mostra aiuto
Accedi o registrati
l'editoriale di nico

Nico Cereghini: "Lorenzo campione discusso"

- Nel nostro sondaggio sul campione dei campioni ha pesato il brutto finale di stagione. Con Marquez antisportivo, che gioca per far perdere Rossi e appanna il risultato. A proposito, cambierà davvero la direzione corsa, come ha promesso il presidente della FIM? Io ne dubito, però suggerisco che...
Nico Cereghini: Lorenzo campione discusso

Ciao a tutti! Mi domando che tipo di campionato sarà quello della Moto GP 2016. Se un campione come Lorenzo si è piazzato solo al terzo posto nel nostro sondaggio sul "campione dei campioni", dietro a Jonathan Rea e a Kiara Fontanesi, significa che il finale deludente della stagione 2015 non è stato ancora digerito dai nostri lettori. E chissà se mai lo sarà del tutto. Jorge è un grande pilota, ma il suo comportamento nel dopo gara di Sepang, le dichiarazioni ostili a Rossi e quel pollice verso sul podio, sono stati davvero pessimi e hanno richiesto addirittura un comunicato della Yamaha: «Lorenzo - hanno messo nero su bianco - parla per sè e noi non condividiamo». In Yamaha hanno già vissuto situazioni tese tra i loro piloti, non sono dei pivelli: già nel '68 Phil Read fece una vera bastardata derubando del titolo della 125 il suo compagno di squadra Bill Ivy; ebbene i giapponesi non ne furono felici, c'era un accordo e si aspettavano lealtà, eppure non arrivarono al comunicato stampa.

 

Il risultato del sondaggio riflette, come è logico, simpatie, antipatie, campanilismi e anche, direi, "talebanismi". E del resto sul titolo 2015, che sia meritato oppure no, si discuterà ancora a lungo. Personalmente lo definisco meritato, perché i numeri ci sono tutti: vittorie, velocità, giri al comando sono da grande campione. Ma resta l'ombra nera dell'aiuto di Marquez, che magari non era concordato e non era neppure necessario, va a saperlo, però sicuramente c'è stato: molesto, fastidioso, forse scorretto, e comunque giudicato antisportivo persino dalla direzione gara. La maggioranza di noi stimava Marquez, e ora non gli crede più. Ho già detto tempo fa che Valentino Rossi e Marc Marquez dovrebbero sedersi al tavolo delle trattative. Non per fare la pace, che è un concetto sbagliato, ma per uscire dallo stallo. Noi vogliamo un bel campionato e ci aspettiamo che tutte le parti in gioco - piloti, team manager, Dorna e FIM - facciano la loro parte in tempo utile per mettere le peggiori ostilità alle spalle e ripartire. Poi, se proprio risulterà impossibile, ce ne faremo una ragione, ma una cosa è certa: la gestione sportiva deve cambiare, per scongiurare pagine simili in futuro.

 

E qui voglio arrivare. Il presidente della Federazione internazionale, il venezuelano Vito Ippolito, ha promesso che la direzione gara sarà tutta nuova e targata non più Dorna ma FIM. C'è da credergli? Ho stima per Ippolito, mi piace ed è un appassionato, tuttavia resta un politico che dice e fa quello che gli conviene: dopo Sepang gli conveniva fare la voce grossa, adesso invece gli conviene rallentare. Troppo complicato mettersi contro il cliente/socio Dorna, e troppo complicato fare il direttore di gara indipendente. La direzione gara resterà quella del 2015 e tutt'al più - vedrete - sulla camicia bianca dei tre giudici attuali, Mike Webb, Javier Alonso e Franco Uncini, il marchio FIM sarà un po' più grande.

 

Ma al di là dei nomi, è la procedura che deve assolutamente cambiare. Sono convinto che Uncini, o Webb, o Alonso, o anche Capirossi (che di comportamenti discutibili è stato un esperto) vadano benissimo. Purché...Primo: ogni decisione sia presa subito, lì per lì, nell'arco di tre giri, a costo di sbagliare, e sia poi difesa con fermezza. L'arbitro non è infallibile, ma è inappellabile e non si torna indietro, perché diversamente le discussioni non finiscono mai. Secondo: nessun comportamento ambiguo sia sottovalutato. Penso all'Argentina e ad Assen. Se anche non ci fosse sanzione immediata perché non la si giudica opportuna, dopo la gara vanno convocati i piloti protagonisti dell'episodio grigio, si chiarisce, si stila un comunicato stampa di chiusura. Perché sia sempre limpido e pubblico il giudizio. Ho tre auspici, certo piuttosto difficili da realizzare, per la stagione 2016: che Uncini si faccia valere, che Ezpeleta faccia un passo indietro, che Stoner ne faccia un paio in avanti con la Ducati e torni davvero a correre.

Jorge Lorenzo, campione discusso
Leggi tutti i commenti 455

Commenti

  • michele1960 Natural, Pesaro (PU)

    franza03

    ciao, ma vedi,
    con qualcuno bisogna esprimersi in questo modo altrimenti come dicevo, non capiscono,...gli idioti,
    ti trascinano volutamente al loro livello poi ti battono con l'esperienza,....

    come dici tu, è probabile che questa mia affermazione la prendano come un complimento, tanto rasenta per loro l'idiozia al quadrato,

    con certe persone tutto è possibile, ormai non mi stupisce piu' nulla, se ne leggono di tutti i colori,

    dai pero'ci fa' anche qualche risata,....
    ciao di nuovo.
  • dado200826, Castell'Arquato (PC)

    Suggerimento

    PER LA REDAZIONE: Chiedo scusa, come devo fare x comunicare la mia mail ad alcuni amici del forum x appuntamenti/ritrovi ecc? Grazie.
    Danilo Pallastrelli, Castell'Arquato (PC)

    dadomoto@gmail.com

    RISPONDE LA REDAZIONE:-----L'unico suggerimento che possiamo darle è quello di scrivere sempre la sua mail alla fine dei suoi eventuali commenti. Moto.it, infatti, formalmente non è un vero e proprio Forum, dove ci si possano scambiare appuntamenti e consigli tecnici, e diffondere iniziative personali. I commenti ai nostri articoli , dunque, dovrebbero essere relativi ad argomenti ad essi inerenti.
    Cordiali saluti!
Leggi tutti i commenti 455

Commenti

Inserisci il tuo commento