mostra aiuto
Accedi o registrati
Vendite in Europa

La moto in Europa a -5%. Italia e Francia su, Germania e UK giù

- Le vendite di moto e scooter in Europa sono diminuite rispetto al 2016 che invece si era chiuso bene in tutti i 28 paesi. Hanno perso terreno mercati importanti come Germania e Gran Bretagna. Bene Italia e Francia fra i big
La moto in Europa a -5%. Italia e Francia su, Germania e UK giù

Il 2017 è iniziato diversamente rispetto a come era terminato il 2016.
I dati di vendita comunicati dalla ACEM, l'associazione delle industrie di categoria, raccontano che i primi sei mesi di quest'anno hanno visto le immatricolazioni di moto e scooter in Europa perdere il 4,9%. Questo quando il 2016 si era chiuso con un eccellente +13,3% e soprattutto con il segno positivo praticamente in tutti i 27 Paesi dell'Unione più la Gran Bretagna.

Da gennaio a giugno le registrazioni di motocicli, parliamo quindi di moto e scooter oltre 50 cc, si sono fermate a 520.846 unità contro le precedenti 548.000: una perdita che ha sfiorato il 5% e che ha visto il segno negativo in ben quindici mercati contro uno soltanto dell'anno scorso.

Va prima di tutto ricordato che il gruppo dei cinque mercati europei trainanti (Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia e Spagna) vale da solo l'80% del totale ed è in queste nazioni che pesano tanto le tendenze al rialzo o al ribasso. Ma la tendenza di tutti i mercati dà meglio il polso del settore e della situazione economica dell'intero continente. 
Italia e Francia hanno contribuito a contenere le perdite europee, con il nostro mercato che si conferma il più importante numericamente anche nel primo semestre del 2017 dopo esserlo stato negli ultimi tre anni. Le immatricolazioni italiane sono state 124.913, ovvero il 6,6% in più sullo stesso periodo del 2016. Anche se va ricordato che l'anno scorso il saldo positivo era stato del 13,5%. Sempre quest'anno la Francia ha guadagnato il 2,6% salendo a 91.494 unità, con una crescita comunque meno sostenuta rispetto al +6,5% del 2016. Insomma la flessione tendenziale c'è stata quasi ovunque.

La Germania, in attivo l'anno scorso del 15%, ha lasciato sul campo in questi primi sei mesi il 12%, scendendo a 88.322 immatricolazioni. Meno 8% per la Spagna (calata a 67.373 unità) e addirittura -13,4% per la Gran Bretagna, scesa a 53.549 vendite. Sempre nel 2016 la Spagna aveva invece segnato un +17% e la Gran Bretagna un attivo del 13,4%.

Passando ad altri mercati significativi, quelli che hanno venduto attorno alle 10.000 unità nella prima metà del 2017, sono da rilevare le brusche frenate di Grecia (-22%) e Polonia (-32%), in Austria il calo è stato contenuto nel 5,6% e in Belgio nel 5%. Il Portogallo è invece cresciuto del 28% (11.478 unità registrate) e l'Olanda del 2,9%.

 

Vendite motocicli e ciclomotori periodo gennaio-giugno 2016 e 2017

 

Meglio i Ciclomotori

E' andata meglio la vendita dei ciclomotori che complessivamente sono stati 161.162, in aumento del 3,7% rispetto al primo semestre dell'anno scorso. Uninversione di tendenza rispetto all'intero 2016 che aveva perso il 3,5% nei confronti dell'anno precedente.

E' la Francia il primo mercato nel settore dei cinquantini con 42.542 registrazioni e una crescita del 9%. Seguono Olanda (37.032 e +8,4%), Germania (che perde anche in questo settore: 14.607 e -14,8%), Italia (12.570 e -0,6%), Spagna (9.185 e un ottimo +21,5%) e Belgio che guadagna il 36% (7.883 unità).
In Gran Bretagna, così come in Germania, sono in sofferenza anche le vendite dei ciclomotori: -24,6%, pur con un mercato di sole 3.128 unità. 
 

Queste le vendite nazionali

Paese Motocicli
Gen-Giu 2016
Motocicli
Gen-Giu 2017
Variazione % Ciclomotori
Gen-Giu 2016
Ciclomotori
Gen-Giu 2017
Variazione %
Austria 17.020 16.060 -5,64 7.873 8.185 +3,96
Belgium 14.401 13.673 -5,06 5.786 7.883 +36,24
Bulgaria N.D.          
Croatia 993 1.339 +34,84 1.170 789 -32,56
Cyprus N.D.          
Czech Republic 8.171 7.651 -6,36 583 543 -6,86
Denmark 2.038 1.930 -5,30 3.027 3.685 +21,74
Estonia 407 363 -10,81 386 316 -18,13
Finland 2.068 2.010 -2,80 3.003 3.312 +10,29
France 89.153 91.494 +2,63 39.029 42.542 +9,00
Germany 100.749 88.322 -12,33 17.144 14.607 -14,80
Greece 17.347 13.474 -22,33 3.477 2.051 -41,01
Hungary N.D.          
Ireland N.D.          
Italy 117.168 124.913 +6,61 12.643 12.570 -0,58
Latvia 424 422 -0,47 537 545 +1,49
Lithuania 298 276 -7,38 477 303 -36,48
Luxembourg 1.129 1.169 +3,54 343 327 -4,66
Malta N.D.          
Netherlands 8.298 8.536 +2,87 34.152 37.032 +8,43
Poland 13.222 8.957 -32,26 12.515 12.586 +0,57
Portugal 8.970 11.478 +27,96 1.080 1.199 +11,02
Romania 498 534 +7,23 347 304 -12,39
Slovakia 3.373 841 -75,07 190 70 -63,16
Slovenia N.D.          
Spain 73.324 67.373 -8,12 7.555 9.185 +21,58
Sweden 7.148 6.482 -9,32      
UK 61.855 53.549 -13,43 4.152 3.128 -24,66
TOTAL 548.054 520.846 - 4,96 155.469 161.162 + 3,66

Fonte dati ACEM

 

  • giama107, Treviso (TV)

    Vedremo se passa questa infame modifica al CdS riguardante strade bianche ed enduro quali saranno i dati 2018!
  • capobutozzi, Roma (RM)

    infatti almeno le prime 10 moto più vendute in europa per confrontarsi con le top ten italiane
Inserisci il tuo commento