mostra aiuto
Accedi o registrati

MotoGP, il LIVE dei test 2018 a Valencia

- Giovanni Zamagni, in diretta da Valencia, commenta i primi test MotoGP 2018. Notizie, curiosità e dichiarazioni live da bordo pista
MotoGP, il LIVE dei test 2018 a Valencia

Giovanni Zamagni, in diretta da Valencia, commenta i primi test MotoGP 2018. Notizie, curiosità e dichiarazioni live da bordo pista.

Live in corso. Di seguito tutti gli aggiornamenti.
  • 15/11/2017 18:31
  • 15/11/2017 17:11 Aleix espargaro " è stato un test abbastanza positivo, abbiamo provato un nuovo telaio è un forcellone leggermente differente, con buoni risultati"
  • 15/11/2017 16:56 Lorenzo:" siamo un po' indietro rispetto agli altri, ma siamo competitivi. E questo test mi ha permesso di fare un ulteriore passo in avanti nella messa a punto e nella conoscenza della moto".
  • 15/11/2017 16:54 Zarco conferma più o meno quanto detto ieri: "complessivamente non sono andato più forte con la 2017, ma credo abbia un maggiore potenziale"
  • 15/11/2017 16:51 Secondo l'ing Bernardelle, i due piloti Yamaha ufficiali hanno finito entrambi con la 2017
  • 15/11/2017 16:48 C'erano sue specifiche nuove di gomme Michelin: soft e hard. A causa della temperatura, sono state provate solo le soffici
  • 15/11/2017 16:40 Tantissime le cadute anche oggi, fortunatamente senza conseguenze. Tra gli altri: zarco p.espargaro, Iannone, Miller, morbidelli
  • 15/11/2017 16:34 Foto da Twitter
  • 15/11/2017 13:42 Secondo maio meregalli, il nuovo motore Yamaha è più potente e piace a entrambi i piloti
  • 15/11/2017 12:44 1
    93
    M. MARQUEZ
    1:30.288
    2
    99
    J. LORENZO
    +0.246
    3
    41
    A. ESPARGARO
    +0.601
    4
    29
    A. IANNONE
    +0.723
    5
    26
    D. PEDROSA
    +0.747
    6
    44
    P. ESPARGARO
    +0.812
    7
    38
    B. SMITH
    +0.914
    8
    25
    M. VIÑALES
    +0.937
    9
    5
    J. ZARCO
    +1.331
    10
    46
    V. ROSSI
    +1.417=
  • 14/11/2017 18:39 Rossi: “Sono contento per come è andata oggi. Sono quarto, ho fatto un buon tempo, ho un buon passo: è stata una giornata positiva. Oggi abbiamo lavorato sulla moto 2016, riuscendo a trovare un buon bilanciamento che non avevamo fatto a tempo a trovare in gara domenica. Confermo che questa moto è più facile, ma rimane il problema del consumo delle gomme: del resto, la moto è quella del 2016 e c’è da lavorare. Purtroppo, invece, dopo tre giri sono caduto con la moto con il motore 2018, senza sapere perché: dovremmo poterlo utilizzare domani. Positivo anche il giudizio sulla nuova carenatura, anche se la differenza non è abissale. Zarco veloce con la M1 2017? Sono contento per lui… Per ma la situazione è chiara: nel 2017, la Yamaha ha fatto una moto per consumare meno le gomme. Ha funzionato, ma è più difficile da guidare. Secondo me bisogna lavorare sulla base 2016 e provare a far funzionare le gomme fino alla fine. I tecnici giapponesi ascoltano i piloti e poi lavorano di conseguenza. Con la 2017 abbiamo cercato la velocità 2016, ma non ci siamo riusciti in 18 GP…».
  • 14/11/2017 18:23 Marquez: “Sono partito con una grande motivazione, ma dopo due giri quasi cado… In realtà, l’approccio ai test deve essere differente: bisogna avere pazienza per capire bene i punti positivi e negativi del nuovo prototipo, raccogliere tante informazioni per seguire la strada giusta. La moto nuova è differente nel telaio, nel motore e negli scarichi: nei test non conta essere i più veloci, ma è più importante individuare la giusta strada da seguire. Ancora è troppo presto per dire dove e come il prototipo va meglio: aspettiamo domani”.
  • 14/11/2017 18:20 Vinales: “Ho usato la stessa moto di tutto il fine settimana, ma sono tornato subito veloce. Già al primo giro mi sono sentito bene e poi ho continuano a girare facilmente in 1’30” basso: mi sono divertito molto dopo un fine settimana disastro. Questa, finalmente, è la mia moto, posso guidare nuovamente vene. Sono stato veloce sia con il telaio 2016 sia con il 2017: con la 2016 mi sento meglio in entrata, con la 2017 in accelerazione, ma, nel complesso, il comportamento è simile. Adesso riesco a spingere, cosa che non è accaduta nel GP. Quale moto come base 2018? Non lo ancora, devo fare più giri con la 2017. La nuova carenatura mi è sembrata efficace, specie in frenata. Quello che non capisco è come abbiamo girato 1”5 di passo più veloci rispetto alla gara, pur utilizzando la medesima moto. Zarco è andato molto: secondo me sarebbe importante che lui avesse una moto come la nostra, perché potremmo raccogliere più dati e potrebbe anche provare dei pezzi come facciamo noi. In ogni caso, questo risultato mi dà una grande fiducia, mi sento più tranquillo”.
  • 14/11/2017 17:15 Zarco: “Sono partito con la mia moto 2016 poi sono salito sulla 2017. Ho avuto subito un buon feeling con la moto, soprattutto in frenata: mi permette di preparare meglio la curva. Nel complesso, devo usare molto meno energia per essere veloce e sono stato veramente efficace. Non sono sorpreso: a parte le ultime gare, la Yamaha 2017 è andata sempre forte. Guardate ad Aragon: rossi, al rientro dall’infortunio, aveva fatto molto bene. Non lo puoi fare se la moto non è competitiva. Domani farò una simulazione gara: sono molto curioso di vedere il comportamento negli ultimi 10 giri. Non so quale versione del telaio 2017 ho utilizzato, comunque sono soddisfatto e la squadra ha lavorato bene. Piccole cose, ma efficaci”.
  • 14/11/2017 17:04 1
    25
    M. VIÑALES
    1:30.189
    2
    5
    J. ZARCO
    +0.200
    3
    93
    M. MARQUEZ
    +0.312
    4
    46
    V. ROSSI
    +0.330
    5
    43
    J. MILLER
    +0.446
    6
    41
    A. ESPARGARO
    +0.567
    7
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.661
    8
    99
    J. LORENZO
    +0.870
    9
    44
    P. ESPARGARO
    +0.977
    10
    35
    C. CRUTCHLOW
    +1.070=
  • 14/11/2017 16:59 Morbidelli: "E’ stato bello, un’emozione nuova, moto nuova,molto più potente, giornata divertente. Bisogna abituarsi a questa nuova moto e tutto il resto. E’ una moto che ha molta potenza e si impenna molto, bisogna controllarla bene. Mi ha sorpreso. Poi bisogna capire bene il limite delle gomme, siamo molto lontani, ma è andata bene. Devo migliorare in frenata, accelerazione, percorrenza, tutto! Se adesso salissi su una Moto2, sembrerebbe rotta… Per tre curve ho citato la frizione in scalata, ma ti abitui subito, anche alla precisione del cambio. Dovrò riguardare un po’ di immagini, studiare cosa fanno questi piloti. Siamo entrati con la moto molto conservativa, per imparare: non ha tanta potenza, specie all’inizio dell’accelerazione, non sento tanta potenza. Dobbiamo metterci a punto e aumentarla un po”.
  • 14/11/2017 16:19 Tre Yamaha davanti a tutti: zarco e vinales con la 2017, Rossi con la 2016 e motore 2017
  • 14/11/2017 16:09 Rossi terzo tempo in 1'30"5
  • 14/11/2017 16:03 Tardozzi: Lorenzo ha provato la forcella 2018 ohlins con buone impressioni. Dovizioso sta facendo delle prove di telaio"
  • 14/11/2017 16:03 Zarco, con la 2017, martella su tempi da riferimento: 1'30"5-1'30"6
  • 14/11/2017 15:58 Marquez in pista con il prototipo 2018
  • 14/11/2017 15:54 Rossi sta utilizzando la moto di domenica: telaio 2016 e motore 2017
  • 14/11/2017 15:50 Rossi in pista, utilizza il motore 2017, il motore 2018 è sulla moto distrutta al mattino
  • 14/11/2017 15:37 Bernardelle:" morbidelli, rispetto ai più forti sta guidando la MotoGP come la moto2: la fa scorrere e apre il gas troppo tardi". Intanto miglior tempo per zarco con la 2017
  • 14/11/2017 15:36 Taramasso:" siamo stati più lenti del 2016, non c'è una spiegazione tecnica, probabilmente solo per la tattica, zarco con le soffici non aveva interesse a spingere"
  • 14/11/2017 15:35 Taramasso: due specifiche diverse al post, una soffice e una dura. Se vanno bene, queste mescole vengono promosse per il 2018. Michelin è contenta del 2017, stagione regolare. Non ci sono rivoluzioni in pista, da Mugello 2017 siamo arrivati a una stabilità del profilo ant e post. Cambieranno solo le mescile per 2018. Tutti ci credono Più grip" taramasso sostituirà in pista goubert, passato alla dorna
  • 14/11/2017 15:20 Brivio:" Michelin ha comunicato che le carcasse del 2018 saranno quelle del 2017, si lavorerà solo sulle mescole"
  • 14/11/2017 15:18 Dovizioso da tre giri incollato a pedrosa: sta studiando la nuova Honda?
  • 14/11/2017 15:15 Pedrosa in pista con il prototipo 2018
  • 14/11/2017 15:12 Siamo a bordo pista.
    Bernardelle:" alla curva 13 si sente come il traction control della Yamaha tenda tagliare l'erogazione più che a dosare la potenza, come invece sembra avvenire con ducati e Honda"
  • 14/11/2017 15:12 Davide Brivio conferma che oggi i piloti suzuki non proveranno. Forse domani
  • 14/11/2017 14:45 In questo momento, tutti i piloti sono fermi. Morbidelli è 17esimo a 2”428 da marquez. E’ il debuttante più veloce
  • 14/11/2017 14:44 1
    93
    M. MARQUEZ
    1:30.673
    2
    41
    A. ESPARGARO
    +0.083
    3
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.177
    4
    44
    P. ESPARGARO
    +0.493
    5
    25
    M. VIÑALES
    +0.542
    6
    5
    J. ZARCO
    +0.554
    7
    35
    C. CRUTCHLOW
    +0.586
    8
    43
    J. MILLER
    +0.603
    9
    26
    D. PEDROSA
    +0.655
    10
    38
    B. SMITH
    +0.742
  • 14/11/2017 14:16 Il punto dell’ing Bernardelle a metà del primo giorno di test del 2018
    “Non si sono viste grandi novità di ciclistica. Tutti stanno evolvendo i motori cercando soprattutto un miglioramento dell’accelerazione. Per quanto riguarda l’aerodinamica sembra logico seguire la strada Ducati: vedremo molte soluzioni di ali “scatolate”. La Yamaha sta cercando di ritrovare con i due piloti ufficiali un buon setting per poter decidere quale debba essere la ciclistica base sulla quale lavorare tra la 2016 e la 2017. Anche Zarco sta provando la moto 2017 (con buoni tempi, NDA): il lavoro svolto fino adesso ha una logica dopo la confusione che è emersa negli ultimi GP. Il prototipo Honda sembra sia evoluto soprattuto nel motore: la configurazione di base - ovvero, la fasatura di scoppio - e l’angolo del V4 è rimasto lo stesso (Big Bang e 90°), mentre gli scarichi sembrano avere un diametro nettamente maggiore. Significa che la Honda sta cercando ancora potenza ai regimi medio alti”.
  • 14/11/2017 14:03 Yamaha, nuova carenatura.
  • 14/11/2017 14:03 1
    93
    M. MARQUEZ
    1:30.673
    2
    41
    A. ESPARGARO
    +0.083
    3
    4
    A. DOVIZIOSO
    +0.177
    4
    25
    M. VIÑALES
    +0.542
    5
    5
    J. ZARCO
    +0.554
    6
    43
    J. MILLER
    +0.603
    7
    26
    D. PEDROSA
    +0.655
    8
    38
    B. SMITH
    +0.742
    9
    44
    P. ESPARGARO
    +0.773
    10
    99
    J. LORENZO
    +0.913=
  • 14/11/2017 14:03 Yamaha, nuova carenatura.
  • 14/11/2017 14:00 Honda RCV 2018 prototipo. 
  • 14/11/2017 13:59 Honda RCV 2018 prototipo.
  • 14/11/2017 13:56 Marquez, a.epsargaro dovizioso vinales
    vinales sta andando fortissimo di passo
  • 14/11/2017 13:26 Marquez pronto ad entrare in pista con il prototipo della moto 2018.
  • 14/11/2017 13:25 Nuova carenatura Yamaha. Tutti seguono la soluzione Ducati. Sembra che per ora ne esista un solo esemplare. Vinalez e Rossi lo provano a turno.
  • 14/11/2017 13:22 Nuova Honda RCV 2018.Il motore è ancora evoluto come dimostra il nuovo andamento dei tubi di scarico.
  • 14/11/2017 12:52 Io e l'ing. Bernardelle andiamo ai box a scovare un po' di novità. 
  • 14/11/2017 12:49 nuova carenatura per yamaha
  • 14/11/2017 12:46 Non è previsto che i piloti Suzuki scendano in pista oggi, entrambi colpiti da un virus intestinale.
  • 14/11/2017 12:22 Marquez 1’30”673, zarco 1’31”227, vinales 1’31”306 p.espargaro 1’31”446, pedrosa 1’31”506, lorenzo 1’31”586, a.espargaro 1’31”644 dovizioso 1’31”647 crutchlow 1’31”685 rossi 1’31”782.
    In pista non sono ancora scese le suzuki, perché entrambi i piloti non stanno bene fisicamente. Le gomme sono le stesse del GP, nei due giorni ci sarà una nuova specifica Michelin.
  • 14/11/2017 12:11 Ecco cosa rimane della Yamaha di Rossi
  • 14/11/2017 12:10
  • 14/11/2017 12:10
  • 14/11/2017 12:03 Rossi torna ai box, parla con i tecnici, la tuta è completamente segnata. Intanto zarco con la 2017 è secondo e primo pilota Yamaha
  • 14/11/2017 11:59 Caduta per Rossi. Moto distrutta, pilota ok. Curva 10

  • 14/11/2017 11:52 Rossi entra con la 2016, zarco veloce con la 2017. Entra in pista dovizioso
  • 14/11/2017 11:50 Zarco in pista con la 2017
  • 14/11/2017 11:46 Per Valentino due moto: 2016 a sx e 2017 a dx

  • 14/11/2017 11:44 M1 2016. La differenza si può notare dallo scarico. Nella 2017 il motore è stato ruotato all'indietro e quindi lo scarico è più incassato nel forcellone

  • 14/11/2017 11:43 M1 2017

  • 14/11/2017 11:35 Sta per entrare in pista vinales, già in pista Rossi. Maverick con la moto della gara, la 2016
  • 14/11/2017 11:22 Altro salvataggio pazzesco di marquez, questa volta alla 10. Incredibile!
  • 14/11/2017 11:20 Guardate come si è evoluta la posizione di guida di Lorenzo nel corso della stagione: adesso la sella è larghissima, ci sono tamponi ant e post

  • 14/11/2017 11:15
  • 14/11/2017 11:13 Ovviamente marquez usa la moto 2017, ma nel retro box c'è pronto il prototipo 2018
  • 14/11/2017 11:13 Entra in pista il campione del mondo marc marquez
  • 14/11/2017 10:45 Albesiano: “Aleix deve fare una verifica di assetti per la moto 2018, stiamo provando una nuova forcella di Ohlins e un forcellone. Redding, invece, userà la moto 2017, non ci sono in programma prove per lui”
  • 14/11/2017 10:43 La pista è molto sporca, c’è tanta polvere
  • 14/11/2017 10:40 primo dritto di Franco Morbidelli in MotoGP. Nessun problema, dopo un po’ di “motocross”, Franco torna in pista
  • 14/11/2017 10:34 Via ai test MotoGP. C’è il sole, ma fa ancora freddo. Primi giri di Franco Morbidelli in MotoGP.
  • Victor972, Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC)

    Resto convinto che queste gomme siano tutte uguali sia di carcassa che di mescola e la sola cosa a cambiare sia la finestra di utilizzo in gradi, finestra talmente stretta che può trasformare un campione in brocco e viceversa, una squadra vincente in una moto nata male.
    Questo spiegherebbe anche l'alternanza dei tempi in questi test per Honda e Yamaha ma anche Ducati che non può mettere nel giro di una settimana Dovi 13° e Petrux 20° in Australia e fare doppietta la domenica dopo.
    Per questo non credo in complottismi da parte di Dorna o Michelin che se scoperti affosserebbero un intero ambiente ma piuttosto ad una complessità di ricerca dell'assetto per fare lavorare le coperture in una strettissima finestra.
    Con questo non voglio scagionare Michelin, assolutamente.
    Sono colpevoli di avere fatto una gomma dura che finisce la gara ed una gomma soffice che finisce la gara nello stesso tempo totale, con lo stesso andamento.
  • Victor972, Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC)

    Resto convinto che queste gomme siano tutte uguali sia di carcassa che di mescola e la sola cosa a cambiare sia la finestra di utilizzo in gradi, finestra talmente stretta che può trasformare un campione in brocco e viceversa, una squadra vincente in una moto nata male.
    Questo spiegherebbe anche l'alternanza dei tempi in questi test per Honda e Yamaha ma anche Ducati che non può mettere nel giro di una settimana Dovi 13° e Petrux 20° in Australia e fare doppietta la domenica dopo.
    Per questo non credo in complottismi da parte di Dorna o Michelin che se scoperti affosserebbero un intero ambiente ma piuttosto ad una complessità di ricerca dell'assetto per fare lavorare le coperture in una strettissima finestra.
    Con questo non voglio scagionare Michelin, assolutamente.
    Sono colpevoli di avere fatto una gomma dura che finisce la gara ed una gomma soffice che finisce la gara nello stesso tempo totale, con lo stesso andamento.
Inserisci il tuo commento