mostra aiuto
Accedi o registrati

Expedition Jacket, la giacca totale da moto, testata per 16.000 km

- Made in England, adatta alle lunghe spedizioni, con un occhio al comfort e alla sicurezza

Mentre siamo in viaggio, essere equipaggiati con una giacca performante, comoda, protettiva ed impermeabile, è indispensabile. Dopo due anni di progettazione nel Regno Unito e dopo 16.000 km di test tra gli Stati Uniti ed il Canada, due giovani designer e motociclisti inglesi, fondatori di Malle London, sono riusciti ad ultimare il proprio progetto: creare una giacca la giacca da moto totale.

Robert Nightingale and Jonathan Cazzola, questi i nomi dei due inglesi, sono partiti per il loro viaggio/test negli Stati Uniti con un prototipo della giacca e con quella hanno affrontato la pioggia torrenziale, il freddo gelido sulle montagne, ma anche il caldo del deserto. L'hanno usata costantemente per 37 giorni, l'hanno anche utilizzata per coprirsi durante le notti passate in tenda e, una volta tornati in Inghilterra, conoscevano tutti i pregi e le criticità del loro prodotto.

Hanno così iniziato a rivedere i particolari che non ritenevano soddisfacenti: hanno aggiunto delle prese d'aria sulla parte anteriore ed esteso quelle sulle braccia, hanno aggiunto un bottone che tenesse ferma la chiusura del collarino quando fosse aperta, eliminando così lo sventolamento.

Il prodotto finito è davvero stupefacente. L'esterno è in cotone cerato -quello che, più è usato, più diventa bello- filato dal più antico produttore Scozzese, mentre all'interno su spalle e gomiti, oltre alle protezioni certificate CE di livello 2, troviamo uno strato in Kevlar, che garantisce un'ottima resistenza allo sfregamento. Inclusa nel prezzo c'è anche una protezione per la schiena, sempre di livello 2.

Per rendere la Expedition Jacket ancora più comoda nei lunghi viaggi, ci pensano le nove tasche. Potrete così avere sempre a portata di mano il vostro telefono, le mappe, le chiavi di casa, documenti e quant'altro.

Interessanti poi le maniglie estraibili laterali pensate come appiglio per il passeggero.

Come acquistarla? La giacca non è ancora in produzione ma è disponibile in pre ordine su Kickstarter ad un prezzo decisamente vantaggioso rispetto a quando sarà commercializzata. Si parte da 560 euro per la versione standard in blu o nero, fino ad arrivare ai 673 per la Limited Edition, personalizzabile in molti dettagli.

Sul sito di Malle, sono disponibili anche altri accessori vintage per moto, sempre rigorosamente made in England.

  1 di 17  
  • francescopd, Padova (PD)

    Nel 1980 avevo una Belstaff, mia madre mi vietava di portarla in casa.
    Di acqua sotto i ponti ne è passata e giacche per la moto ormai ne fanno tante, sono anche convinto che tecnicamente siano superiori a questa sia nei tessuti che nelle protezioni.
    Però è carina e credo che nel tragitto casa-bar faccia la sua figura, a patto di non finire col culo per terra.
  • ettore.raspini, Roma (RM)

    giacca assolutamente normale, anzi di concezione vecchiotta e impossibile da usare alle nostre latitudini; in commercio ci sono giacche molto più tecnologiche sia per quanto riguarda i materiali (cotone cerato?! circa 20 anni fa avevo un barbour identico che rottamai per il fatto che ungeva tutto e aveva bisogno di mantenzione per essere impermeabile..) che per la concezione (una giacca 4 stagioni deve avere tasche removibili e ampie zone traspiranti di rete altrimenti d'estate, in paesi caldi, fai la schiuma!); per quanto riguarda la protezione inoltre ci sono sempre più giacche che propongono airbag (meccanici o elettronici) che hanno un livello di protezione di gran lunga superiore a quelli fissi di protezione schiena..
Inserisci il tuo commento