mostra aiuto
Accedi o registrati
MXGP

MXGP, calendario 2018, una tappa in Brasile e due in Indonesia

- Giuseppe Luongo ha confermato le novità apportate al calendario per la prossima stagione. Team e piloti si preparano
MXGP, calendario 2018, una tappa in Brasile e due in Indonesia

Il promoter Giuseppe Luongo ha confermato le recenti voci riguardanti le novità che il calendario della MXGP proporrà nel 2018 e 2019.
«L’anno prossimo ci saranno 19 o 20 GP» rivela Luongo. Concentreremo tutti i nostri sforzi negli USA, per il GP delle Nazioni che si terrà al Red Bud Train N di Buchanan (Minnesota). Quindi non ci saranno GP in Ottobre, ma ce ne saranno tre oltre oceano: uno in Argentina e due consecutivi in Indonesia.

L’Indonesia conta la bellezza di 250 milioni di abitanti, e l’interesse per il motocross è molto elevato. Honda e Yamaha vendono 6 milioni di moto l’anno laggiù, è il più vasto mercato motociclistico mondiale, e noi avremo il massimo supporto dal governo locale per entrambe le manifestazioni: la prima si terrà a Pangkal Pinang, l’altra a Samarang, distante 500 km ad Est dalla capitale Jakarta.
Agueda (Portogallo) e Locket (Repubblica Ceca) sono riconfermati, mentre la Turchia torna in calendario all‘Afyon Motorsport Centre».

Dopo una settimana di test, Jeremy Van Horebeek e Romain Febvre hanno corso al Nazioni con la Yamaha YZ450F Factory m.y. 2018. Il belga ha dichiarato: «La YZ 2018 è la migliore di sempre!».

Max Nagl si è rotto lo scafoide sinistro nell’incidente occorsogli durante le qualifiche del Nazioni, in seguito al quale ha dovuto quindi annullare i test con la TM pianificati questa settimana. Il tedesco comunque è ancora alla ricerca di sponsor: «ho ancora tre settimane di tempo per decidere se firmerò con TM, ma sono ancora a caccia di sponsor: ho le mie spese cui far fronte ogni mese, e se non trovassi nulla smetterò di correre».

Jeremy Seewer, invece, è stato molto più ottimista: «Sono rimasto stupito da quanti team mi hanno contattato e sono pronti a ingaggiare un terzo pilota l’anno prossimo. Quindi sono fiducioso di trovare senz’altro una moto».

Il bilico del team Suzuki MXGP era presente a Matterley Basin, ma Stefan Everts no. Senza ancora alcun comunicato ufficiale da parte di Suzuki Japan, riguardo al ritiro dal motocross mondiale, il pluri-iridato team manager belga avrebbe dovuto far fronte a troppe domande, quindi la sua assenza era senz’altro comprensibile.


Hunter Lawrence l'anno prossimo correrà con motori forniti dal team Honda Geico, durante sua ultima stagione in MX2GP col team Team One One Four Honda. Il suo compagno di squadra Bas Vaessen, invece, utilizzerà i motori forniti da Gariboldi, ma il suo team avrà base in Francia.

Willy Läderach, CEO del consorzio organizzatore del GP di Svizzera, è arrivato a Matterley Basin in sella alla sua BMW stradale, percorrendo oltre 1.100 chilometri dalla Svizzera. Ma quest‘estate era andato in Lettonia .... all’età di 76 anni!

Il team inglese "GL12 Racing two-stroke“ ha chiuso i battenti. Il proprietario, Bob Buchanan, ha rilasciato una dichiarazione esplosiva: "Abbiamo avuto un buon inizio a livello nazionale e internazionale: quest’anno abbiamo vinto il campionato inglese di categoria, le due ultime gare e siamo stati secondi in Europa; ma per l’anno prossimo non avremo adeguata assistenza per le nostre moto: quindi…»