mostra aiuto
Accedi o registrati
test

MotoGP 2017. Viñales: "Un inverno praticamente perfetto"

- Maverick non si nasconde: “Ho un ottimo pacchetto: una moto competitiva, una squadra con tantissima esperienza: si può provare a vincere”. Con la Yamaha tutto gli viene facile: al momento non sembra avere nessun problema
MotoGP 2017. Viñales: Un inverno praticamente perfetto

LOSAIL – Veloce, costante, sempre davanti e, soprattutto, ancora in crescita: Maverick Viñales chiude l’inverno 2017 come l’aveva iniziato. Impressionante.

«Sono molto contento. Abbiamo fatto un buon lavoro, anche se possiamo ancora migliorare un po’ a livello di elettronica: non sono ancora al limite. Ho un ottimo pacchetto, e sono soddisfatto di come abbiamo lavorato: anche oggi abbiamo fatto un altro passo in avanti, migliorando il grip sul posteriore».


Come è andata la simulazione gara?

«Molto bene. Guardando il ritmo del GP 2016, mi sarei giocato la vittoria con Lorenzo, anche se nel finale è stato un po’ difficile mantenere la concentrazione e un passo costante. Sono soddisfatto, anche perché la mia Yamaha è competitiva in ogni condizione: speriamo di avere le stesse sensazioni in gara».


Nei test precedenti eri un po’ preoccupato per la frenata: a che punto sei?

«Durante la simulazione ho dovuto superare parecchi piloti, riuscendoci piuttosto bene: sono più tranquillo anche sotto questo aspetto».


Qual è il segreto di questa competitività?

«Mi trovo molto bene con la Yamaha e ho una grande squadra, con tantissima esperienza: sanno sempre cosa fare. Per questo, ogni volta che entro in pista miglioro».


E’ stato un inverno praticamente perfetto?

«Sì, sono realmente contento sotto ogni aspetto».


Chi ti può battere in gara?

«Io credo che ci siano tanti piloti che vanno forte: i ducatisti, Márquez, Pedrosa, Rossi. Alla fine tutti i piloti con una buona moto saranno veloci. E per stare davanti ci vuole un po’ di esperienza, che ancora io non ho. Ma posso giocarmi la vittoria».

  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Bhè vanno forte pure Folger e Zarcò ... che novità è .... la Yamaha è la moto da battere ed è così ormai da un bel po'
  • Ciambel, Cesena (FC)

    Non so se riuscirà a giocarsi il mondiale dal primo anno in Yamaha , sicuramente vedo favorito Marquez ma Vinales può far veramente bene da subito ; è veloce e lo ha dimostrato e vedendo quello che sta facendo Iannone con la sua ex Suzuki si può capire che di gas ne da parecchio , gli manca un po di esperienza , di gestione della gara delle gomme e dei duelli con quei ragazzacci ma ha potenzialità alte da sfruttare nei prossimi anni a venire.
Inserisci il tuo commento