mostra aiuto
Accedi o registrati
GP DI CATALUNYA

MotoGP 2017. Dovizioso vince il GP di Catalunya

- Dovizioso vince a Barcellona davanti a Marquez e Pedrosa. Rossi 8° e Vinales 10°
MotoGP 2017. Dovizioso vince il GP di Catalunya

MONTMELO’ – Trionfo di Andrea Dovizioso davanti a Marc Marquez e Dani Pedrosa. Quarto Jorge Lorenzo, ottavo Valentino Rossi, decimo Maverick Vinales, 16esimo Andrea Iannone, caduto Danilo Petrucci mentre era quinto al penultimo giro.


«Ha vinto chi ha avuto più testa» ha commentato a caldo l’ingegnere Gigi Dall’Igna. Vero, ma ha anche vinto il più forte, perché Andrea Dovizioso ha guidato alla grandissima una Ducati sicuramente a posto: un successo che, per certi versi, ha ancora più valore di quello del Mugello. Perché su quel tracciato, la competitività della DesmosediciGP era preventivabile, qui no, nonostante su questo tracciato la Ducati, nel 2003 avesse conquistato il primo successo della sua storia.

Dovizioso ha controllato per 17 giri alle spalle di Pedrosa, si vedeva che ne aveva di più, ma non ha attaccato, attentissimo a non rovinare la media posteriore. Al 17esimo giro è sembrato che Dani l’abbia fatto passare, invece non è stato così: Andrea è andato al comando perché ne aveva molto di più, mentre Pedrosa cedeva. Ci ha così provato Marc Marquez ad andare dietro a Dovizioso, ma anche Marc ha dovuto arrendersi all’evidenza: troppo forte la coppia Dovizioso/Ducati, adesso a 7 punti da Vinales.

 

MARQUEZ, CHE DETERMINAZIONE

Il secondo posto di Marquez, in ogni caso, la dice lunga sulla determinazione di Marquez, caduto un’altra volta nel warm up, per quella che è stata la sesta caduta nel week end. Chiunque ne sarebbe uscito a pezzi, lui ha corso come se niente fosse per un secondo posto da applausi. Per certi versi deludente, invece, il terzo posto di Dani Pedrosa, partito come grandissimo favorito.

 

LORENZO, CHE PECCATO

Partito fortissimo, Lorenzo sembrava averne per stare al comando, ma in un paio di giri, tra il sesto e il settimo, ha perso concentrazione per il sorpasso incredibile subito da Marquez alla dieci: Jorge si è come destabilizzato, è retrocesso in settima posizione e sembrava destinato a una gara opaca. Invece si è ripreso, e sorpasso dopo sorpasso è risalito fino a un buon 4 posto a 9”608 dal compagno di squadra.

 

DISASTRO YAMAHA

Disastroso GP per le Yamaha ufficiali, con Valentino Rossi ottavo a 20”821, costretto a rallentare vistosamente a metà gara mentre pensava al quarto posto e Maverick Vinales decimo a 24”189. Così le Yamaha migliori al traguardo sono quelle di Zarco e Folger, quinto e sesto. Costretto al ritiro Aleix Espargaro: l’Aprilia si è rotta mentre era quinto.

 

CLASSIFICA

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 156.2 44'41.518
2 20 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 156.0 +3.544
3 16 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 155.8 +6.774
4 13 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 155.6 +9.608
5 11 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 155.4 +13.838
6 10 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 155.4 +13.921
7 9 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 155.2 +16.763
8 8 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 155.0 +20.821
9 7 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 154.8 +23.952
10 6 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 154.8 +24.189
11 5 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 154.6 +28.329
12 4 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 154.3 +33.281
13 3 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 154.2 +35.200
14 2 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 153.9 +39.436
15 1 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 153.8 +40.872
16   29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 153.7 +43.221
17   50 Sylvain GUINTOLI FRA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 153.6 +44.655
18   44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 153.4 +48.993
19   22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 153.0 +55.492
Non classificato
    9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 155.6 2 Giri
    43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 155.7 12 Giri
    41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 155.5 18 Giri
Leggi tutti i commenti 140

Commenti

  • MIRK.gold, Modena (MO)

    @northsam bravo hai detto bene: "la Honda ha certi di produzione in italia ma non per questo è italiana"
    la sede principale della Honda è in giappone infatti, e se ducati dovesse mai aprire altri centri in altre parti del mondo sarebbe italianissima ugualmente perché la sede centrale è a Bologna.
    Audi può anche decidere di aprire stabilimenti in altre parti del mondo ma non per questo Ducati non è più italiana.
    anche perché se sei un'azienda che vende in tutto il mondo è normale aprire altri centri di produzione per agevolare la consegna delle moto.
  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Se poi nel marasma di ali spezzate gomme su misura che fanno schifo ecc, ci guadagna Ducati, non posso che essere contento.
Leggi tutti i commenti 140

Commenti

Inserisci il tuo commento