mostra aiuto
Accedi o registrati
sicurezza stradale

Polizia Stradale in azione: incidente con e senza feriti. Cosa fare

- Gli amici della Polizia Stradale ci spiegano come comportarci in caso di incidente, sia in presenza di feriti sia nei casi meno gravi con mezzi ancora marcianti

Grazie al fondamentale aiuto della Polizia di Stato  e della Sezione della Polizia Stradale di Cremona, diretta dal Vice Questore Aggiunto Federica Deledda, cerchiamo di fare chiarezza su diversi comportamenti che hanno un risvolto diretto e immediato sulla sicurezza dei nostri viaggi in auto e in moto.
Siamo saliti a bordo delle auto della Polizia per rispondere in modo semplice e immediato a tanti dubbi e per chiarire diversi aspetti legati alla circolazione stradale. 
questo indirizzo trovate gli argomenti trattati dalle redazioni di Moto.it e Automoto.it con la Polizia Stradale. Oggi affrontiamo una situazione che a priori (e facendo gli scongiuri) tendiamo a rimuovere dai nostri pensieri.
Cosa fare in caso di incidente? Qual è il comportamento da tenere se abbiamo dei feriti a bordo e quando è opportuno farli uscire dall'auto e quando no. La Polizia ci spiega anche cosa fare dopo un piccolo urto, che non pregiudica il funzionamento dell'auto o della moto, che vanno quindi rimosse dalla sede stradale. 

Cosa dice il Codice

Art. 189. Comportamento in caso di incidente. 

1. L'utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, ha l'obbligo di fermarsi e di prestare l'assistenza occorrente a coloro che, eventualmente, abbiano subito danno alla persona. 

2. Le persone coinvolte in un incidente devono porre in atto ogni misura idonea a salvaguardare la sicurezza della circolazione e, compatibilmente con tale esigenza, adoperarsi affinché non venga modificato lo stato dei luoghi e disperse le tracce utili per l'accertamento delle responsabilità. 

3. Ove dall'incidente siano derivati danni alle sole cose, i conducenti e ogni altro utente della strada coinvolto devono inoltre, ove possibile, evitare intralcio alla circolazione...

4. In ogni caso i conducenti devono, altresì, fornire le proprie generalità, nonché le altre informazioni utili, anche ai fini risarcitori, alle persone danneggiate o, se queste non sono presenti, comunicare loro nei modi possibili gli elementi sopraindicati. 

6. Chiunque, nelle condizioni di cui comma 1, in caso di incidente con danno alle persone, non ottempera all'obbligo di fermarsi, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni. Si applica la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre anni...

Una fase dei controlli della Polizia Stradale in A4 Torino-Venezia

Cosa fare in caso di incidente con feriti

Chiamare le forze dell'ordine (numero unico 112 o 113) e i soccorsi (118). Non rimuovere dalle auto i feriti gravi, a meno che si trovino in pericolo imminente a causa ad esempio di un incendio dei mezzi. Se i feriti possono muoversi, devono allontanarsi immediatamente dai veicoli e mettersi al riparo dalla circolazione stradale.


Cosa fare in caso di incidente senza feriti

Se i veicoli sono marcianti, vanno rimossi immediatamente dalla sede stradale per non creare pericoli per gli altri utenti e intralcio alla circolazione. 
E' obbligatorio scambiarsi i dati con gli altri utenti coinvolti (patente, carta di circolazione, documento assicurativo). 

  1 di 10  
  • DrBerry, Rosignano Monferrato (AL)

    "butta tutto, la madama!" cit. Luca e Paolo...:-)
  • guidodapazzi

    Come sempre utili questi servizi!

    Ma possibile che in'Italia continui a non esserci un vero numero unico! ...mi pare davvero un ossimoro l'affermazione ...chiamare il numero unico 112 oppure 113 e poi chiamare l'ambulanza al 118! E se poi c'è un incendio, chiamiamo anche il 115? Poi per par condicio chiamerei anche L'ACI al 116.
Inserisci il tuo commento