mostra aiuto
Accedi o registrati
Corsi di guida

Aprilia Racing Academy

- Un corso di guida sulle piste più belle d’Italia, in esclusiva, per imparare o migliorare la propria tecnica. Didattica innovativa e divertimento i segreti di questa joint venture Aprilia – Specialbike
Aprilia Racing Academy

Le supersportive non vendono più, il fascino delle iperprestazioni esercita sempre meno allure sui motociclisti italiani, ma se pensate che le piste siano tutte vuote vi sbagliate di grosso. L’impressione è che le sportive si usino di meno su strada, dove del resto sono ormai goffe ed inadeguate, ma sempre di più nel loro habitat d’elezione: i circuiti. Ma se è vero che l’ambiente della pista è inerentemente più sicuro e per certi versi semplice della strada (non troverete mai traffico che proviene in senso inverso o auto che non vi danno la precedenza…) è altrettanto indiscutibile che richieda conoscenze e capacità specifiche per potersela godere e sfruttare appieno.

Una situazione un po’ particolare, perché se in altri sport nessuno si sognerebbe di iniziare la pratica senza andare a scuola – pensiamo allo sci, al paracadutismo, all’equitazione – nel caso del motociclismo sportivo molti pensano che il saper guidare su strada sia sufficiente per potersi avventurare in pista in sicurezza. Inutile dire che non è così. Certo, è possibile imparare da autodidatti, ma sicuramente in tempi più lunghi e con più fatiche e rischi rispetto all’affidarsi ad un’organizzazione professionale in grado di formare i motociclisti sulla base delle loro abilità di partenza.

Al momento non c’è che l’imbarazzo della scelta, perché il panorama dei corsi di guida è davvero ampio. Non è però facile trovarne uno che unisca tutte le caratteristiche dell'Aprilia Racing Academy, che nasce dall’accordo fra SpecialBike (organizzatore di turni in pista di lunghissima esperienza) ed Aprilia. Un corso organizzato sui circuiti più importanti d’Italia, aperto a tutti i motociclisti – con alcune eccezioni, come vedremo in seguito – ma con ovvia predilezione per i possessori delle moto di Noale e in cui l’attività si svolge esclusivamente in turni riservati.

Una situazione ideale, che consente di mettere in pratica in tutta sicurezza i concetti che vengono spiegati nelle sessioni in aula (o meglio, nei box) durante le pause fra un turno e l’altro. Aprilia e SpecialBike ci hanno invitato a provare in prima persona l’efficacia della loro scuola a Misano Adriatico. Un invito che naturalmente non ci siamo fatti ripetere due volte…

Qualche informazione

Iniziamo dalla divisione dei corsi, perché ce n’è per tutti. Elemento comune a tutti quanti sono la didattica curata da istruttori certificati dalla FMI, a garanzia della validità del docente ma anche del metodo, come riscontreremo poi durante le lezioni, in un rapporto massimo di un istruttore ogni quattro allievi. L’istruttore ha anche a disposizione una moto equipaggiata con telecamere per riprendere gli allievi sia quando lo precede che quando lo segue, per poi analizzare successivamente le immagini insieme e correggere i difetti dell’allievo. In ogni turno gli allievi guidano infatti seguendo l’istruttore, per osservare traiettorie e comportamento in sella, e poi precedendolo per essere osservato.

Fra un turno e l’altro c’è una bella pausa, per passare alla parte teorica del programma didattico di ciascun livello e per riprendere fiato – l’impegno fisico della pratica motociclistica sportiva è sempre tenuto in grande considerazione. Per tutti è infatti naturalmente disponibile l’hospitality Aprilia, il pranzo al ristorante del circuito, l’assistenza tecnica consulenziale gratuita ma soprattutto la presenza di Daniel Tina, fisioterapista professionista (e gran bella manetta) che assiste gli allievi sia da un punto di vista teorico che pratico. Cosa vuol dire? Che sia che abbiate bisogno di una consulenza sulla preparazione atletica, sia che invece vi serva un massaggio a fine giornata, Daniel è la persona giusta.

Altro allettantissimo plus dei corsi è la garanzia di cinque turni da 20 minuti, più che sufficienti per “stendere” anche i più allenati, con l’assicurazione pioggia che consente di recuperare la quota d’iscrizione (al netto di una piccola franchigia) in caso il meteo guasti la festa. E poi c’è la chicca: un turno in sella all’Aprilia RSV4 RF 2017 incluso nel prezzo.

I livelli del corso sono tre.
Base (690 euro): dedicato ai debuttanti della pista, con durata di un giorno.

Pro (750 euro): per chi ha già confidenza con i cordoli e vuole migliorare tecnicamente e nella confidenza.
Race (1.600 euro): è dedicato a chi è già esperto, magari con un po’ di esperienza agonista, e vuole migliorare i tempi sul giro. A differenza degli altri due, la durata è di un giorno e mezzo con lezioni teoriche che iniziano già nel pomeriggio del primo giorno, prima di entrare poi in circuito il giorno successivo. E’ l’unico riservato ai possessori di moto Aprilia.

In sella

Il mio istruttore è un simpatico ragazzo toscano che risponde al nome di Lorenzo Campani. Sorriso sempre stampato in faccia, occhi svegli ed accesi d’entusiasmo, una bella manetta (naturalmente) ma anche una dialettica che gli permette di spiegare concetti spesso complessi con la semplicità di chi li ha capiti bene lui per primo.

Non nego di aver sorriso quando ho saputo che mi sarebbe toccato un corso base, ma un po’ che credo fermamente nel fatto che non si smetta mai d’imparare, un po’ che da Aprilia mi rassicurano sulla flessibilità della didattica del corso, fatto sta che rimetto rapidamente in tasca lo sguardo di sufficienza e apro bene occhi e orecchie.

Assieme a noi giornalisti viziati c’è Giulio, simpatico ragazzo veneto ai primi passi in circuito e al primo contatto con una sportiva moderna d’eccellenza come l’Aprilia RSV4 RF 2017. Quando rientra ai box dopo il primo turno non si sa se è più spaesato dall’ambiente o dalla moto, tanto che Lorenzo, che lo ha seguito passo passo per tutto il primo turno, ha la faccia di chi si è reso conto che c’è davvero molto da lavorare.

La flessibilità però è una delle migliori caratteristiche dell’Academy, quindi anche una disparità nei livelli non spaventa l’organizzazione. Lorenzo attiva il suo collega Max per riprendere i più svelti e continuare a seguire al meglio Giulio, poi ci si rivede al box. Lorenzo osserva le registrazioni e parte con le correzioni – qualche vizio che so di avere e qualcosa che invece scopro al momento. Un paio di suggerimenti, un sorso d’acqua e si torna dentro: provo ad applicare i consigli di Lorenzo e i benefici arrivano, a riprova del fatto che potersi vedere da fuori, sia pure per interposta persona, è sempre utilissimo qualunque sia il livello di abilità.

Alla fine, limatura dopo limatura, i benefici si vedono. Pur senza prendere tempi, qualche sguardo rubato su contagiri e tachimetro nei punti critici mi conferma che – avessi avuto dubbi – Lorenzo ci aveva visto giusto. A fine giornata, dopo due ore effettive in sella, sono piuttosto stanco e anche se dalla RSV4 non vorrei mai scendere, qualche sbavatura nella concentrazione mi consiglia di fermarmi.

Finisco davvero soddisfatto, a riprova di come i corsi servano sempre e a tutti. E per inciso, il nostro compagno di corso è arrivato a mettere il ginocchio a terra pur partendo da un livello davvero a zero. Se avesse debuttato in una normale giornata di prove libere probabilmente avrebbe abbandonato la pista quel giorno e per sempre.

Tornando al discorso iniziale: iniziereste a sciare senza prendere un maestro? E dopo aver imparato a scendere senza stendervi in continuazione, l’anno dopo non riprendereste il maestro per migliorare, o magari assicurarvi di non aver maturato qualche difetto con la pratica? Ecco, fate una riflessione e pensate se non sia il caso di fare la stessa cosa con la pista. Ci sono tanti corsi di guida in giro, ma se volete un consiglio, fate un bel pensiero sull'Aprilia Racing Academy. Didattica eccellente, piste di altissimo livello, un fisioterapista a vostra disposizione (perché la guida in pista è una pratica atletica, e l’età media del motociclista si alza…) e tutto quello che potete immaginare da un corso di guida. E poi, volete mettere spararvi venti minuti a Misano o al Mugello sulla RSV4RF?

