mostra aiuto
Accedi o registrati
gp d'europa

MXGP 2017. Cairoli pronto per Valkenswaard

- Il GP d’Europa attende un’altra prova di forza del mattatore di Pietramurata che ha sempre amato la sabbia olandese. Stessa cosa per Jonass pronto a consolidare il suo ruolo di leader MX2
MXGP 2017. Cairoli pronto per Valkenswaard

Quella che per molti piloti è considerata come la bestia nera della stagione non lo è per Tony Cairoli. Come dimostrano le sei vittorie (5 nella MXGP, 1 nella MX2) che l’ufficiale KTM ha collezionato sulla nera e imprevedibile sabbia di Valkenswaard dove, solo nelle ultime due stagioni, non è riuscito a ripetersi per via dei suoi acciacchi fisici.


Nel 2017 il fantino di Patti è invece riuscito a ritrovare il momento magico dei suoi periodi più fulgidi, come ha sottolineato con la fantastica prestazione del GP del Trentino, ed in Olanda è sicuramente pronto per aggiungere un altro successo al suo albo d’oro che gli permetterebbe di accorciare di divario di 18 punti accumulato nei con fronti del capoclassifica Tim Gajser.


Sarà un altro scontro col coltello tra i denti, non solo per la grande motivazione dei due fuoriclasse ma anche per il potenziale di molti avversari che potrebbero mettere loro il bastone tra le ruote.


Da Glenn Coldenhoff a Jeremy Van Horebeek, senza scordare Clement Desalle, Kevin Strijbos, Evgeny Bobryshev e lo stesso Romain Febvre che quest’anno non ha ancora ingranato ma che la scorsa edizione salì sul gradino più alto del podio.


E a proposito di mancati protagonisti il ruolo di più atteso è senza dubbio quello di Jeffrey Herlings, che sulla sabbia ha sempre fatto meraviglie ma che in sella alla 450 anche in seguito al suo infortunio alla mano di inizio stagione non è ancora riuscito a trovare la sua dimensione. In modo particolare sul circuito del GP d’Europa ha vinto tutte le prove iridate a cui ha partecipato, e potersi aggiudicare la sua 8ª affermazione (la prima nella MXGP) per lui sarebbe un sogno e soprattutto la fine di un incubo.


In Olanda si corre anche la prova d’apertura dell’Europeo 125, la seconda di quello 250 che ha come leader Simone Furlotti, e la MX2 che quest’anno senza Herlings mattatore dispensa emozioni ad ogni gara.


Strappato il comando a Jeremy Seewer la settimana scorsa, la testa di serie della KTM Pauls Jonass grazie alla sua predisposizione e familiarità coi fondi cedevoli parte come favorito, ma dopo la sorprendente vittoria di Pietramurata bisogna vedere come se la caverà anche il compagno di squadra Jorge Prado. Al cancelletto della MX2 si schiererà anche Kiara Fontanesi che sostituisce Jorge Zaragoza.

  • walter.sciutto, Nizza Monferrato (AT)

    Vedo che nessuno ha preso in considerazione Simpson, eppure sulla sabbia secondo me venderà cara la pelle. Se parte bene JH84 lo vedo nei primi 5, non di più, considerando il suo attuale handicap alla mano che lo limita. Fosse stato al 100% avremmo visto scintille...!
  • remowilliam, padova (PD)

    Sono abbastanza convinto che Herlings possa fare lo stesso benino è come paragonare MM ad Austin anche se li dai un trattore vince ahh ahh. Tornando ad Herlings la frattura alla mano con relativa placca metallica non è certamente una passeggiata di salute vedremo.
Inserisci il tuo commento