mostra aiuto
Accedi o registrati
intervista

Stefano Ronzoni (BMW): “L’Africa Twin non ci danneggia. La GS si rivolge a una clientela diversa”

- Il direttore della divisione Motorrad di BMW Italia accoglie con favore l’arrivo della nuova Honda, che dimostra l'importanza del segmento maxi enduro. BMW in Italia ottiene ottimi risultati anche con gli altri modelli e Roma è da record nelle vendite mondiali di due ruote tedesche
Stefano Ronzoni (BMW): “L’Africa Twin non ci danneggia. La GS si rivolge a una clientela diversa”

Incontriamo il direttore della divisione Motorrad di BMW Italia, Stefano Ronzoni, a Roma, durante Motodays. Il manager italiano analizza con noi le vendite di inizio anno. BMW è pronta al lancio della nuova piccola G310R, e attende il debutto dell'attesa Scrambler.
Nel frattempo accoglie con favore l’arrivo della nuova Honda Africa Twin, accreditata come rivale della GS per la leadership delle vendite moto nel 2016: c'è una sana rivalità nel segmento maxi enduro, che vede la R1200GS crescere rispetto allo scorso anno. BMW in Italia ottiene ottimi risultati anche con gli altri modelli e Roma è da record nelle vendite mondiali di due ruote tedesche. Scopriamo perché.

Com’è partito il 2016? Ogni anno le concorrenti della vostra inossidabile GS crescono e affilano le armi.

“L’anno è partito bene per tutti, c’è un entusiasmo nuovo che fa bene al settore. BMW Italia è partita con la giusta velocità. Siamo contenti dei primi due mesi, in particolare ci sta dando grandi soddisfazioni lo scooter nuovo lanciato a dicembre. I clienti sono molto soddisfatti”.

Il nuovo maxi scooter sta dando ottimi risultati a BMW in questo inizio d'anno

Quali saranno i modelli di riferimento per BMW in Italia? R1200GS o ci sono attese per altre moto?

“BMW ha i suoi punti di forza nella GS. Stanno però andando molto bene anche F800GS, F700GS e NineT. Siamo soddisfatti anche della S1000XR. C’è un buon equilibrio di marca, dove le regine del passato si confermano leader, ma abbiamo buoni risultati anche da diversi nuovi modelli”.

Vi ha dato fastidio l’arrivo della nuova Honda Africa Twin?

“Per quanto ci riguarda, siamo contenti ogni volta che entra nel mercato un modello che stimola il mercato stesso. Se guardo le vendite della GS, sono assolutamente in linea con l’attesa del 2016. Quindi posso rispondere che l’Africa Twin non ci sta danneggiando. Questo non significa che non sia una buona moto, resta un buon prodotto. Ma la GS è la GS, si rivolge a una clientela diversa”.

La R1200GS cresce nelle vendite nei primi mesi del 2016 (paragonati allo stesso periodo 2015)

La G310R quando arriva?

“La piccola G310R arriverà nel secondo semestre. È una moto che a noi piace molto, interessa molto anche ai nostri concessionari e ci serve. Strizza l’occhio al motociclista giovane, che dobbiamo attirare verso il nostro mondo. È inoltre adatta al pubblico femminile e a chi voglia tornare alla moto con un prodotto leggero, facile, ma che è una BMW in termini di qualità e di prestazioni”.

A Roma avete uno stand molto bello, nuovo. Quanto conta per voi la capitale?

“Roma per noi è un mercato molto importante. Il nostro concessionario locale, che è BMW Roma ed è una succursale di BMW Italia, è un operatore molto professionale. Siamo molto contenti, e anche la clientela ci apprezza. È giusto dedicare la corretta attenzione al pubblico di Roma, ci teniamo molto. BMW Roma nel 2015 è stato il concessionario che ha venduto più moto al mondo, oltre 1.300 pezzi”.

La BMW S1000XR testimonia l'offerta diversificata della gamma BMW Motorrad oggi

La Scrambler è piaciuta molto a EICMA. Quando la proveremo?

“C’è tanta attesa. Io sono innamorato di quella moto, mi fa battere il cuore. Sta conquistando tante persone e i concessionari non vedono l’ora di averla nello show room. Sarà disponibile entro pochissimi mesi”.

Non è in ritardo?

“Assolutamente no, dipende dalla pianificazione della produzione”.

La famiglia delle moto classiche si allargherà ulteriormente?

“Con la NineT abbiamo iniziato un percorso. La Scrambler è la seconda, poi proseguiremo su un filone che è molto importante, e nel futuro ci saranno altre moto dallo stile classico”.

  • bravo2, Rimini (RN)

    Che dire, hai corretto il tiro e mi può anche bastare non porto rancore. Mi si dica di tutto tranne talebano è l'infamia peggiore che uno possa dire a un'altro.
    Volevo precisare alcune cose sul gs ne è venuta fuori una battaglia ideologica, mio dio che tristezza, sono caduto veramente in basso a parlare di queste cose e quando la redazione chiuderà questa pagina difficilmente interverrò ancora su altri argomenti.
    Nell'ultimo anno ho acquistato due moto e quasi sicuramente comprerò una turismo sportiva il prossimo figuriamoci che cosa mi può importare la classifica, del gs, at e quant'altro.

    Addio
  • piega996, roma (RM)

    Io compatisco di più quelli che rispondono a zuffo, uno che si capisce da lontano quanto ne sappia dell'argomento.
Inserisci il tuo commento