interviste

KTM Freeride 350. Dal concept al debutto

In attesa della prova completa della KTM Freeride 350 che pubblicheremo nei prossimi giorni, ecco l’intervista esclusiva a Joachim Sauer, Product Manager KTM che ci racconta il dietro le quinte di questo progetto

Tutto su:




A poche ore dalla partenza del test ride della nuova KTM Freeride 350, in Marocco nei pressi di Tahanaout, ecco a voi l’intervista Esclusiva con Joachim Sauer, Product Manager KTM che ci racconta il dietro le quinte di questo nuovissimo e particolare progetto:

Ciao Joachim, dopo una grande attesa dalla presentazione all’EICMA, finalmente proviamo la nuova Freeride. Essendo un prodotto completamente nuovo e molto particolare, come è stato recepito dagli utenti?

joachim sauer ktm2
Joachim Sauer, Product Manager KTM

«Fin dalla presentazione a Milano la nuova Freeride è stata recepita con grande curiosità ed attenzione. Sono in molti ad aver aspettato per tanto tempo una moto con queste caratteristiche, facile e divertente, ma soprattutto accessibile a tutti».

Da dove nasce l’idea di sviluppare e produrre una moto dalle caratteristiche così particolari?
«KTM da diverso tempo aveva in mente lo sviluppo di una moto specifica per il mondo del trial, ma analizzando concretamente il mercato non ne ha ritenuto i numeri ancora sufficientemente giustificabili. Contemporaneamente è allo sviluppo la nota moto elettrica e l’unione delle due idee ha portato alla luce un nuovo concetto di moto. Un mezzo dalle dimensioni ridotte, molto leggero e facilissimo da utilizzare».

Hai detto bene Joachim, non è solo una nuova moto, ma KTM con questo modello vuole focalizzare l’attenzione proprio su un nuovo modo di vivere le due ruote.
«Sì, è così, non bisogna immaginare questa moto come la sorella minore della 350 da enduro, altrimenti si rischia di rimanere delusi. La Freeride è nata e sviluppata per esplorare nuove strade e nuove mete senza necessariamente andare sempre alla ricerca della massima velocità e prestazione, ma molto più semplicemente giocando con i pesi, un po’ come si fa con il trial. In molti casi poi è molto più semplice delle versioni enduro e questo permetterà a molti appassionati di superare molte paure che facilmente vengono su una moto più

ktm freeride 3506
KTM Freeride 350

grande».

Ma come possiamo in Italia, dove sempre più si restringe il campo d’azione delle moto in fuoristrada e perseguire la filosofia della Freeride? Non sono due concetti in contrasto?

«Certamente in posti come questi (Marocco nda) questa moto è in un vero paradiso terrestre, ma anche in Europa, può avere dei notevoli punti di forza: la rumorosità è pressoché dimezzata, sia per i due silenziatori che per la limitazione dei giri motore, proprio perché non è e non deve essere una moto da competizione. In aggiunta poi, i copertoni da trial annullano l’effetto di raschiamento del suolo rendendo molto più blando l’impatto con l’ambiente».

A breve, su Moto.it troverete la prova integrale con foto e video
della moto dell’anno: KTM Freeride 350, non perdetevela!

Sono stati inseriti 16

Commenti

. Commenta
  • 1. Freeride?

    Per girare liberamente in fuoristrada penso che ci vogliano prima di tutto leggi che lo consentano.

    Daccordo sul contenere la rumorosità, targhe regolamentari e tutto il resto, ma non venitemi a dire che devo comprarmi una moto per le competizioni di enduro e una per il fuoristrada escursionistico.
    Già ci avete obbligati ad avere la moto per la strada e quella per il fuoristrada con il carrello.

    Se proprio è dannoso per l'ambiente vietate l'enduro ma non mascherate questioni commerciali.

    Mi ricordo quando si era in tanti la domenica 20 moto in mulattiera lasciavano appena qualche pietra smossa...

    Johnny .Walker -
  • 2. moto dell'anno?

    con questo prezzo resta un grande prodotto, ma un giocattolo per ricchi capricciosi.
    Se costasse 4500, massimo 4900 avrebbe un senso.
    Il target è lo stesso di Beta Alp ed HM Locusta, pur avendo qui contenuti tecnici più interessanti.
    Troppo cara. Poi spiegatemi dove si può fare freeride con la moto, già in certe zone ci sono problemi con le bici!
    Resta una gran operazione di marketing della KTM, che in questo non è seconda a nessuno oggi.
    E poi un mezzo simile monoposto che senso ha?
    Stefano.Bertuccioli -
  • 3. Tutto vero, ma...

