Benvenuto, Ospite Ricerca | Argomenti attivi

Il Grande Capo Toyota ha parlato Opzioni · Visualizza
andrea.matteo
Inviato: venerdì 18 dicembre 2020 10:08:40



Iscritto: 26/03/2018
Locazione: Biella
--- “I veicoli elettrici sono sopravvalutati e godono di un eccessivo clamore, non giustificato né a livello ambientale né a livello economico" ---

---"Quando i politici dicono ‘liberiamoci di tutte le auto che usano la benzina’, capiscono cosa significa?”---

---"rete elettrica giapponese non sarebbe in grado di sostenere un parco circolante completamente composto da auto a batteria e che l’adeguamento dell’infrastruttura costerebbe allo Stato investimenti fino a circa 300 miliardi di euro"---

---"La troppa foga nella transizione rischia di far collassare l’attuale modello di business dell’industria automobilistica, determinando la perdita di milioni di posti di lavoro e di rendere la mobilità un LUSSO PER POCHI"---


Akio Toyoda




p.s.
e se lo dice la Toyota ......



... c'è gente per tutto...
Agnello P
Inviato: venerdì 18 dicembre 2020 10:38:00



Iscritto: 12/10/2020
Locazione: Moravia
Ciao, hai un link?
I Giapponesi hanno un po' di buonsenso, è una cultura diversa.
Qui, i tedesci della VW hanno investito troppo, ma finora senza benefici. E questi hanno interceduto in Bruxelles, che electromobilitá é l'unica cosa che puoi legalizzare...
A loro vantaggio, permetteranno persino la guerra, li conosciamo già.
Luca_Brg
Inviato: venerdì 18 dicembre 2020 11:08:51



Iscritto: 23/09/2010
Locazione: transpadana
Finalmente qualcuno ha riscoperto il buon senso, prima di intraprendere una strada rovinosa per milioni di lavoratori e pure per l'ambiente, che molti sognano di poter salvare con chiacchiere inutili e svolte green senza alcuna seria base scientifica.


https://www.quattroruote.it/news/industria-finanza/2020/12/17/toyota_akio_toyoda_auto_elettriche_sopravvalutate_settore_collassera.html



chi è senza peccato...
EsseEffe750
Inviato: venerdì 18 dicembre 2020 13:28:33



Iscritto: 17/11/2019
Locazione: Tra Maestrale e Scirocco
E che noi Europei siamo tanto "mmuccalapuni", è un termine tipico della Trinacria, cioè crediamo senza pensare a tutte le stronzate che ci propina quella sansuisuga della finanza che è l'unione europea.
Si compra per moda e non per reale necessità. Se vuoi essere ecologico lascia il suv a casa e cammina un'ora a piedi per andare a fare la spesa. Tutta salute.

Se parli fa che il tuo discorso sia migliore di quanto sarebbe stato il tuo silenzio
nicola66
Inviato: venerdì 18 dicembre 2020 15:48:40



Iscritto: 13/01/2005
Locazione: MN
non so se ve lo ricordiate, ma 7 anni fa, di notte, una pianta ha abbattuto un traliccio dell'alta tensione sul confine con la Svizzera dalla quale importiamo circa il 7% del fabbisogno nazionale.
è rimasta senza corrente metà Italia fino al pomeriggio.
e nell' estate del 2017 siamo arrivati ad un pelo dal blackout nazionale per sovraccarico a causa del consumo dei condizionatori.
ora se qualcuno qui pensa che nei prossimi 10 anni in Italia sia possibile avere 1/3 del parco circolante, cioè circa 5 milioni, 100% elettrico con queste premesse, vorrei che mi spiegasse dove li andiamo a prendere i KWh necessari.
risposte tipo: tappezziamo i tetti di pannelli non pervenute.




fare le pieghe non vuol dire fare anche le curve
luciopx
Inviato: venerdì 18 dicembre 2020 17:46:13



Iscritto: 10/08/2009
Locazione: trento
Ma infatti. Il futuro dell'elettrico è il nucleare....
Me le vedo costruite in Italia con la sabbia di mare.

Una PX è per sempre
Marco.Triple
Inviato: venerdì 18 dicembre 2020 17:57:37



Iscritto: 15/05/2012
Locazione: Vicenza
Ma infatti io voterei Sì ad un referendum sul nucleare, che tanto siamo circondati, non è che se succede qualcosa ci salviamo.

