Motocross

maglia azzurra

Tony Cairoli sarà il team manager al MX delle Nazioni

La Commissione Sportiva Nazionale della FMI ha affidato il ruolo di Team Manager della squadra italiana impegnata con la Maglia Azzurra al prossimo Motocross delle Nazioni al campione del mondo della MX1

Cairoli Brasile tatuaggio hp

Il 4 volte Campione del Mondo, grazie alla eccezionale carriera e a agli straordinari risultati conquistati fino ad oggi, appare come la persona più indicata a coordinare ed entusiasmare il Team italiano, oltre che ad avere la capacità per definire le migliori strategie possibili in una manifestazione specifica ed articolata come il Motocross delle Nazioni.

«Abbiamo fatto una scelta “particolare” e sicuramente inaspettata. Ma sono convinto che il totale coinvolgimento di Antonio sia molto importante – aggiunge Paolo Sesti, Presidente della Federazione Motociclistica Italiana – perché un pilota capace di raggiungere i suoi traguardi ha sicuramente la visione d’insieme necessaria a puntare al migliore risultato di squadra.
Oltre che il carisma indispensabile per trasmettere positivamente le sue sensazioni a tutto il Team italiano».

Non ci resta che fare l'in bocca al lupo al nostro super campione della MX1 e a tutto lo staff della Maglia Azzurra!
 

Sono stati inseriti 7

Commenti

. Commenta
  • 1. mizzika

    speriamo che non vada tutto a schifio.. dalla TRINACRIA con furore
    Nick_Farl_3822920 -
  • 2. ok ...

    mi piacerebbe pure che Sesti ci spiegasse come si è arrivati alle dimissioni di Andrea Bartolini ... l'ex CT del motocross italiano era l'uomo giusto al posto giusto (enorme competenza e smisurata passione) ... non è possibile arrivare a perdere la collaborazione di un personaggio come lui.
    ciuk time -
  • 3. Andare forte non vuol dire per forza saper gestire

    Tony è sicuramente un gran campione e con la moto ha dimostrato di saperci fare come nessun altro italiano, ma è molto più abituato ad essere gestito che a gestire!!!... E questo non perchè ha dei limiti intellettivi ma semplicemente perchè è ancora un pilota (ed aggiungerei nel pieno della sua forma e della sua carriera) e ragiona come tale!!... Mi meraviglia una scelta del genere in un momento tanto delicato e in una condizione di astinenza da risultati in maglia azzurra, che avrebbe dovuto comportare scelte un tantino più "solide" e sicure e nel contempo molto meno "estrose" e "rivoluzionarie"!!... Mi verrebbe quasi da dire che la nostra Federazione, oltre a non saper/voler tutelare i suoi "figli" del fuoristrada (vedendo come lascia SBRANARE dal sistema tutti gli enduristi, senza muovere dito o proferire verbo!!!) si esibisce in "cappelle" a ripetizione anche dal punto di vista gestionale!!... Non rimane altro che sperare nella buona sorte o nei regali degli altri!! Per gli altri problemi, stendiamo un velo pietoso!!.....
    bloodbike -
  • 4. VIVA LE COMICHE!!!

    C'è da sbellicarsi dalle risate, la situazione è diventata grottesca!!! L'idea di Cairoli team manager, a questo punto, è l'atto finale di un disastroso progetto nato male e finito peggio. Progetto col quale si volevano imporre, in maniera autoritaria, regolamenti a chi non è tenuto a rispettarli, e, nel nome del quale, con una cecità incredibile, si è finiti col danneggiare il più importante degli sport per cui il progetto stesso era stato creato e di cui sarebbe dovuto esserne tutore e promotore. Perchè non chiamano Lippi come team manager ?
    alv10 -
  • 5. FMI meglio di ZELIG!!!

    Pazzesca gestione della faccenda MoN! Tira e molla per la squadra, vanno. non vanno, vanno, decido io, però ...mi pento...., trattamento da "figlio della serva" per il grande Guarnieri (vedi lettera), dimissioni (Giustissime!!) di Bartolini.. Promozione sul campo di Tonino a Team Manager. Scommettiamo che nessuno degli attempati signori in sovrappeso al comando della Federazione si dimette???
    wake -
  • 6. il migliore pilota italiano motocross senza dubbio

    troppo giovane manca di esperienza !!!...ci vuole un pilota over 40 sicuramente...
    pier .pesce -
  • 7. signori si nasce

    in settimana ho parlato personalmente con andrea bartolini che si è detto dispiaciuto di tutto cio che è successo e che ritiene il comportamento della federazione troppo politicante e troppo interessata al ritorno economico non salvaguardando il nostro magnifico sport e tutti i tyesserati che permettono a questi personaggi di pavoneggiarsi a salvatori della patria mial 18 09 2010
    MIAL -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti