mostra aiuto
Accedi o registrati

Moto Guzzi, a "Lord of the Bikes" vince la Dynamica

- Dal talent televisivo conclusosi il 2 aprile, è uscita vincitrice la custom costruita da Radikal Chopper
Moto Guzzi, a Lord of the Bikes vince la Dynamica

"Lord of the Bikes", il primo talent sul mondo della customizzazione, giunto quest'anno alla seconda stagione e andato in onda su Sky Uno HD nell’arco di sei puntate, dal 26 febbraio al 2 aprile 2017, ha visto dieci customizer italiani darsi battaglia cimentandosi nell’elaborazione dei modelli Moto Guzzi: Audace, Eldorado, Griso, V7 III Special e delle nuove V9 Roamer e V9 Bobber.

La finale ha visto due Moto Guzzi V7 III Special contendersi il titolo, alla fine vinto da Radikal Chopper, che secondo la giuria ha interpretato al meglio il tema proposto nella serata conclusiva: per l’officina milanese la moto del futuro ha le forme di “Dynamica”, creazione caratterizzata da una affusolata carrozzeria monoscocca in alluminio battuto a mano.

La giuria, composta dal noto preparatore Filippo Barbacane, dal giornalista Paolo Sormani, dall’artista e decoratrice Aryke e dal tester Gianfranco Guareschi, da sempre legato al marchio Moto Guzzi per i successi sportivi e per l’abilità nella preparazione delle bicilindriche di Mandello – ha anche valutato i progetti degli altri preparatori che hanno partecipato al concorso: Svako Motorcycles, Café Racer Napoli, Vibrazioni Art Design, MS Artrix Design, ChopWorks, Mr. Martini, Officine Mermaid, Dragoni Moto e Abnormal Cycles.

Le moto finaliste e la vincitrice verranno esposte, fino al 16 aprile, presso il Motoplex City Lounge, il flagship store del Gruppo Piaggio situato in via Broletto 13, poco distante dal Duomo di Milano.

Terminata la sfida, fino a domenica 9 aprile per tutti gli iscritti alla community The Clan Moto Guzzi, c'è la possibilità di votare la propria Moto Guzzi special preferita: in palio c'è il "kit lifestyle Moto Guzzi", composto da una felpa Garage Moto Guzzi e da una T-shirt, e la possibilità di vivere un giorno nel mondo della customizzazione presso l’officina vincitrice.

  • Paulica, Azzano Mella (BS)

    Da appassionato di moto trovo la trasmissione interessante. Mi pare però che sia una grande "presa in giro" e serva solo a "reclamizzare" i vari preparatori che vi partecipano. Chiunque abbia preparato / modificato una moto in modo più o meno importante, sa bene che certe "preparazioni", che stravolgono le moto nella maggior parte dei casi, quindi si possono definire "TRASFORMAZIONI".. NON LE REALIZZi con 3-4.000 Euro come ci vogliono fare credere. Ho visto tutte le puntate della trasmissione della 1a e della 2a serie .. NESSUNA delle trasformazioni viste verrebbe a costare meno di 7-8.000 Euro. Se non fosse che le moto realizzate non rispecchiano io mio ideale mi piacerebbe andare da uno qualsiasi di loro e chiedere di realizzarmi la replica della moto portata in trasmissione. Paolo.
Inserisci il tuo commento