mostra aiuto
Accedi o registrati
Epoca

ASImotoshow 2016, a Varano più di 500 moto

- Si preannuncia un'edizione record. Fra gli ospiti attesi Ballington, Rosner, la collezione Elli e Piero Laverda
ASImotoshow 2016, a Varano più di 500 moto

ASIMotoshow 2016, in programma, come di consueto, all'autodromo di Varano de Melegari dal 6 all’8 maggio, inizia a prendere forma. Le iscrizioni per l'edizione di quest'anno sono arrivate copiose, superando già le 500 unità ad oltre un mese dalla manifestazione. Ospiti d'eccezione, come sempre, ravviveranno la kermesse parmense: tra i piloti è atteso anche Kork Ballington, il sudafricano 4 volte campione del mondo con la Kawasaki, che a Varano guiderà le celebri bicilindriche KR 250, 350 e la sofisticata 500.

Proveniente dalla Germania ecco il pilota MZ Heinz Rosner, 3° nel mondiale classe 250 nel 1968, 4° nel 1965, 5° nel 1966, 6° nel 1967. Annate queste in cui Honda, Yamaha e Suzuki correvano ufficialmente e la MZ, essendo basata nella allora Germania Est, aveva un budget limitato e grandi difficoltà per le trasferte all'estero.

Sempre dalla Germania, e sempre in tema di MZ, è confermata la presenza di un gruppo di collezionisti tedeschi che porteranno a Varano una serie di moto da GP costruite tra gli anni 60 e 70 da questa Casa divenuta famosa per i suoi fondamentali sviluppi tecnici sui motori a due tempi, Confermata pure l'iscrizione di un nutrito gruppo di collezionisti francesi, che interverranno con una selezioni di moto transalpine degli inizi del secolo scorso fino agli anni 50.

Nei paddock saranno inoltre esposte le MV Agusta da GP della collezione Elli, incluse le 3 e 4 cilindri 500 pluricampioni del mondo. Significativa pure la partecipazione di Piero Laverda, che porterà in pista la sua 1000 V6 Endurance, unico esemplare al mondo di un prototipo il cui motore fu disegnato dal famoso ingegner Giulio Alfieri.

  • r11ka1ra, Lagosanto (FE)

    Il grande Kork Ballington, personaggio fantastico, sarà bello rivederlo sulle Kawasaki, secondo me avrebbe potuto vincere anche con il gp 500, se solo la Kawasaki si fosse impegnata con determinazione.
Inserisci il tuo commento