Benvenuto, Ospite Ricerca | Argomenti attivi

scusate l'ot, ma visti i post letti fin ora Opzioni · Visualizza
Ego70
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 09:37:51



Iscritto: 08/02/2001
Locazione: lodi
chi mi spiega come mai mentre faccio una rotonda (molto ampia) per andare dritto nella fase di massima piega ho perso l'anteriore??

mi spiego meglio:
arrivo allegrotto 80/90kmh, scalo 2 marce, affronto la rotonda, dx, sinistra in piega in quanto la rotonda è leggermente spostata a dx e quindi non in asse con il proseguio della strada, poco prima di riaddrizzare per proseguire dritto per la mia strada, l'anteriore mi scivola leggermete ma abbastanza per farmela sotto e raddrizzare prima del previsto.
faccio presente che:
fazer 600 2003
gomme diablo, 2.4 ant - 2.8 post (in temperatura)
forcelle sfilate di 1cm
anteriore molle hyperpro
unico neo il mono post
a dimenticavo ho sempre il bauletto, ma in genere non ho mai avuto problemi

premesso che non facevo il cretino, ma era una strada statale stranamente sgombra, mentre andavo a como.....

vorrei sapere se è colpa mia o c'era qualcosa per terra....
grazie a tutti

quello che so lo metto a disposizione di tutti
quello che non so lo chiedo


"Uno è lieto di poter servire"

fazer 600 '03 "arcadia"
ego1470@gmail.com
Wormbike
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 10:20:51



Iscritto: 13/06/2008
Locazione: RC
Hai fatto il dx - sx senza spinta del motore, con il peso sull'anteriore, oppure hai aperto un pò nel cambio direzione? La strada in che condizioni era (brecciolino, asfalto lucido, olio -che si trova spesso nelle rotonde-)?
Se c'era qualcosa a terra puoi saperlo solo tu...

"Io cerco le curve anche nei rettilinei" Tonino Guerra
username__228422
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 10:43:07



Iscritto: 28/08/2008
Locazione: agrate brianza
Originariamente inviato da ego_chewbacca
chi mi spiega come mai mentre faccio una rotonda (molto ampia) per andare dritto nella fase di massima piega ho perso l'anteriore??

mi spiego meglio:
arrivo allegrotto 80/90kmh, scalo 2 marce, affronto la rotonda, dx, sinistra in piega in quanto la rotonda è leggermente spostata a dx e quindi non in asse con il proseguio della strada, poco prima di riaddrizzare per proseguire dritto per la mia strada, l'anteriore mi scivola leggermete ma abbastanza per farmela sotto e raddrizzare prima del previsto.
faccio presente che:
fazer 600 2003
gomme diablo, 2.4 ant - 2.8 post (in temperatura)
forcelle sfilate di 1cm
anteriore molle hyperpro
unico neo il mono post
a dimenticavo ho sempre il bauletto, ma in genere non ho mai avuto problemi

premesso che non facevo il cretino, ma era una strada statale stranamente sgombra, mentre andavo a como.....

vorrei sapere se è colpa mia o c'era qualcosa per terra....
grazie a tutti



letto ed interpretato potrebbe essere stata colpa del manto stradale.....magari cera per terra un poco di skifezza.....



nuvole rapide
Ego70
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 10:59:35



Iscritto: 08/02/2001
Locazione: lodi
Originariamente inviato da Wormbike
Hai fatto il dx - sx senza spinta del motore, con il peso sull'anteriore, oppure hai aperto un pò nel cambio direzione? La strada in che condizioni era (brecciolino, asfalto lucido, olio -che si trova spesso nelle rotonde-)?
Se c'era qualcosa a terra puoi saperlo solo tu...


sul sinistra ero con il solito filo di gas, pronto ad aprire dopo il cambio sul dx....asfalto presumibilmente buono e pulito, di più non sò

quello che so lo metto a disposizione di tutti
quello che non so lo chiedo


"Uno è lieto di poter servire"

fazer 600 '03 "arcadia"
ego1470@gmail.com
il franz
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 11:05:50



Iscritto: 24/10/2000
Locazione: Sesto San Giovanni
Ciao Pietro,

troppe le possibili causa per capire cosa è successo.
L’importante è che sei riuscito a mantenerne il controllo.
Certo che quando scappa davanti fa sempre tanta paura.
Tra le possibili cause potrei solo ipotizzare un eccesso di lavoro della gomma per “raddrizzare” la moto rapidamente.


R1250RT - 54.000 km
Ego70
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 11:41:47



Iscritto: 08/02/2001
Locazione: lodi
Originariamente inviato da il franz
Ciao Pietro,

troppe le possibili causa per capire cosa è successo.
L’importante è che sei riuscito a mantenerne il controllo.
Certo che quando scappa davanti fa sempre tanta paura.
Tra le possibili cause potrei solo ipotizzare un eccesso di lavoro della gomma per “raddrizzare” la moto rapidamente.


no è successo mentre ancora scendevo a sx...

quello che so lo metto a disposizione di tutti
quello che non so lo chiedo


"Uno è lieto di poter servire"

fazer 600 '03 "arcadia"
ego1470@gmail.com
Monsteromane
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 11:50:19



Iscritto: 16/09/2002
Locazione: Civitavecchia - RM
Originariamente inviato da ego_chewbacca
Originariamente inviato da il franz
Ciao Pietro,

troppe le possibili causa per capire cosa è successo.
L’importante è che sei riuscito a mantenerne il controllo.
Certo che quando scappa davanti fa sempre tanta paura.
Tra le possibili cause potrei solo ipotizzare un eccesso di lavoro della gomma per “raddrizzare” la moto rapidamente.


no è successo mentre ancora scendevo a sx...


Allora, tra le altre cause, può darsi che fossi ancora con il freno leggermente pinzato...la cosa ti ha fatto perdere aderenza dstabilizzando la ruota in piega.

TUTTI PER UNO... = TUTTI...se la matematica non è un'opinione...
Ego70
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 12:09:09



Iscritto: 08/02/2001
Locazione: lodi
Originariamente inviato da Monsteromane
Originariamente inviato da ego_chewbacca
Originariamente inviato da il franz
Ciao Pietro,

troppe le possibili causa per capire cosa è successo.
L’importante è che sei riuscito a mantenerne il controllo.
Certo che quando scappa davanti fa sempre tanta paura.
Tra le possibili cause potrei solo ipotizzare un eccesso di lavoro della gomma per “raddrizzare” la moto rapidamente.


no è successo mentre ancora scendevo a sx...


Allora, tra le altre cause, può darsi che fossi ancora con il freno leggermente pinzato...la cosa ti ha fatto perdere aderenza dstabilizzando la ruota in piega.


non ricordo ma non credo, in genere decelero molto, poi mollo il freno e faccio la curva con un filo di gas, poi riapro dopo il cambio di direzione, ma il tutto è avvenuto mentre ancora stavo piegando verso sx in quanto la rotonda era molto spostata sulla dx.

cmq grazie a tutti per risposte tenniche... ;o)


quello che so lo metto a disposizione di tutti
quello che non so lo chiedo


"Uno è lieto di poter servire"

fazer 600 '03 "arcadia"
ego1470@gmail.com
sagyttar
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 13:41:34



Iscritto: 07/09/2007
Locazione: MN
Ego, capita regolarmente anche a me.Vi sono moltissime rotonde nelle quali sento regolermente la moto andar via con l'anteriore.
Certe volte penso si tratti di colpa mia, che le prendo male, che faccio qualcosa di sbagliato, molte mi capita di ripeterle spesso e volentieri, eppure nonostante ci entri in maniera diversa (a velocità costante o in leggera accelerazione o in leggero rilascio) come accenno a piegare sento la moto scapaprmi via, ergo affronto queste rotonde come fossi un pivellino, ma sai, meglio far la figura del pivello che ritrovarsi a terra con tutto quel che ne consegue.

Però la tua esperienza mi consola e mi fa pensare che ci sia qualcosa di strano dentro 'ste stupide rotonde, magari si tratta solamente di un asfalto del cavolo.

Memento Audere Semper
Monsteromane
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 15:09:18



Iscritto: 16/09/2002
Locazione: Civitavecchia - RM
Originariamente inviato da sagyttar
Ego, capita regolarmente anche a me.Vi sono moltissime rotonde nelle quali sento regolermente la moto andar via con l'anteriore.
Certe volte penso si tratti di colpa mia, che le prendo male, che faccio qualcosa di sbagliato, molte mi capita di ripeterle spesso e volentieri, eppure nonostante ci entri in maniera diversa (a velocità costante o in leggera accelerazione o in leggero rilascio) come accenno a piegare sento la moto scapaprmi via, ergo affronto queste rotonde come fossi un pivellino, ma sai, meglio far la figura del pivello che ritrovarsi a terra con tutto quel che ne consegue.

Però la tua esperienza mi consola e mi fa pensare che ci sia qualcosa di strano dentro 'ste stupide rotonde, magari si tratta solamente di un asfalto del cavolo.


Spesso l'asfalto non è realmente in piano, tende a scendere dal centro della rotonda, stile vulcano, percorri quindi una curva in contropendenza che ti diminuisce di molto l'aderenza...io una volta c'ho lasciato la firma come una pera cotta....Brick wall

TUTTI PER UNO... = TUTTI...se la matematica non è un'opinione...
Daniel 86
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 15:20:43



Iscritto: 22/08/2007
Locazione: PE
Originariamente inviato da Monsteromane
Originariamente inviato da sagyttar
Ego, capita regolarmente anche a me.Vi sono moltissime rotonde nelle quali sento regolermente la moto andar via con l'anteriore.
Certe volte penso si tratti di colpa mia, che le prendo male, che faccio qualcosa di sbagliato, molte mi capita di ripeterle spesso e volentieri, eppure nonostante ci entri in maniera diversa (a velocità costante o in leggera accelerazione o in leggero rilascio) come accenno a piegare sento la moto scapaprmi via, ergo affronto queste rotonde come fossi un pivellino, ma sai, meglio far la figura del pivello che ritrovarsi a terra con tutto quel che ne consegue.

Però la tua esperienza mi consola e mi fa pensare che ci sia qualcosa di strano dentro 'ste stupide rotonde, magari si tratta solamente di un asfalto del cavolo.


Spesso l'asfalto non è realmente in piano, tende a scendere dal centro della rotonda, stile vulcano, percorri quindi una curva in contropendenza che ti diminuisce di molto l'aderenza...io una volta c'ho lasciato la firma come una pera cotta....Brick wall


Quoto l'asfalto nn piano delle rotonde, solitamente resta in buone condizioni solo per qualche mese dalla realizzazione, poi l'80% delle rotonde che ho visto hanno un avvallamento al cento del manto, ma da che cosa dipende questo avvallamento?

SE SEI INCERTO TIENI APERTO... SALUTI IN PIEGA A TUTTI !!!

Chiedo scusa ad Xfred da cui ho preso l'idea......

BY Argo16

Daniel 86: la sua Ducati – guai a chi tocca il marchio! – è la sua vita. Pare abbia contattato un luminare di cardiologia per farsi sostituire le valvole atriali del cuore con valvole desmotroniche, tutto a beneficio dell’erogazione.

DUCATI SBK WORLD CHAMPION 2009


Allievo Kapra
zeljko
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 15:26:00



Iscritto: 03/07/2003
Locazione: Roma-Milano
la rotonda è una curva con le sollecitazioni di una curva unite a quelle di un incrocio, e con le immissioni di zozzo proprie di quest'ultimo. infine, ha il ritmo manutentivo di un dritto non solo perché le amministrazioni lesinano, ma anche perché causa sempre enormi problemi tenerla bloccata, è difficile riasfaltarla "a rate" lasciando un corridoio libero, e sembra fatta apposta per provocare chioppi allucinanti durante le manutenzioni notturne (che tipicamente non vengono notate dal furbone pienotto di turno).

che sia zozza e liscia più del normale è quindi assolutamente normale.

il misfatto può capitare a tutti, ma fare i ganassa nella rotonda è sempre un pessimo affare. ovviamente molti motociclisti ne sottovalutano la criticità e la usano per scaricare eccessi di ormoni piegaioli poco sfruttati, perché a) "vedono" (cioè credono di vedere); b) presumono che tutti, tranne ovviamente loro, ci vadano pian pianino.

in realtà è pericolosissima, pone problemi di coordinazione psicomotoria che un automobilista su quattro non è in grado di risolvere anche sforzandosi; se uno ne studia bene la circolazione e le caratteristiche, si capisce subito tutto.
è pericolosissima in inserimento, so di parecchi casi di moto cadute sul breccio a velocità basse e pressate da ignari veicoli in ripartenza. è molto pericolosa in uscita e in percorrenza di solito fa schifo di fondo, e la gente (compresi spesso noi stessi) ci cambia "corsia" alla cactus di cane molto spesso.


vedere tutto, sopportare molto, correggere una cosa alla volta

Ego70
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 16:29:24



Iscritto: 08/02/2001
Locazione: lodi
Originariamente inviato da sagyttar
Ego, capita regolarmente anche a me.Vi sono moltissime rotonde nelle quali sento regolermente la moto andar via con l'anteriore.
Certe volte penso si tratti di colpa mia, che le prendo male, che faccio qualcosa di sbagliato, molte mi capita di ripeterle spesso e volentieri, eppure nonostante ci entri in maniera diversa (a velocità costante o in leggera accelerazione o in leggero rilascio) come accenno a piegare sento la moto scapaprmi via, ergo affronto queste rotonde come fossi un pivellino, ma sai, meglio far la figura del pivello che ritrovarsi a terra con tutto quel che ne consegue.

Però la tua esperienza mi consola e mi fa pensare che ci sia qualcosa di strano dentro 'ste stupide rotonde, magari si tratta solamente di un asfalto del cavolo.


ringrazio nuovamente tutto per specifiche tecniche, mi consolo allora di non aver sbagliato, detto questo le prossime le prenderò con maggiore cautela....

quello che so lo metto a disposizione di tutti
quello che non so lo chiedo


"Uno è lieto di poter servire"

fazer 600 '03 "arcadia"
ego1470@gmail.com
SignorG
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 16:35:28



Iscritto: 18/03/2005
Locazione: Cinisello Balsamo (MI)
Ciao, posso immaginare che avendo un po' esagerato la velocita' di ingresso oltre a diminuire il gas hai anche leggermente frenato, se anche solo su un po' di sabbietta e' facile che la routa anteriore abbia bloccato. Io mi ricordo che su un velo d'olio ( non visto ) su strada umida, ho fatto l'errore di rallentare, ma di un tocco proprio leggero e senza piega, con l'anteriore.. e sei subito a terra; mannaggia se per tale manovra a volte si e' costretti ad interviene da cause esterne, e non si puo' imporsi di non toccare Mai il freno anteriore e assecondare in qualsiasi altro modo la moto a restare su', anche con pedatona a terra; che magari puoi fare in assenza di traffico. Lamps

maurizsisti@msn.com Scooterista Pentito! ... Ora ho una ER-5
Monsteromane
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 17:40:28



Iscritto: 16/09/2002
Locazione: Civitavecchia - RM
Originariamente inviato da ego_chewbacca

ringrazio nuovamente tutto per specifiche tecniche, mi consolo allora di non aver sbagliato, detto questo le prossime le prenderò con maggiore cautela....


Bravo...e miraccomando:

1° - in prossimità della rotonda:staccata furibonda, giù tre marce con relativo urlo del motore, un occhio che da sinistra non arrivi nessuno e preparazione alla piega con apertura del ginocchio sinistro...
2° - in percorrenza della rotonda:veloce sinistra/destra con spolverata della saponetta in ingresso sul mattonato centrale della rotonda, cambio rapido di direzione e rasetta del ginocchio destro al marcipiede in uscita verso destra...
3° - in uscita dalla rotonda:furibonda apertura su una ruota,posteriore in derapata scomposta, giù in carena sul rettilineo e dito alzato in segno di vittoria...

Poi vedrai che la ruota anteriore non la perdi più...Applause Applause Applause



TUTTI PER UNO... = TUTTI...se la matematica non è un'opinione...
Wormbike
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 17:43:41



Iscritto: 13/06/2008
Locazione: RC
...perdi tutto il resto, compresa la collezione completa dei punti della patente per quattro generazioni!

"Io cerco le curve anche nei rettilinei" Tonino Guerra
Monsteromane
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 17:57:23



Iscritto: 16/09/2002
Locazione: Civitavecchia - RM
Originariamente inviato da Wormbike
...perdi tutto il resto, compresa la collezione completa dei punti della patente per quattro generazioni!


La manovra presupponeva l'assenza della targa...lo dice il manuale del buon pirla!

TUTTI PER UNO... = TUTTI...se la matematica non è un'opinione...
pigsurfnero
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 23:04:30



Iscritto: 19/04/2005
Locazione: Roma
Quoto franz. Troppe variabili per darti una risposta. Sarebbe pretenziosa. Però una cosa lo voglio aggiungere: la perdita dell'anteriore 8 volte su 10 si risolve da sola rimanendo neutri; la gomma scarroccia un pò e poi riprende aderenza; per rimanere neutri ci vuole sangue freddo e consapevolezza; è una scelta. Anche raddrizzare è una scelta che se c'è strada paga - ma se la strada non c'è - raddrizzare può diventare una scelta fatale, Non so se mi spiego !

Il vero problema non è imparare ad andare forte ma è imparare ad andare piano !

zeljko
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 23:32:44



Iscritto: 03/07/2003
Locazione: Roma-Milano
sul senso tecnico della cosa, al di là delle considerazioni sulle rotonde, straquoto il pig che quota il franz.

vedere tutto, sopportare molto, correggere una cosa alla volta

Wormbike
Inviato: lunedì 16 marzo 2009 23:41:56



Iscritto: 13/06/2008
Locazione: RC
Originariamente inviato da zeljko
sul senso tecnico della cosa, al di là delle considerazioni sulle rotonde, straquoto il pig che quota il franz.

A prescindere dalle battute, di sicuro quoto in pieno zeljko nello straquotare il pig che quota il franz.

"Io cerco le curve anche nei rettilinei" Tonino Guerra
Utenti che sfogliano l'Argomento
Guest


Vai a
Tu NON puoi inviare nuovi argomenti in questo forum.
Tu NON puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.