mostra aiuto
Accedi o registrati
MXGP

Christophe Charlier, dopo il GP delle Nazioni, punta al Supercross di Parigi

- Il francese si sente in forma e vuole tentare l'impresa. Nel frattempo arrivano le scuse da Showa dopo l'Inghilterra
Christophe Charlier, dopo il GP delle Nazioni, punta al Supercross di Parigi

L'emozionante stagione di Christophe Charlier continuerà il prossimo mese quando la doppia medaglia d’oro francese alle Nazioni / ISDE si unirà a Marvin Musquin, Dylan Ferrandis e ai piloti della SX Tour, sfidando Dean Wilson, Zach Osborne, Cole Seely e Christian Craig nel Paris SX, che ritorna alla capitale francese per la prima volta in cinque anni alla nuovissima U Arena il 18/19 novembre.

"Il Paris SX è un grande evento presente all’interno del calendario francese da decenni e l’ho saltato troppe volte a causa di infortuni o per ragioni "di squadra", ha spiegato il corso. Questa volta sono in forma e l'evento sta tornando a Parigi in un nuovo stadio full size; sono tutti in visibilio e voglio correre davanti ai tifosi francesi, sono i migliori! Ho sempre amato il Supercross e non ho mai smesso di passare del tempo sulla mia pista privata in Corsica. Un anno fa ho corso la SMX Cup e avevo un gran feeling con la moto, il set-up delle sospensioni era molto buono quando abbiamo corso negli Stati Uniti, quindi ho una solida base per prepararmi per la U Arena di Parigi".

Cole Seely non correrà alla Monster Cup di questo weekend a Las Vegas, dopo essersi infortunato ad un dito a Matterley, ma sarà pronto per Parigi. Thomas Covington rimarrà fuori per un po' di tempo, dopo l’infortunio ad un ginocchio alle Nazioni.

HRC USA ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in cui si scusa e fornisce spiegazioni dopo il doppio ritiro di Seely alle Nazioni, a cui è stato costretto da entrambe le moto, affette da un difetto al supporto della molla dell’ammortizzatore posteriore marchiato KYB.

"Chiaramente, siamo molto delusi da ciò che è accaduto al Motocross delle Nazioni", ha dichiarato Takashi "Sam" Mishima, Direttore Sportivo American Honda. "Il mono KYB Factory utilizza un supporto della molla a forma di tazza con una scanalatura in cui scivola lo stelo e quando il fango ha riempito il parafango durante la prima manche, ha provocato una forza sufficiente a spostare il supporto fuori dalla sua sede. Abbiamo usato questa stessa configurazione in tutta la stagione AMA Pro Motocross, anche in gare fangose come Unadilla, ma è stata la prima volta che abbiamo sperimentato questo problema. Abbiamo sostituito l'intero monoammortizzatore per la manche finale di Cole, ma si è verificato di nuovo lo stesso problema. Il fatto che questo problema si sia verificato due volte nello stesso giorno suggerisce che c'era qualcosa di particolare nel layout della pista di Matterley Basin o nella consistenza del fango che ha creato le condizioni perfette per creare il problema. I clienti di Honda devono sapere che il sistema di ritenuta della molla sul mono Showa della CRF450R è completamente diverso ed è uguale a quello del mono Showa utilizzato dal Team HRC nel Mondiale MXGP. Ovviamente rivedremo questo problema con KYB e lo risolveremo per la prossima stagione, ma nel frattempo, offriamo le nostre scuse sincere a Cole e ai fan del motocross americano per il fatto che i risultati del Team USA sono stati influenzati in modo così significativo da questo problema“.