mostra aiuto
Accedi o registrati
test

CIV, 2016. Anteprima questo fine settimana con i test a Misano

- Tre giorni di prove per i piloti del CIV a Misano Adriatico. E’ l’inizio di una stagione spettacolare con piloti sia giovani che esperti. Cinque le categorie e dieci le gare in calendario
CIV, 2016. Anteprima questo fine settimana con i test a Misano

Come ogni anno saranno i test di Misano Adriatico del 18, 19 e 20 marzo a dare il via alla stagione del Campionato Italiano di Velocità, il CIV 2016. Gradite conferme e assolute novità, nella stagione che sta per iniziare. Cinque classi al via e cinque doppi appuntamenti, secondo la confermata e gradita regola delle due gare, una al sabato e una alla domenica. Nuova la classe Sport 4T, che ha già visto moltissimi iscritti e che vedrà impegnate Case come Honda, Kawasaki, Yamaha e KTM, sempre sensibili quando si parla di vedere in pista moto molto vicine alla serie.
 

Ovviamente confermatissime le altre quattro classi che da sempre caratterizzano il CIV, ad iniziare dalla classe regina, la Superbike. Su tutti spicca il campione italiano 2015, Michele Pirro, autentico dominatore della passata stagione, ma che quest’anno vede aumentato il numero di piloti che gli contenderanno non solo la singola vittoria in gara, ma anche il titolo italiano, ad iniziare dal suo compagno di squadra Ivan Goi per poi proseguire con Matteo Baiocco, reduce da due ottime gare nella tappa tailandese del mondiale Superbike. Sarà ansioso di rifarsi Roberto Tamburini, secondo lo scorso anno alle spalle di Pirro. La Superbike sarà come sempre un mix di piloti giovani e di esperti. Fanno parte dei primi Matteo Ferrari, Francesco Cocco (al debutto nella categoria), Kevin Calia, Remo Castellarin e Luca Salvadori, che dovranno vincere la resistenza di piloti del calibro di Alessio Corradi, Alex Polita, Riccardo Russo (ancora giovane, ma con anni di mondiali alle spalle), e Luca Conforti. Tra di loro ci sorprenderà senza dubbio la bella e brava Letizia Marchetti, che già in passato ha dimostrato di poter precedere piloti maschi.


La Moto3 ha perso molti dei protagonisti dello scorso anno che hanno giustamente utilizzato il CIV per poi lanciarsi nel mondiale della categoria. A loro vanno i nostri migliori “in bocca al lupo”! Siamo certi però che non sentiremo troppo la loro mancanza, perché anche quest’anno saranno molti i giovani che si sapranno mettere in luce e ci regaleranno gare incerte sino alla bandiera a scacchi. Ad iniziare dal campioncino della Premoto3, Celestino Vietti Ramus, per proseguire con Stefano Nepa, Nicholas Spinelli, Alex Fabbri, Bruno Ieraci e Anthony Groppi, ma senza dimenticare Kevin Zannoni, che esordirà sia in Moto3 che nella non meno impegnativa Red Bull Rookies Cup.


Spettacolo e adrenalina garantita anche in Supersport, dove vedremo all’opera il solito mix di esperienza e dirompente gioventù. I campioni ormai consacrati, come Stefano Cruciani, Marco Bussolotti, il campione uscente Massimo, Ilario Dionisi e Diego Giugovaz, dovranno sudarsi ogni posizione vincendo la resistenza dei giovani Agostino Santoro, Andrea Boscoscuro, Nicola Morrentino e Alessandro Nocco, al rientro nelle corse dopo una stagione caratterizzata dagli infortuni.

 

E concludiamo con la Premoto3, dove è impossibile fare pronostici. Tutti giovanissimi, bravi e velocissimi. Sono in molti i piloti da tenere d’occhio, ma nelle 250 4T mertitano particolare attenzione Leonardo Taccini ed i tre compagni di squadra Davide Baldini, Lorenzo Bartalesi e Riccardo. Sarà lotta apertissima nella 125 2T, dove citiamo il campione Italiano MiniGP50 Elia Bartolini ed il secondo classificato nello stesso torneo, Raffaele Fusco.

 

Saranno tutti in pista nel prossimo weekend, per un primo confronto che rappresenterà un gustoso antipasto della stagione 2016, che prenderà il via sul circuito di Vallelunga il prossimo 14 maggio. Il futuro del motociclism,o nazionale e non solo, passa da qui.

  • remowilliam, padova (PD)

    Caro Alessandro,leggo con piacere che non sono il solo ,certo alcuni hanno centraline che a momenti costano come le moto intere degli avversari e poi ....Vabbè ci siamo capiti.
  • Alessandro200958, Mogliano Veneto (TV)

    remowilliam allora anche tu bazzichi per quelle zone del CIV...
    Forse parli di quelli che hanno i missili al posto delle moto?!
    Purtroppo è vero, ma essendo un campionato "minore" il regolamento viene redatto con meno "attenzione"... ed ecco che molte cose sono consentite...
Inserisci il tuo commento