    ....Parliamo di cifre.
    E' inutile sfoggiare chissà quale idea, quando chi fa enduro - io, ad esempio, da sempre.. - sa che non conta avere un 4 e 1\2 sotto al culo o una moto da cross con luci e targhe, ma si necessita di un mezzo agile, con trazione e ciclistica equilibrata... E che 40 CV max. bastano. Quindi, ben venga una moto di questo genere ( ma non spacciamola come precursore del "segmento" ) ma vediamo di non nascondere la nuova arrivata come "KTM" e come " wow, sono la nuova nata!!! " per poi giustificare chissà quale esorbitante cifra. Considerato quello che si trova, similare per segmento, non dovrebbe passare i 6.000 € , sennò conviene a tutti prendere qualcosa di più performante, aziendale o usato poco e darci meno gas quando la si usa .
    pirezio -
  • 4. bella idea...

    ..ma un pò cara.
    Doc430 -
  • 5. Bella idea, ma...

    ...sempre sella alta un kilometro! Se si vuole fare una moto per tutti bisogna trovare anche un compromesso, mica siamo tutti alti 1,90...
    iron2219 -
  • 6. Idea buona, realizzazione sbagliata.

    L'idea di una moto così è tutto sommato buona, la realizzazione invece è sbagliata. Mi riferisco all'uso di un inutilmente sofisticato e pesante 4T derivato da un motore da corss. Complicazione, peso, tagliandi che, nonostante il motore sia depotenziato, saranno ravvicinati e costosi come tutti i 4t "frullini" di ultima generazione.
    Che senso ha prendere un motore progettato (e complicato) per girare altissimo e avere una marea di cavalli nonostante la cilindrata e tarparlo dimezzando o quasi la potenza?
    Senza le sue peculiari caratteristiche quello che rimane del motore sono solo inutili complicazioni e tabella di manutenzione retaggio della destinazione d'uso originale.
    Questa moto sarebbe dovuto essere realizzat con un motore 2T. Già di suo questo tipo di motore ha costi di realizzazione, manutenzione e pesi enormemente minori. Come se non bastasse KTM ha già in casa dei motori eccezionali per questo scopo, i 250 e i 300 2T, bastava depotenziarli e rifare il diagramma per la coppia..
    La moto sarebbe pesata 15 kg in meno, come minimo, e anche prevedendo un serbatoio più grosso per via del maggiore consumo del 2T ci sarebbero cmunque 10 kg in meno. Inoltre sarebbe stata la volta buona per KTM di introdurre l'iniezione elettronica indiretta sul 2T, ovviando parzialmente al problema consumo e cominciando a sperimentarla su un motori meno "tirati".
    Infine... il prezzo. se son veramente 7200 euro... ma anche no... con quel prezzo si prende un Enduro 2t sopraffino e di componetistica superiore.
    Insomma... KTM avrebbe dovuto fare lei l'equivalente della la T-Ride 2T che invece ha fatto Scorpa/Sherco. Infatti anche loro anni fa son partiti con l'idea dell'ibrida enduro-trial, motorizzandola Yamaha 250 4t... poi "l'han capuita" e hanno fatto anche la motorizzazione 2t.
    Speriamo che KTM "recepisca" e "copi" anche questa idea.
    bibo3361 -
  • 7. che gusto .....

    FANTASTICA !!!
    dek76 -
  • 8. Enduristi ecologici!

    Oltre alle targhe, tutte le enduro dovrebbero avere i copertoni come quelli della KTM Freeride 350, anche quelle da gara!
    Quelli usati finora dovrebbero stare solo sulle moto da MX o che girano su piste chiuse.
    Credo che in questo modo si potrà praticare l'enduro senza fare troppi danni ai sentieri e senza dover rinunciare a nessuno dei tanto cari numeri previsti dal famoso, e mai scritto, "Manuale dell'endurista funambolico - come essere un manico senza far incazzare le amministrazioni comunali e i cittadini rispettosi dell'ambiente".
    Riflettiamo, gente.
    Luis4841 -
  • 9. Bene bravi bis, MA......

    ..... a parte il fatto che una moto così già esiste da anni ed annorum (la BETA ALP 4.0, progetto ben evoluto e con caratteristiche veramente indovinate, inoltre, cosa che non guasta con i tempi che corrono... è ITALIANA), cari signori della Ktm, visto che proponete modelli come questo, un po' meno "Ready to race" del solito, si può sapere cosa aspettate a proporre in una salsa analoga la 690 Adventure?
    Che a parte la (pesante) Tenerè 660 in pratica non c'è niente di decente sotto i 200 kg con la ruota da 21"? Se poi qualcuno si accontenta della Bmw Sertao ok, i gusti sono gusti...
    Motoghiro -
  • 10. idea perfettibile

    manca l'omologazione per due e dovrebbe costare 300 euro in meno, per andare nel terreno del BetaALP.

    Comunque avessi dei soldi da sbattere nel cesso la comprerei subito.
    lukra -
  • 11. LEGGERA? AHAHAHAHAHAHHAHAHAH.................

    100 kg di moto e si definisce leggera? ma se pesa come un qualsiasi 125 2T!!!!!
    spostare i pesi e giocarci come si fa col trial? che pesano dai 66 ai 70 kg? ihihhiihihihihhiihihihihihihihihi

    Gioachim, prima di parlare di paragoni col trial informati bene .....
    lazzaro -
  • 12. Bella è bella

    Buongiorno a tutti, non so voi ma io all'EICMA ci sono salito e lo fotografata da ogni lato, è alta il giusto, pesa il giusto e come dal video di rumore ne fa veramente poco, vedi appunto doppio scarico finale, le gomme sono come quelle da trial..... perciò devastano poco o nulla, se poi con la moto mi danno anche il lascia passare su ogni terreno, vendo la mia Husaberg da mondiale e mi prendo questa........ Ma tanto si sa, che anche con questa NON ci fai quello che vuoi o vorresti fare con la moto da enduro VERO, perciò OK!! bella idea ma siamo alle solite, il più delle volte mi pare di stare a parlare al muro, NON CI VOGLIONO sui percorsi alpini, montani, boschi e sotto boschi, nonché campagna. Allora? Allora questa è una motoretta bella che non serve a nulla come tutte le altre ( intendo per la circostanza del momento ) l'ho già scritto in un altra occasione che ho anche la moto da trial 4tempi silenziosissima....... ma mi sono preso la contravvenzione. Le moto le ho targate, bollate e assicurate, ma agli amici del comune................ non importa, qui c'è poco da inventarsi giochini nuovi se le cose non si sistemano, e non si sistemano.
    Alberto.Morotti -
  • 13. Bella ma inutile, come tutte le altre

    Se vogliono continuare a vendere moto i fabbricanti devono decidersi ad intervenire a livello di categoria per promuovere una regolamentazione definitiva del fuoristrada.
    Personalmente, dopo quasi quarant'anni di enduro, ho venduto la moto perchè stufo di essere trattato come un bandito.
    E non intendo ricomprarla fino a quando non mi assicureranno che, dopo aver speso 9000 euro, di cui una buona fetta destinata allo Stato, potrò utilizzarla senza patemi senza subire agguati da Polizia, Carabinieri, Guardie Forestali, Vigili, Gev e chi più ne ha più ne metta!

    Carlo Alberto Raschioni
    Carlo Alberto.Raschioni -
  • 14. BELLA IDEA,IL PREZZO...

    la moto non è male,anche l'idea di avere una moto con ambizioni moto.alpinistiche con performance più elevate.
    il prezzo non è molto basso,7200€ non sono pochi pensando che con 7500€ si prende un gas gas 300 nuovo. è anche vero che i trial veri costano 6700-6800. vedremo le vendite
    nik200929 -
  • 15. Manca dell'omologazione per 2

    Una grossa pecca secondo me...la possibilità di portare anche occasionalmente un passeggero...
    Ho un ktm exc 300 , mezzo specialistico, giustamente omologato per 1...non vedo come una alternativa soft come questa, utilizzabile con gomme dual anche su asfalto, non possa essere fruibile da due persone per brevi spostamenti....mettere due pedanine smontabili e unsa sella un pelino più lunga non costava niente...
    Con un Beta Alp un picnic per due in montagna si puo fare....con un Kawa Klx 250 pure....
    baffosardi -
  • 16. mah?

    un compromesso tra il trial e l'enduro? la yamaha ci ha provato con la triker ma quante ne ha vendute? io non ne vedo una..... Il fuoristrada per me è da specialisti, o enduro o trial le vie di mezzo non esistono....
    manlione -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti