mostra aiuto
Accedi o registrati
MXGP

MXGP. Il bello, il brutto e il futuro della stagione

- I commenti post gara, gli infortuni e tutte le curiosità dal mondo della Motocross
MXGP. Il bello, il brutto e il futuro della stagione

Max Anstie ha saltato il GP del Trentino e potrebbe anche perdere il 6° turno del mondiale di questo fine settimana a Valkenswaard.

Antti Pyrhonen, team manager di Rockstar IceOne Husqvarna, ha spiegato che «Max è caduto nel turno olandese del campionato la scorsa settimana, mentre inseguiva Jeffrey Herlings in cerca di una seconda vittoria, si è stirato i legamenti esterni del ginocchio. Non ha bisogno di un'operazione e avrebbe potuto correre questo fine settimana, ma è all'inizio della stagione e è meglio riposare; La MXGP è così competitiva che non è possibile gareggiare in modo efficace se non si è al 100% della forma. Vedremo alla fine della settimana se il ginocchio è pronto per correre a Valkenswaard, ma di sicuro tornerà in Lettonia.»

La preoccupazione del Finlandese è che i suoi piloti corrano solo quando siano completamente pronti. Ciò è stato palese quando ha detto a Max Nagl di saltare la gara olandese, anche se era in testa alla categoria ad inizio giornata: «Lasciamo correre i nostri piloti all’interno di altri eventi quando lo desiderano, ma noi ci impegniamo solo a correre i GP. Max si era lamentato della stanchezza dopo il GP d’oltreoceano, quindi era meglio che si rilassasse a casa con la famiglia per prepararsi per questo GP. Sia Gautier che Max (Anstie) hanno voluto correre in Olanda e siamo stati felici di lasciarli fare, ma è triste che Max si sia fatto male al ginocchio, ma sarebbe potuto accadere in allenamento ... e la gara è l’allenamento migliore.»

Si è vista una luce alla fine del tunnel per KTM con Jeffrey Herlings, visto il 4° posto per l’olandese nella seconda manche a Pietramurata ed è triste vederlo in sella a metà gruppo senza il suo solito dinamismo.

"The Bullet" si rifiuta di cercare scuse, ma sta diventando sempre più evidente che il disagio che la placca metallica che gli è stata applicta alla mano sta minando la sua fiducia, ma un'operazione per rimuovere la placca non è fattibile fino alla fine della stagione. Sarebbe quasi certamente stato più efficace se avesse scelto l'opzione di stare a riposo per quattro settimane, permettendo alla mano di recuperare in modo naturale, saltando la tappa in Asia.

La vera portata dei problemi attuali di Herlings diventerà evidente a Valkenswaard questo fine settimana; non ha mai perso una manche durante i suo sette anni di carriera in MX2 GP!

Toni Cairoli ha offerto qualche informazione circa l'effetto della nuova griglia di partenza: «Ha reso la partenza più uguale per tutti i concorrenti, perché l'esperienza nel preparare il cancelletto non è più un fattore determinante; Anche solo un piccolo errore quando si apre il cancelletto e sei perduto, perché ora tutti possono partire bene.» Il siciliano, nonostante ciò, è partito per primo entrambe le volte a Pietramurata.

Max Nagl, per tanti anni il re delle partenze di MXGP, continua a lottare con le partenze quest'anno: «Sto uscendo bene dal cancelletto, ma sto perdendo sul rettilineo. È un mistero, il mio compagno di squadra Gautier Paulin, utilizzando le stesse impostazioni, è sempre trai primi quattro alla prima curva».

L'elisoccorso si è reso necessario dopo la seconda manche di MXGP a Pietramurata per il trasporto di Jake Nicholls in ospedale: «Sono andato un po' troppo a fondo dietro ad una curva e mi sono in qualche modo slogato l'anca. Non mi sono schianto ma sono caduto dalla moto agonizzante poco dopo». Il personale medico ha avuto grande difficoltà a mettere l'anca a posto, ecco il perché dell'elicottero; il pilota KTM Hitachi è tornato in aereo in Inghilterra per ricevere delle cure specialistiche, ma dovrà sopportare una lunga convalescenza che senza dubbio gli costerà il posto nella classifica inglese; è evidente che sia uno dei leader dopo due turni.

Lewis Gregory è stato l'unico pilota EMX300 a Pietramurata a sfruttare il cambiamento delle regole che permette ai 250 cc due tempi di correre nella categoria EMX250, ma purtroppo il pilota del team GL12 non è riuscito a qualificarsi. Speriamo che Mike Kras possa avere più successo questo fine settimana a Valkenswaard.

Il GP degli Stati Uniti del 2 e 3 settembre è ora ufficialmente confermato per Gatorback Ciclo Park, Gainesville, Florida.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento