mostra aiuto
Accedi o registrati
GP del Giappone

MotoGP 2017. Dovizioso vince il duello con Marquez a Motegi. Rossi out

- Trionfo di Andrea Dovizioso davanti a Marc Marquez e Danilo Petrucci. Ottimo quarto posto di Andrea Iannone, caduto Valentino Rossi al sesto giro quando era ottavo
MotoGP 2017. Dovizioso vince il duello con Marquez a Motegi. Rossi out

Trionfo di Andrea Dovizioso davanti a Marc Marquez e Danilo Petrucci. Ottimo quarto posto di Andrea Iannone, caduto Valentino Rossi al sesto giro quando era ottavo.

Che gara, ragazzi! la replica dell’Austria, ma questa volta sul bagnato. Questa volta è stato Marquez a percorrere l’ultimo giro in testa, sembrava avesse allungato, ma un'imbarcata alla nona curva ha rimesso in gioco il Dovi, che con una staccata impressionante ha superato Marquez alla curva 11, quella in discesa in fondo al rettilineo. Marquez, come in Austria, non si è dato per vinto, ci ha riprovato all’ultima curva, è andato largo e Dovi, con calma, lo ha ripassato per un successo, bello, significativo, di grande valore: adesso Andrea è a 11 punti da un Marquez, che, in volata, le ha prese due volte su due da Dovizioso.

Grandissimo Andrea, in una gara diffiiclissima, con Petrucci bravo a chiudere terzo, dopo essere stato a lungo al comando. Danilo ha fatto il massimo, quando è stato attaccato da Marquez al 13esimo giro sembrava che Marc potesse andarsene, ma Dovi lo ha passato due curve più in là: qui ha costruito la sua vittoria.


IANNONE BENE, COSI COSI LORENZO

Ottimo quarto posto per Andrea Iannone, che come spesso gli accade, quando vede il compagno di squadra andare forte, cambia marcia: un quarto posto che dà morale. Quinto Alex Rins, sesto Jorge Lorenzo. Partito come al solito fortissimo, Lorenzo ha chiuso in testa il primo giro, è stato secondo per un paio di passaggi, ma nel quarto è stato passato da ben quattro piloti: si è disunito ed è finito nelle retrovie, dietro anche a un Maverick Vinales, in evidente difficoltà. Poi si è ripreso, ha ripassato Vinales e anche Aleix Espargaro, ma, nel complesso, un’altra prestazione deludente per Lorenzo, che nelle libere era sembrato avere un gran ritmo sul bagnato. Peccato. Solo nono Vinales: i suoi sogni mondiale finiscono qui.

 

CLASSIFICA

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 146.3 47'14.236
2 20 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 146.3 +0.249
3 16 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 145.8 +10.557
4 13 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 145.3 +18.845
5 11 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 145.1 +22.982
6 10 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 145.1 +24.464
7 9 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 144.9 +28.010
8 8 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 144.8 +29.475
9 7 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 144.4 +36.575
10 6 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 143.8 +48.506
11 5 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 143.5 +56.357
12 4 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamalube Yamaha Factory Racing Yamaha 143.3 +1'00.181
13 3 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 143.2 +1'00.980
14 2 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 143.1 +1'03.118
15 1 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 143.1 +1'03.514
16   45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 143.1 +1'04.162
17   38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 143.0 +1'06.271
18   7 Hiroshi AOYAMA JPN EG 0,0 Marc VDS Honda 142.6 +1'13.250
Non classificato
    19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 142.6 3 Giri
    26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 143.0 4 Giri
    17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 133.9 5 Giri
    35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 137.6 10 Giri
    46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 142.0 19 Giri
    31 Kohta NOZANE JPN Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 137.6 21 Giri

 

Leggi tutti i commenti 210

Commenti

  • Gisulfo, Arpino (FR)

    Inutile negarlo. Fino all'anno scorso tutti giudicavano Dovizioso soltanto un buon pilota, e nulla più.
    Durante la sua carriera non aveva mai mostrato le doti tipiche dei fuoriclasse.
    Quest'anno, invece, ha avuto prestazioni sbalorditive, soprattutto in duelli diretti con "mostri sacri" come Marquez e Rossi.
    Ha fatto meglio di loro ed anche con maggior correttezza, il che non guasta.
    Una piacevole sorpresa, devo dire.
  • max66665, Gallarate (VA)

    pede75: non sono io che ho voglia di tirare il ballo il 2015, ma i suoi tifosi che continuano a offendere un pilota, che piaccia o meno regala spettacolo e rischia di bestia tutte le gare!!!
Leggi tutti i commenti 210

Commenti

Inserisci il tuo commento