mostra aiuto
Accedi o registrati
GP del Portogallo

SBK 2017. Decimo round a Portimao, news e orari tv

- Rea è il favorito sulla pista del suo debutto in SBK, ma attenzione a Melandri e Laverty. Tre novità : Takahashi sulla Honda, West con Puccetti e Andreozzi con Guandalini. Gli orari TV per seguire le gare
SBK 2017. Decimo round a Portimao, news e orari tv

La SBK ritorna a Portimao per la nona volta, dopo un anno d’assenza. A parte la scorsa stagione, il bellissimo tracciato portoghese ospita il mondiale delle derivate dal 2008, hanno nel quale l’impianto venne inaugurato. E fu proprio in quell’occasione che l’attuale campione del mondo Jonathan Rea fece il suo debutto in Superbike. Era l’ultimo round e dopo una stagione passata in Supersport, Johnny corse le due gare portoghesi nella classe maggiore. Con il terzo tempo nelle qualifiche ed un quarto posto in gara1, il nordirlandese fece subito vedere di quale pasta fosse fatto. In seguito Rea ha partecipato a tutte le 16 gare disputate all’Autodromo dell’Algarve e detiene il record di podi conquistati : dieci (tre vittorie con la Kawasaki, due secondi e cinque terzi posti con la Honda). Nel 2015 il due volte campione del mondo ottenne una doppietta, cosa riuscita in precedenza ai soli Bayliss (2008) e Biaggi (2010). Un tracciato che piace quindi particolarmente al dominatore delle ultime due stagioni e che gli potrebbe permettere di assestare un colpo micidiale in classifica.  

Il suo compagno di squadra Tom Sykes è l’unico rivale rimasto a contendergli il terzo titolo mondiale. In Portogallo ha conquistato due vittorie, un secondo ed un terzo posto, tutte con la Ninja. Da notare inoltre che Tom è ad una sola pole position dal record di Troy Corser per il maggior numero di pole ottenuto. Siamo certi che l’inglese della Kawasaki darà il massimo non solo in Superpole ma anche in gara, nel tentativo di diminuire i 70 punti che lo separano da Rea e nella speranza di tener vivo questo mondiale 2017.

Ormai tagliato fuori dalla lotta per il titolo, Chaz Davies resta comunque il più temibile rivale per Johnny, anche se a Portimao sino ad ora Chaz ha collezionato solo due terzi posti, entrambi con la Ducati.

Meglio di lui in passato ha fatto l’altro pilota Aruba Ducati Marco Melandri, vincitore per due volte sul tortuoso tracciato portoghese, una volta con la BMW ed un’altra con l’Aprilia. Quest’anno il ravennate non è mai stato in lotta per il campionato e ora più che mai punta quindi alla vittoria in gara e non è detto che non riesca a conquistarla in questo weekend, dopo aver vinto sino ad ora una sola volta a Misano in gara due.

I piloti Kawasaki e Ducati sono ancora una volta i favoriti, ma Portimao è la pista preferita da Eugene Laverty, che qui ha vinto due volte con l’Aprilia ed ha ottenuto anche un secondo posto quando correva con la Yamaha. Visti i progressi compiuti dalla RSV4 nelle ultime gare non ci sarebbe da stupirsi quindi se Eugene riuscisse ad inserirsi nella lotta per il podio.

Per quanto riguarda invece Lorenzo Savadori, dopo aver provato l’Aprilia MotoGP nei test di Misano, l’italiano sta trattando il rinnovo con la casa di Noale e dovrebbe restare ancora in Superbike.

Anche a Portimao la Yamaha punta forte sulla coppia Michael van der Mark e Alex Lowes ed ha premiato l’olandese (vincitore assieme all’inglese dell’ultima 8 ore di Suzuka) con la partecipazione alla prossima gara della MotoGP al Motorland Aragon, in sostituzione dell’infortunato Valentino Rossi. “Il nostro lavoro di avvicinamento a Kawasaki e Ducati prosegue – ha recentemente affermato Andrea Dosoli, Road Racing Project Manager della casa di Iwata – e contiamo di toglierci qualche bella soddisfazione prima della fine del campionato”.

Per quanto riguarda i piloti Superbike a Portimao ci saranno ben tre novità. La prima è rappresentata dal debutto assoluto nel mondiale delle derivate del pilota Honda Takumi Takahashi, che disputerà le due gare portoghesi al fianco di Stefan Bradl. Il giapponese conosce molto bene la nuova Fireblade per averci corso sia alla 8 ore di Suzuka (che ha vinto nel 2010, 2013 e 2014) che nel campionato Superbike giapponese, nel quale è in lotta per il titolo. La speranza della squadra olandese è che assieme al giapponese ed alla sua indubbia esperienza di collaudatore, arrivi anche un poco di interesse da parte della casa madre per la CBR1000RR SP2 che corre con i colori Red Bull.  

La seconda novità riguarda il team Puccetti. L’infortunio al polso rimediato da Krummenacher al Lausitzring si è rivelato più serio del previsto, tanto che il pilota svizzero (che il prossimo anno tornerà in Supersport con il team Evan Bros Racing e correrà con una Yamaha) ha preferito ritirarsi e non gareggiare in questa fase finale del campionato. Al suo posto il team italiano ha deciso di schierare Anthony West. Il talentuoso quanto discontinuo pilota australiano, dopo essere salito sul terzo gradino del podio nella gara Supersport di casa a Phillip Island, ha poi corso il resto della stagione nel mondiale delle 600 senza ottenere risultati di rilievo. West ha già corso in Superbike nel 2016 e proprio con una Kawasaki, quella del team Pedercini. Viste le sue indubbie doti e la sua esperienza, specialmente sul bagnato, non è escluso che Anthony possa ancora una volta stupire tutti con qualche buon risultato.

Novità anche nel team Guandalini, dopo Riccardo Russo, Jakub Smrz e Massimo Roccoli, a Portimao la squadra italiana schiererà un quarto pilota : Alessandro Andreozzi. Il pilota italiano ha corso negli anni passati prima in Stock 1000 e successivamente in Superbike con il team Pedercini, per poi ritornane nella Stock Europea. Quest’anno gareggia nel CIV Superbike ed occupa il quarto posto in classifica, dopo aver ottenuto la seconda posizione nell’ultima gara disputata a Misano.  

 

 

Pneumatici

A Portimão Pirelli porterà un totale di 4471 pneumatici dedicati alle esigenze dei piloti delle quattro classi che si daranno battaglia sul tracciato portoghese.

In Superbike i piloti che accederanno alla seconda sessione di Superpole potranno utilizzare un nuovo pneumatico posteriore da qualifica che, rispetto ai suoi predecessori, dovrebbe essere in grado di garantire una prestazione assoluta ancora più significativa permettendo quindi un abbassamento dei tempi ancora più elevato rispetto ai pneumatici slick da gara. Per quanto riguarda questi ultimi in totale saranno sette le soluzioni a disposizione dei piloti che, come sempre, potranno essere sostituite da pneumatici intermedi e da pioggia in caso di maltempo.

Per l’anteriore sono confermate le quattro opzioni che sono state utilizzate nel precedente round del Lausitzring, mentre al posteriore, Pirelli propone tre soluzioni, due in mescola morbida e una in mescola media. Oltre alla SC0 di sviluppo W0575 introdotta a Laguna Seca e portata anche a Lausitzring, Pirelli proporrà una nuova soluzione morbida di sviluppo, la W0735, che si differenzia dalla soluzione di gamma in quanto presenta delle soluzioni strutturali differenti. La terza ed ultima soluzione sarà quella costituita dalla SC1 di gamma, che offre una durezza media della mescola che si posiziona a metà strada tra la soluzione morbida e quella dura. La SC1 è la soluzione più gettonata quando, magari per il troppo freddo oppure per via di un asfalto particolarmente abrasivo, le mescole morbide non possono essere utilizzate.

Lunedì la pista dell’Algarve ospiterà gli ultimi test ufficiali di questa stagione e per l’occasione Pirelli farà provare alcune nuove soluzioni ai piloti anche nell’ottica di sviluppo e conferma della gamma 2018.

 

Orari TV

Venerdi 15 

10-10:30 STK 1000 FP 1

10:45-11:45 SBK FP 1

12-13 SSP FP 1

13:15-13;45 SSP300 FP 1

14.45-15:15 STK1000 FP 2

15:30-16:30 SBK FP 2

16:45-17;45 SSP FP 2

18-18:30 SSP300 FP 2


Sabato 16

10:05-10:30 SBK FP 3 diretta Italia 2

10:45-11:00 SSP FP 3 diretta Italia 2

11:15-11:45 STK1000 FP 3 diretta Italia 2

12-12:15 SBK Superpole 1 diretta Italia 2

12:25-12:40 SBK Superpole 2 diretta Italia 2

13:00-13:15 SSP Superpole 1 diretta Italia 2

13:25-13:40 SSP Superpole 2 diretta Italia 2

14:00-14:15 SSP300 Superpole 1 diretta Italia 2

14:25-14:40 SSP300 Superpole 2 diretta Italia 2

16:00 SBK gara 1 (20 giri, km. 91,840) diretta Italia 1/Italia2

17:00-17:30 STK1000 QP diretta Italia 2


Domenica 17

10-10:15 SSP warm up diretta Italia 2

10:25-10:40 STK1000 warm up diretta Italia 2

10:50-11:05 SBK warm up diretta Italia 2

12:05 SSP300 gara diretta Italia 2

13:00 SSP gara diretta Italia 2

14:15 STK1000 gara diretta Italia 2

16:00 SBK gara 2  diretta Italia 1/Italia 2