Novità 2014

Kawasaki KX85 2014

La Casa di Akashi presenta una minicross profondamente rinnovata per il 2014, che prende le mosse dalle 450 e 250 a quattro tempi

Tutto su:

kawasaki kx85 2014

 Ad un'occhiata distratta - non fosse per le dimensioni - sarebbe facile scambiarla per una delle sorelle maggiori, almeno prima che il caratteristico andamento dell'espansione tipica del due tempi non la tradisca. Ecco la KX85, minicross con cui Kawasaki vuole far crescere i futuri Villopoto mettendogli subito a disposizione un mezzo che prende molto dall'esperienza delle KX-F 250 e 450.

A parte la linea, che riceve qualche aggiornamento nella livrea (naturalmente in lime green) e nei dettagli quali i cerchi e i registri sospensioni - anodizzati rispettivamente Black e Blue Alumite, è nella sostanza che la piccola KX viene rinnovata.

 

Motore più prestante

Il monocilindrico a due tempi da 85cc riceve in dote un più scorrevole pistone monosegmento e con diverso trattamento superficiale, una nuova valvola allo scarico KIPS e diversi aggiornamenti (differente conformazione della camera di scoppio, tarature e configurazione del carburatore, un'ammissione più prestante con lamelle in carbonio, una distribuzione rivista, una taratura dell'accensione accordata alle modifiche e diversi altri dettagli minori) che assicurano più potenza e coppia a tutti i regimi - la cavalleria sale del 19,6% rispetto la precedente versione. Il valore di potenza massima non viene comunque dichiarato.

Novità anche per il radiatore - la cui capienza è aumentata - contribuiscono a ridurre la temperatura d'esercizio del motore, mentre una presa d'aria maggiorata migliora la fluidodinamica e la marmitta è più silenziosa senza imporre compromessi prestazionali.

 

Ciclistica affinata

Il telaio della 85 resta invariato, ma diverse novità arrivano su sospensioni ed impianto frenante. La forcella a steli rovesciati da 36 mm con nuove valvole a lamelle (lo stesso tipo impiegato sulle KX 250 e 450) offre una migliore ammortizzazione e minor propensione al fondocorsa. I nuovi piedini, più corti di 12,5mm, aumentano la luce a terra e riducono le interferenze in piega, mentre al posteriore l'ammortizzatore completamente regolabile (24 click in compressione, 21 in estensione) reagisce meglio alle sollecitazioni di minore entità, fattore a cui probabilmente ha contribuito anche l'adozione di una molla dal carico ridotto di 150g.

Rinnovato anche l'impianto frenante, con dischi freno a margherita come sulle sorelle maggiori (220mm all'anteriore, con pinza a doppio pistoncino, 184mm e pinza a singolo pistoncino al posteriore). Da notare come la KX sia disponibile in due misure (definiti KX85 e KX85-II, con cerchi rispettivamente di 17 e 14" oppure 19 e 16", per i ragazzi dalla corporatura più sviluppata) e consenta comunque una regolazione del manubrio su sei posizioni per definire una posizione di guida completamente su misura.

 

Rivista profondamente anche l'ergonomia, con un gruppo sella-serbatoio più piatto e raccordato, convogliatori ridotti e fianchetti snelliti per facilitare i movimenti in sella.

 

Sono stati inseriti 3

Commenti

. Commenta
  • 1. KX85

    Voglio tornar bambino
    Alberto200886 -
  • 2. Indistruttibile

    A suo tempo ne presi due a mio figlio. Una con ruote basse, e dopo due anni una con ruote alte. Se solo avessero potuto parlare......... Bei tempi, ............ i due tempi.
    ivan2 -
  • 3. kx tutta la vita

    che darei per tornare ad avere 12 anni...grande kawasaki ha fatto una moto bellissima! Unica anti ktm, peccato che mio figlio ha solo un mese... Kx tutta la vita:-)
    fabrizio.graziani -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti