mostra aiuto
Accedi o registrati
finanziamenti

Dal 3 novembre partono gli incentivi. Fondi anche per le moto

- Il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, ha deciso di rimettere sul piatto i 110 milioni per gli incentivi ai consumi che non sono stati ancora utilizzati. Tra i comparti interessati anche i motocicli
Dal 3 novembre partono gli incentivi. Fondi anche per le moto

 
Il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, ha deciso di rimettere redistribuire i 110 milioni del fondo per gli incentivi ai consumi che non sono stati ancora utilizzati sui 300 milioni in totale.

Lo riferisce una nota del ministero in cui si aggiunge che l'unica novità introdotta dal ministro è che i 110 milioni confluiranno in un unico fondo a cui potranno accedere i 10 comparti merceologici inizialmente incentivati. Potranno così continuare a godere del sostegno anche i quattro comparti che hanno esaurito la dotazione: macchine movimento terra, motocicli, nautica e banda larga che è al 97,72%.
Le risorse residue del piano governativo di incentivi, si legge nel comunicato, «sono state rimesse in circolo liberando così circa 110 milioni di euro. Il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani ha infatti firmato il decreto con cui sono riassegnati i fondi ancora disponibili per il sostegno della domanda finalizzata ad obiettivi di efficienza energetica, eco compatibilità e di miglioramento della sicurezza sul lavoro».

Da oggi, 3 novembre 2010, verranno dati i rimborsi ai concessionari che ancora aspettano. Ovviamente, trattandosi di un fondo unico, non ci saranno quote destinate ai diversi settori quindi i fondi verranno distribuiti ai richiedenti in base all'ordine di richiesta fino ad esaurimento.

Fonte: Reuters

 

  • cinto01, Pisogne (BS)

    ma i pagamenti ?

    quando pagheranno noi poveri concessionari in alternativa possono darci una quota di capitale ad antigua hahahahahha
  • timer1425, Fiume Veneto (PN)

    @fabri67...Grande!!!L'idea che mi mancava!!!

    Credo che seguirò la tua idea.
    Fino adesso ero frenato all'idea di mettere al mondo dei figli proprio per la sistuazione disperata in cui si trova l'Italia.Se metterò al mondo dei figli credo che cercherò di far imparare loro più lingue possibile e se non saranno abbastanza grandi da potersene andare da soli quando arriverà il peggio ce li porterò via io stesso da questo buco nero che è diventato l'Italia. Eh si cari miei, il bello (o meglio il brutto) deve ancora arrivare.
    Ce ne andiamo tutti dall'Italia?
    Li lasciamo da soli a governare un bellissimo paese vuoto senza persone da comandare con le loro leggi insulse?
    Che soddisfazione sarebbe...
Inserisci il tuo commento