Piuttosto la preoccupazione è che, facendolo in Italia, la costruzione delle centrali sarebbe quanto meno dubbia.

L'unico aspetto positivo è che abbiamo parecchia gente preparata sull'argomento che ovviamente lavora all'estero però.

Il motociclismo non è un passatempo, è uno stile di vita!
Aldo Roma
Inviato: venerdì 18 dicembre 2020 23:39:30



Iscritto: 08/09/2015
Locazione: Roma
Originariamente inviato da Marco.Triple
Ma infatti io voterei Sì ad un referendum sul nucleare, che tanto siamo circondati, non è che se succede qualcosa ci salviamo.

Piuttosto la preoccupazione è che, facendolo in Italia, la costruzione delle centrali sarebbe quanto meno dubbia.

L'unico aspetto positivo è che abbiamo parecchia gente preparata sull'argomento che ovviamente lavora all'estero però.


Capirai se dovessero costruire qualcosa di nucleare qui in Italia con tutti i protocolli di sicurezza che metteremmo in atto noi che viviamo di pi-ppe mentali, sai quanti decenni ci vorrebbero affinchè uscisse un po' di corrente per alimentare una Panda elettric?

Sono un tipo semplice, mi fermo al semaforo, dentro la prima e gas a martello!
nicola66
Inviato: sabato 19 dicembre 2020 01:18:21



Iscritto: 13/01/2005
Locazione: MN
nucleare non se ne farà mai più nulla.
alla centrale di Caorso ci son voluti esattamente 10 anni dalla posa della prima pietra, all'entrata in servizio commerciale.
che son cmq nulla in confronto ai 30 che finora, dal 1990, sono passati per smantellarla.

e non hanno ancora finito.
La stima è di scrivere la parola FINE nel 2031.




fare le pieghe non vuol dire fare anche le curve
Ponan
Inviato: sabato 19 dicembre 2020 06:20:26



Iscritto: 17/02/2012
Locazione: Monza
Non dimentichiamoci che Akio Toyoda è il nipote del fondatore della Toyota Motors Kiichiro Toyoda. E che Toyota ha la leadership mondiale dei veicoli ibridi ed è nella top5 mondiale della produzione di veicoli a combustione interna. Mentre nell'elettrico è molto indietro... Ha ragione nel dire che per ora non c'è sufficiente infrastruttura, che la produzione di energia elettrica rinnovabile non è sufficiente, e la produzione di veicoli elettrici non è sostenibile, ma è anche vero che ha grossi interessi a dirlo!
Sul nucleare molti paesi ne stanno uscendo (Germania in primis) e molti altri non investono più (Francia).
La direzione più ecologica sarebbe il rinnovabile, e in effetti, prima di mettere dei paletti sulla produzione di veicoli a combustione interna, dovrebbero fare un piano per arrivare a produrre il 100% dell'energia elettrica con fotovoltaico, idrico, eolico,... e nel frattempo imparare a fare le batterie in maniera più sostenibile.
Altrimenti inquina meno un motore a combustione nel suo ciclo vita

... in moto è un avventura!
andrea.matteo
Inviato: sabato 19 dicembre 2020 11:22:47



Iscritto: 26/03/2018
Locazione: Biella
oddio,
non sono del campo però ho difficoltà nel pensare che la Toyota sia "molto indietro" nel elettrico,

penso che le sue dichiarazioni sono la logica conseguenza dopo l'annuncio giapponese che fra 15 anni potranno circolare solo auto elettriche, e lui giustamente fa notare quanto sia aleatoria una simile previsione ....





... c'è gente per tutto...
Agnello P
Inviato: sabato 19 dicembre 2020 17:53:18



Iscritto: 12/10/2020
Locazione: Moravia
Tutta Italia 2019, popolazione 60 milioni, i consumi di carburanti autotrazione (benzina+gasolio) sono 31,1 milioni tonnellate, solo benzina 7,3 milioni tonnellate per anno.
Per giorno e per benzina, la energia in quantità di 20 mila tonnelate è 20.000.000kg x 46.4MJ/kg = 928 TJ
Contiamo, che la efficienza dei motori è 35%, e la efficienza dei electromobili è 90%.
Quando sostituiamo i motori a benzina con l'elettricità, saranno necessari 928 x 0,35 / 0,9 = 361 TJ elettrici per qiorno. Ciò corrisponde a 4200 MW di potenza delle centrali elettriche netto. Ciò richiederà la costruzione di 6 centrali nucleari, ciascuna con una potenza di 1000 MW in Italia.
E saranno necessarie altre 8 o 10 centrali elettriche (ogni 1000MW) per sostituire i motori diesel delle autovetture?
Saranno necessarie altre 120 centrali in tutta Europa! E non abbiamo ancora iniziato a trattare con le batterie ...
Ponan
Inviato: sabato 19 dicembre 2020 22:53:12



Iscritto: 17/02/2012
Locazione: Monza
Originariamente inviato da andrea.matteo
oddio,
non sono del campo però ho difficoltà nel pensare che la Toyota sia "molto indietro" nel elettrico,

penso che le sue dichiarazioni sono la logica conseguenza dopo l'annuncio giapponese che fra 15 anni potranno circolare solo auto elettriche, e lui giustamente fa notare quanto sia aleatoria una simile previsione ....


Per ora ho recuperato questi dati del 2020 di vendite di veicoli elettrici:
Tesla: 316.820 (26% share)
Volkswagen Group: 120.793 (10% share)
Renault-Nissan-Mitsubishi Alliance: 109.095 (9% share)
SAIC: 97.086 (8% share)
Hyundai-Kia: 85.829 (7% share)

Toyota ha puntato prevalentemente sull'ibrido e poi sul fuel cell che nessuno considera.

Quando recupero dati più completi te li giro

... in moto è un avventura!
andrea.matteo
Inviato: domenica 20 dicembre 2020 11:43:11



Iscritto: 26/03/2018
Locazione: Biella
ah ok,
parli come vendite non come conoscenze tecnologiche,

è chiaro che Toyota punta molto sul ibrido, è il suo cavallo di battaglia....

poi il fatto che Tesla sia la più venduta è la conferma che oggi l'auto elettrica è uno sfizio per ricchi,
mentre Toyota deve necessariamente guardare il mercato nella sua globalità, dalla utilitaria all'ammiraglia e valutare gli scenari realistici,

Toyoda ha fatto queste valutazioni realistiche, indipendentemente dall'attuale nicchia del mercato elettrico



... c'è gente per tutto...
Marco.Triple
Inviato: domenica 20 dicembre 2020 18:18:23



Iscritto: 15/05/2012
Locazione: Vicenza
Infatti, fare auto elettriche che nessun operaio o persona del "ceto medio" può comprare è quasi inutile. La cosa che non si capisce è perché i governi facciano certe scelte, consapevoli appunto del fatto che in pochi possono permettersele.

Ad ogni modo, prima che mettano un blocco totale alle auto a combustibile, ne passerà ancora

Il motociclismo non è un passatempo, è uno stile di vita!
LonnieOlson
Inviato: lunedì 21 dicembre 2020 09:04:32


Iscritto: 21/12/2020
Dovrei stabilire subito che non discuto che i veicoli elettrici a batteria (BEV) vedranno una crescita impressionante nei prossimi anni. L'unico punto che desidero sottolineare è che il loro potenziale per ottenere i tagli rapidi ed economici delle emissioni di cui il mondo ha tanto bisogno è molto basso. Il cpstest denaro speso per forzare la tecnologia delle auto elettriche è quindi, a mio parere, un cattivo investimento in un momento in cui non possiamo davvero permetterci cattivi investimenti energetici.
DrManetta
Inviato: lunedì 21 dicembre 2020 09:19:32



Iscritto: 25/05/2016
Locazione: Cecina (LI)
Originariamente inviato da Marco.Triple
La cosa che non si capisce è perché i governi facciano certe scelte, consapevoli appunto del fatto che in pochi possono permettersele.