Maggiori informazioni:

Moto: Aprilia RSV4 RF 2017

Meteo: Sole, 20°

Luogo: Misano World Circuit Marco Simoncelli

Terreno: pista

Foto: Milagro

Sono stati utilizzati:

Casco Arai RX-7V

Tuta Dainese D-Air Racing Misano

Guanti Dainese Full Metal D1

Stivali Dainese R Axial Pro In

  1 di 11  
  • Ciambel, Cesena (FC)

    gran bella iniziativa da quel che ho potuto vedere organizzata nei minimi particolari ,io per primo ci avevo fatto un pensiero se non altro perché la Tuono è una figata pazzesca e nel mio caso la pista di Imola è presente nei miei sogni da parecchi anni poi per una serie di motivi ho deciso di non segnarmi ma il fatto di non averlo potuto fare mi lascia un po di amaro. Secondo me il corso in pista a parte la prova gratis che è un opportunità speciale è veramente fondamentale per tutti soprattutto chi guida moto sportive.
  • ALECEDIO

    UN INIZIATIVA STELLARE.
    Non saprei come altro definire un iniziativa nata dalla collaborazione di Aprilia e SPECIALBIKE. La spiegazione è presto fatta… ti va di provare una moto di assoluto prestigio e di élite, con più di 200 cv e dalla ciclistica sopraffina che forse mai potrai permetterti, in uno dei circuiti più belli del mondo , seguito da piloti professionisti, al prezzo di …. A GRATIS????
    Sono rimasto piacevolmente attratto da questa iniziativa da agosto 2016, data in cui mi sono imbattuto su questa iniziativa. Purtroppo però i posti erano tutti esauriti… da quel momento però ho tenuto monitorato il sito di SPECIALBIKE ogni giorno fino a questo febbraio. Ho portato in pista 10 amici grazie a questa iniziativa. E tutti e dico tutti sono rimasti ENTUSIATI. Vi sto parlando di piloti normalissimi, come me, che usano la moto sui passi montani il fine settimana. Purtroppo per vicissitudine avverse il mio test ride eXclusive l’ho dovuto rimandare a data da destinarsi…. Ma non vedo davvero l’ora.
    COMPLIMENTI A JASMINE (davvero gentilissima), ad APRILIA (capace di fare moto assurde come performance ma guidabili “adagio” anche da mia nonna) e al tester di moto.it (perché è simpatico ed è stato al gioco con il mio amico e compagno di avventure Enrico.
    Che dire ragazzi… approfittatene (solo dopo di me pero… non vorrei restare a piedi io per colpa vostra…ahahahaha)
    ALESSANDRO CEDIOLI
    MOTOINVORNITI
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Aprilia RSV4 RF (2017)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Aprilia
  • Modello RSV4
  • Allestimento RSV4 RF (2017)
  • Categoria Super Sportive
  • Inizio produzione 2017
  • Fine produzione n.d.
  • Prezzo da 23.219 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.040 mm
  • Larghezza 735 mm
  • Altezza 1.120 mm
  • Altezza minima da terra 130 mm
  • Altezza sella da terra MIN 840 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.420 mm
  • Peso a secco 180 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 999,6 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 4
  • Configurazione cilindri a V
  • Disposizione cilindri longitudinale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V 65
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 78 mm
  • Corsa 52,3 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione bialbero
  • Ride by Wire
  • Controllo trazione
  • Mappe motore 3
  • Potenza 201 cv - 148 kw - 13.000 rpm
  • Coppia 12 kgm - 115 nm - 10.500 rpm
  • Emissioni Euro 4
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 18,5 lt
  • Capacità riserva carburante 4 lt
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Telaio in alluminio a doppia trave con elementi fusi e stampati in lamiera
  • Sospensione anteriore Forcella Öhlins NIX upside-down. Completamente regolabile in precarico molle, estensione e compressione idraulica.
  • Escursione anteriore 120 mm
  • Sospensione posteriore Forcellone Öhlins TTX con piggy-back completamente regolabile in: precarico molla, lunghezza interasse, idraulica in compressione ed estensione.
  • Escursione posteriore 130 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 330 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 220 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70 ZR 17"
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore 200/55 ZR 17"
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Aprilia
  • Piaggio &C. S.P.A. Via G. Galilei 1
    30033 Noale (VE) - Italia
    041 5829111   www.aprilia.it

Nuovo: Aprilia RSV4

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Aprilia RSV4 RF (2017)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta