è più facile trovare potenza massima, ma c’è un buco nell’erogazione, che adesso, probabilmente, viene gestito molto meglio con l’elettronica. Lo Screamer è più omogeneo, sembra un grosso bicilindrico, ma ci sono problemi di gestione, mentre il Big Bang mette in crisi, per esempio, il freno motore. Per un pilota, passare dallo Screamer al Big Bang migliora la guidabili, ma insorgono altri problemi. Cambia tanto: se il rumore è molto differente, per la guida lo è ancora di più».
    Ricordiamo che la Honda, che negli anni ’90 fu lacrima a introdurre il “Big Bang” sulle 500, sta provando un motore “Screamer” (ben distinguibile per gli scarichi lunghi) e anche la KTM ha scelto questa soluzione per il suo debutto in MotoGP.
  • 1/2/2017 08:58 Vinales si prepara a entrare in pista: anche per lui, naturalmente, due moto con "doppia" carenatura

  • 1/2/2017 08:56 In pista Andrea Iannone, al momento 9 in 2’00”076 a 0”708 da Vinales. Nella mattinata, Iannone ha girato sempre con le gomme usate
  • 1/2/2017 08:50 Per Rossi due moto con la "doppia" carena

  • 1/2/2017 08:17 Nicholas Goubert, responsabile Michelin, spiega quante quante gomme, per ogni tipo, avranno a disposizione i piloti quest’anno. «ogni pilota avrà a disposizione 6 gomme soffici, 5 medie e 4 dure». Goubert, inoltre, ha sottolineato come le gomme “rain” da bagnato, che nel 2016 avevano creato parecchi problemi, abbiamo fatto grandi progressi. «Siamo più tranquilli, siamo convinti che sull’acqua non avremo più alcuna difficoltà».
  • 1/2/2017 08:10 la corsia box inizia ad animarsi. non sono previste simulazioni di gara, ma qualcuno proverà a fare almeno una decina di giri consecutivi
  • 1/2/2017 08:07 vinales (1’59”368) e marquez (1’59”506) non sono solo i più veloci, ma anche - e nettamente - quelli con il passo migliore.
    Vinales: ben 5 giri sotto i 2’00” e 8 giri sotto i 2’00”5
    Marquez: 2 giri sotto i 2’00” e 11 giri sotto i 2’00”5.
    Una grande differenza rispetto a tutti gli altri piloti.
  • 1/2/2017 07:57 Da sx a dx: vinales, Brivio, zeelenberg chiacchierano al muretto dei box

  • 1/2/2017 07:54 Terrà il tempo? Le nuvole si muovono molto velocemente, per il momento tiene... tutti i piloti in pausa

  • 1/2/2017 07:16
  • 1/2/2017 07:06 Più tardi, su moto.it , l’intervista completa a l’ingegnere Corrado Cecchinelli, direttore tecnologico della MotoGP. Si parla di software e centralina unica, di alette, di configurazione del motore…

  • 1/2/2017 07:02 Corrado Cecchinello, direttore tecnologico MotoGP: «Dal punto di vista teorico, il motore a scoppi regolari è migliore di quello a scoppi irregolari; quest’ultimo è soggetto a maggiori sollecitazioni e maggiori perdite, quindi meno prestazioni. Perché viene usato? Per una maggiore guidabili (dicono i piloti) e perché è migliore per il consumo delle gomme».
  • 1/2/2017 06:57 in pista dopo una pausa di 31’24”728 Marquez, attualmente 2 in 1’59”506, a 0”138 da Vinales. Tutti gli altri piloti sono fermi per la pausa pranzo.
  • 1/2/2017 06:54
  • 1/2/2017 06:54 Corrado Cecchinelli, direttore tecnologico MotoGP: «E’ difficile misurare l’efficacia delle alette aerodinamiche: sicuramente, l’effetto delle “nuove” alette yamaha è sensibilmente inferiore a quello delle alette precedenti».
  • 1/2/2017 06:13
  • 1/2/2017 06:06 Livio Suppo, team principal HRC: «Siamo messi meglio dell’anno scorso»
  • 1/2/2017 05:41 Vinales sale al primo posto in 1’59”368, 0”138 più veloce di Marquez, 0”758 di Rossi (10)
  • 1/2/2017 05:25 Anche lorenzo scende sotto i 2’00”. è 6 in 1’59”767, a 0”261 da marquez, a 0”128 da stoner, a poco più di due decimi da dovizioso
  • 1/2/2017 05:19 Sia Rossi sia Vinales stanno utilizzando anche la M1 con la “doppia” carenatura, quella con le alette integrate
  • 1/2/2017 05:07
  • 1/2/2017 04:52 miglior tempo per marquez in 1’59”506, 0”008 più veloce di vinales, 0”047 di dovizioso, 0”122 di bautista, 0”133 di stoner, 0”377 di curtchlow, 0”570 di iannone, 0”620 di rossi
  • 1/2/2017 04:06 nel box di marquez una moto con gli scarichi corti (motore “vecchio”), una con gli scarichi lunghi (motore “nuovo).
  • 1/2/2017 04:02 5 piloti - vinales, dovizioso, bautista, stoner e crutchlow - sotto i 2’00”. A breve, la classifica generale dopo la prima ora di test
  • 1/2/2017 03:58 vinales 1 in 1’59”514: è il secondo giro consecutivo velocissimo
  • 1/2/2017 03:55 lorenzo 6 in 2’00”423, rossi 7 in 2’00”426
  • 1/2/2017 03:50 crutchlow 4 in 2’00”021, rossi 9 in 2’00”604
  • 1/2/2017 03:43 stoner, che, come previsto, oggi prova al posto di pirro, comincia la sua scalata alla vetta: 1’59”639 per il collaudatore più veloce del mondo
  • 1/2/2017 03:36 dovizioso 1 in 1’59”553, 0”075 più veloce di bautista (1’59”628). gli altri, per il momento, sono sopra i 2’00"=
  • 1/2/2017 03:32 bautista 1’59”764, zarco 3 2’00”461, lorenzo 4 2’00”601
  • 1/2/2017 03:32 Valentino Rossi ai box, pronto a entrare in pista

  • 1/2/2017 03:30 bautista è il primo a scendere sotto i 2’00: 1’59”774 all’ottavo giro realizzato
  • 1/2/2017 03:29 miller si migliora ancora: 2’00”439
  • 1/2/2017 03:25 miller sale al 2 posto in 2’00”758
  • 1/2/2017 03:22 Bautista è veramente a suo agio con questa ducati: 2’00”002 al quinto giro, dopo altri due giri velocissimi. Altri tempi: dovizioso 2’00”761, pedrosa 2’00”808, vinales 2’00”912, iannone 2’00”930, crutchlow 2’00”953, lorenzo 2’01”032, stoner 2’01”268
  • 1/2/2017 03:15 primi tempi: bautista 2’00”705, dovizioso 2’00”761 pedrosa 2’01”282 lorenzo 2’01”504,
  • 1/2/2017 03:09 Iniziato l’ultimo giorno di test: per il momento c’è il sole, pista in perfette condizioni, tanti già in pista
Leggi tutti i commenti 159

Commenti

  • Deborah_Moto, Milano (MI)

    La Ducati di Capirossi è sempre stata al top; arrivato Stoner, la Ducati ha preso e disintegrato il lavoro di Capirossi per adattare la Ducati a Stoner, che era il cocco di Suppo, tant'è che Capirossi ha espressamente dichiarato, in più interviste, di non stimare affatto Suppo, e questo perché il buon Livione ha fatto fare la moto per Stoner e faceva in modo che Capirossi non avesse supporto perché aveva paura che Capirossi bastonasse il suo cocco. Tant'è che una volta che la Ducati è diventata un catorcio, e Stoner a stento faceva qualche podio, Stoner è telato via e Suppo gli è corso appresso.Sapete perché la Honda vince ancora? Perché si sono rifiutati di assecondare Suppo che voleva che lo sviluppo della moto fosse affidato a Stoner. Infatti lo sviluppo della moto è in mano a Pedrosa (che sa fare molto bene il tester e lo sviluppatore. Basti notare che quando hanno seguito le indicazioni di Marquez, la Honda è diventata una moto normale e perdente). Stoner ha vinto in Ducati semplicemente perché aveva le gomme migliori delle altre case su un motore 800 che prese tutte le altre case motociclistiche alla sprovvista e perché la Ducati con Suppo penalizzava volontariamente Capirossi per non avere problemi di classifica tra compagni. Capirossi quell'anno vinse una gara e fece tre podi, la gara la vinse a Motegi (3° anno consecutivo) sul bagnato-asciutto dove la moto conta ma conta molto di più l'esperienza e la classe. In una intervista dichiarò esplicitamente che riuscì ad avere una buona moto solo perché un meccanico si era sbagliato a settare una sospensione, e con la sospensione settata al contrario la moto andava meglio che con la sospensione settata come normalmente veniva settata. Nella stessa intervista Capirossi dichiarò che a inizio stagione la moto che aveva provato lui era un (1) secondo più forte e molto più stabile di quella che avevano a disposizione in gara, ma la Ducati la stravolse e la ridusse a un catafalco perché Stoner, nei test pre campionato, non si trovava a suo agio. Così fecero correre Capirossi su quella schifezza solo perchè Stoner era più giovane ed era australiano e in Australia il mercato Ducati va molto forte. Il risultato è che dopo quell'anno la Ducati è diventata la moto più inguidabile della storia della motogp. Grazie Stoner per la tua classe!!!
  • Deborah_Moto, Milano (MI)

    Vogliamo parlare degli anni da "vincente" di Stoner? Vogliamo parlare del suo "infortunio": ma quale infortunio? Diciamo le cose come stanno, non era in bolla con la testa. Legittimo, rispettoso, ma chiamala depressione, fragilità, ansia, paura. Boh. Stava benissimo. L'infortunio è quello che è capitato a Lorenzo nel 2013 o Rossi nel 2010. Stoner è sempre stato benissimo. Vincitore di cinque gare, sì, innegabile. A 25 anni, da campione del mondo, sulla moto migliore (tant'è che anche Dani, quell'anno, sfiorò il titolo: con ben 7 vittorie. Totale Honda? 12 vittorie su 18, dominio HRC o sbaglio?). Rossi, a 25 anni, da campione del mondo faceva esattamente le stesse cose. Poi, certo, se volete paragonare un pilota 25enne, campione del mondo in carica, con uno a 34 che torna in Yamaha da seconda guida... avete capito tutto di questo sport :) Il cappello lo tiriamo giù per Stoner, state tranquilli: ma i meriti vanno contestualizzati e i demeriti ricordati. Non è stato il pilota più eccezionale che abbia mai messo il sedere su una MotoGp, tutto qua.
Leggi tutti i commenti 159

Commenti

Inserisci il tuo commento