mostra aiuto
Accedi o registrati
Novità 2014

Royal Enfield Continental e Café Racer

- La monocilindrica indiana è in dirittura d'arrivo: due allestimenti svelati a settembre, inizio delle vendite entro fine anno
Royal Enfield Continental e Café Racer

 La Royal Enfield Continental GT, la cui maquette era già stata vista nei saloni dello scorso anno, verrà svelata al pubblico il prossimo mese e andrà in vendita entro l'anno - è la britannica MCN a dare la conferma. La presentazione, limitata inizialmente ai India e Gran Bretagna, verrà effettuata nella culla di tutte le Café Racer, anzi, nel locale che a quel genere ha dato il nome: l'Ace Café di Londra. Grossomodo nello stesso momento la Continental GT entrerà in produzione nello stabilimento indiano di Oragadam.

 

Il nome è ancora provvisorio ma difficilmente dovrebbe cambiare, così come le caratteristiche della moto, già avvistata più volte in forma pressoché definitiva. Il propulsore monocilindrico sarà parente stretto dell'unità che spinge la Bullet, rialesato però per portare la cilindrata a 535cc e dotato di un corpo farfallato dal maggior diametro nonché di volano alleggerito e una differente mappatura per erogare una potenza massima di 35cv.

 

Il telaio è un doppia culla in tubi d'acciaio, con forcella telescopica all'avantreno e doppio ammortizzatore (Paioli, e non Ohlins come sulla maquette citata sopra) al retrotreno. I freni sono a disco davanti e dietro, con cerchi a raggi e gomme Pirelli. Il cambio resta il 5 marce della Bullet.

 

La Café Racer, contraddistinta dalla stessa sostanza tecnica della Continental GT, dovrebbe diventare così la più veloce e rapida delle Royal Enfield oltre che la più leggera, avendo sacrificato diverse sovrastrutture per giustificare le pretese sportive. La Café Racer è dotata di serie di pedane arretrate, manubrio basso in stile, serbatoio allungato con svasatura per le ginocchia e sella sportiva.

 

Il lancio internazionale seguirà a breve.

 

  • serydea, Massa (MS)

    è bella !

    Con la testa si compra lo scooter 250 cc ABS da 40 km lt.....ma lo compri con la stessa soddisfazione di un frigo......con il cuore cpmpri la ROYAL CAFE' RACER.....Certo ormai quegli anni sono passati....ma mi ricordo che allora si faceva il comtrario : MOTOBI 250 manubrio basso sella con codino...praticamente monoposto (una cafè racer ...in versione italiana) serbatoio lungo e squadrato (da corsa) VIA TUTTO !!!
    manubrio largo, serbatoio a goccia (AERMACCHI 350) sella a due posti (AERMACCHI 350)....in effetti noi ragazzi degli anni '60 facevamo il contrario di oggi...Infatti le case lo capirono :TRIUNPHF ,BSA, NORTON e HONDA come primo equipaggiamento ....manubrio largo serbatoio a goccia...sella due posti.... !!!!
  • Giovanni.Marsala, Peschiera del Garda (VR)

    Tradizione e innovazione

    Condivido quanto affermato sino adesso, indubbiamente il problema non e certo la tecnologia che avanza, ma solo l 'uso che ne facciamo e come l applichiamo. Come dicevo tradizione e innovazione credo sia la migliore combinazione in ogni campo, bisogna solo trovare il giusto equilibrio. La Continental, Molto bella ma io sto guardando con insistenza una bullet ultracassic perché mi piace per il suo borbottio, linea, semplicità e consumi. Dopo qualche moto e cinquantanni vorrei solo sorridere.
    A proposito di vela ho avuto un. F.D. Bianchi- Cecchi, una barca che ti faceva volare (sull' acqua) e pensa un po potevi anche sorridere.
    Naturalmente buon vento a tutti velisti e motociclisti (fa anche rima).
Inserisci il tuo commento