mostra aiuto
Accedi o registrati a MyMoto
Offroad

Christini AWD, offroad a trazione integrale

- Il costruttore statunitense offre una gamma completa di proposte per il fuoristrada (o il motard) a due e quattro tempi. Tutte a trazione 2x2!
Christini AWD, offroad a trazione integrale

 Il nome Christini non vi dirà molto, ma dovrebbe bastare una visita al sito del costruttore di Philadelphia per far partire la salivazione. Le enduro a trazione integrale non sono una novità assoluta: a parte la proposta Yamaha 2-Trac di quasi-serie degli ultimi anni, a cavallo fra 80 e 90 i fratelli Savard, transalpini, furono pionieri della tecnologia. La loro Savard 2x2 arrivò addirittura a correre il Guidon d'Or, la gara sul circuito di Carole che diede il via al fenomeno Supermotard, nelle mani di Randy Mamola; all'epoca il progetto si rivelò dotato di buon potenziale ma anche afflitto da un pernicioso sottosterzo. Difetto che, in maniera sicuramente sempre minore, ha afflitto praticamente tutte le proposte (se ne sono viste anche alla Dakar, e Ohlins sperimentò addirittura soluzioni su una Yamaha Superbike) fino ad oggi.

 
Christini AWD all'Endurocross 2010


L'esperienza condivisa ha infatti fatto crescere la tecnologia. Nelle Christini, in particolare, il moto viene preso attraverso un doppio pignone (niente idraulica che ruba potenza!) e trasmesso alla ruota anteriore con un rapporto leggermente sovramoltiplicato. Quando la ruota posteriore gode di trazione ottimale, di fatto, l'anteriore gira a vuoto grazie ad una frizione antisaltellamento (che funziona in questo caso "al contrario", da un punto di vista filosofico) ospitata dal mozzo anteriore. Nel momento in cui la ruota posteriore perde trazione, la frizione di cui sopra innesta automaticamente e trasferisce trazione alla ruota anteriore, "tirando" la moto fuori dai guai. Nessun problema di sottosterzo, maggior direzionalità dell'avantreno quando la moto parte in derapata.

 

Il sistema studiato da Christini, inoltre, evita anche le scivolate per chiusura dell'anteriore. Quando la ruota davanti sta per scivolare si blocca, smette di girare ed inizia a partire verso l'esterno. La trazione integrale utilizzata sulle Christini impedisce alla ruota anteriore di bloccarsi: non appena sta per presentarsi il fenomeno, il sistema sopra descritto scarica trazione sulla ruota anteriore. Quando quest'ultima gira, è praticamente impossibile che parta in scivolata.

 

Il kit trasformazione Christini con la trasmissione in evidenza

La gamma è divisa in due e quattro tempi. AWD 250 ed AWD 300 (entrambe EnduroCross - avete presente i video girati nel deserto del Mojave? Ecco...) sono spinte dal propulsore Gas Gas a due tempi, mentre AWD 450 (EnduroCross), AWD 450DS (Enduro omologata per la circolazione stradale) ed AWD 450SM (Supermotard) montano un quattro tempi da 450cc prodotto dalla cinese Asiawing Motors su base Honda CRF.

 

La casa fornisce anche Navy Seals e diversi corpi speciali delle forze armate USA, attraverso il modello AWD Military Edition, irrobustito e personalizzato per lo scopo. Se infine avete una Honda o KTM prodotta fra il 2005 e il 2011 (la lista dei modelli la trovate qui) e voleste trasformarla in 2x2 con telaio e trasmissione Christini, la casa produce un kit apposito per la trasformazione.

 

Il comparto sospensioni, vincolato ad un telaio in alluminio, conta su una forcella rovesciata Marzocchi da 48mm e un monoammortizzatore Fox RC2 con leveraggi ad azionamento progressivo. La frizione - anzi, le frizioni - sono forniti da Magura, mentre sulle due tempi Christini personalizza il motore con lamelle V-Force e scarico FMF.

 

  1 di 1  
  • filfri, Vercelli (VC)

    ribadisco il concetto

    purtroppo non si possono postare immagini, ma su un giornale del settore enduro cross motard nell'anno 2003 (o 2004) durante il wec in canada fecero una recensione su questa moto con questo sistema costruita dalla medesima ditta.
    non è una notizia nuova, non è un sistema nato ieri.
  • tirone, Bari (BA)

    visto il sistema...

    ...doppia catena dal pignone > albero di trasmissione che va verso il cannotto > coppie coniche > altra catena nella piastra di sterzo (!) > 2 (dico 2) alberini di trasmissione alla ruota > coppia conica finale.

    Troppo incasinato davvero. Non voglio nemmeno immaginare i giochi che si creano in questo marasma di alberi e catene dopo un pò di ore di gara
Inserisci il tuo commento