Tanto ci sarà il covid a fare selezione di acquirenti arrampicarsi sui vetri

Non han sì aspri sterpi né sì folti quelle fiere selvagge che ’n odio hanno tra Cecina e Corneto i luoghi cólti
Agnello P
Inviato: lunedì 21 dicembre 2020 10:31:33



Iscritto: 12/10/2020
Locazione: Moravia
Ha qualcuno pensato, perchè una macchina "normale" costa 15.000 euro e la stessa, ma elettrificata, costa 40.000? confuso
La differenza di 25.000 è l'energia (o lo sforzo) richiesta durante produzione. Chi acquista un'e-auto "ecologica", graverà il nostro pianeta 20 anni in anticipo. Viva ecologia! rktmlwbdzxz (pazzo)
Ponan
Inviato: lunedì 21 dicembre 2020 11:44:57



Iscritto: 17/02/2012
Locazione: Monza
Originariamente inviato da andrea.matteo
ah ok,
parli come vendite non come conoscenze tecnologiche,

è chiaro che Toyota punta molto sul ibrido, è il suo cavallo di battaglia....

poi il fatto che Tesla sia la più venduta è la conferma che oggi l'auto elettrica è uno sfizio per ricchi,
mentre Toyota deve necessariamente guardare il mercato nella sua globalità, dalla utilitaria all'ammiraglia e valutare gli scenari realistici,

Toyoda ha fatto queste valutazioni realistiche, indipendentemente dall'attuale nicchia del mercato elettrico



Sì, parlavo di vendite.

Questa invece è la situazione della produzione 2010 (consuntivo), 2020 (consuntivo per 11/12 mesi), e previsione del 2027 fatta sulla base dei veicoli elettrici che Toyota ha dichiarato di volere lanciare sul mercato nei prossimi anni.



Nel 2010 non aveva prodotto veicoli elettrici. Nel 2020 è in fondo alla classifica, al 27o posto con solo lo 0,5% del mercato dei veicoli elettrici prodotti nel mondo. E' evidente che fino a quest'anno Toyota non ha puntato affatto sull'elettrico, solo nei prossimi anni recupererà posizioni. Ma tenendo in considerazione che è da anni il più grande produttore di auto al mondo (o comunque nella Top3), e che le competenze sull'elettrificazione non le mancano, è stata una sua scelta strategica di non puntare sull'elettrico. Che ora però sta cercando di cambiare.

Questa invece è la situazione della produzione di veicoli Ibridi dal 2000. Nel 1996 ha lanciato al Prius Full Hybrid e da allora è leader di mercato, probabilmente solo nel 2027 perderà la prima posizione, ma comunque questa è da decenni la direzione verso cui ha puntato: l'ibrido



In sostanza, Toyota difende il suo orticello.

... in moto è un avventura!
lumachina
Inviato: lunedì 21 dicembre 2020 11:58:50



Iscritto: 23/06/2000
Locazione: Roma
Originariamente inviato da Agnello P
Tutta Italia 2019, popolazione 60 milioni, i consumi di carburanti autotrazione (benzina+gasolio) sono 31,1 milioni tonnellate, solo benzina 7,3 milioni tonnellate per anno.
Per giorno e per benzina, la energia in quantità di 20 mila tonnelate è 20.000.000kg x 46.4MJ/kg = 928 TJ
Contiamo, che la efficienza dei motori è 35%, e la efficienza dei electromobili è 90%.
Quando sostituiamo i motori a benzina con l'elettricità, saranno necessari 928 x 0,35 / 0,9 = 361 TJ elettrici per qiorno. Ciò corrisponde a 4200 MW di potenza delle centrali elettriche netto. Ciò richiederà la costruzione di 6 centrali nucleari, ciascuna con una potenza di 1000 MW in Italia.
E saranno necessarie altre 8 o 10 centrali elettriche (ogni 1000MW) per sostituire i motori diesel delle autovetture?
Saranno necessarie altre 120 centrali in tutta Europa! E non abbiamo ancora iniziato a trattare con le batterie ...


Spero che il passaggio ad elettrico coincida anche con l'efficientamento del trasporto pubblico, non si può e deve ragionare sempre intorno al trasporto privato.

Poi cè da considerare che la quota di energia da rinnovabili tendenzialmente è in crescita, se non sbaglio.

Toyota ha puntato sempre sull'ibrido e le parole del suo Presidente non mi stupiscono, se per questo anche Marchionne bocciò l'elettrico.

lamps

Veterano

BMW R1200R

Motociclista boomers
Utenti che sfogliano l'Argomento
Guest


Vai a
Tu NON puoi inviare nuovi argomenti in questo forum.
Tu NON puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.