mostra aiuto
Accedi o registrati
GP di Gran Bretagna

MotoGP 2017. Dovizioso vince il GP di Gran Bretagna a Silverstone

- Altra vittoria strepitosa di Andrea Dovizioso, davanti a Maverick Vinales e Valentino Rossi. Fuori Marc Marquez per rottura del motore, Andrea Iannone cade e travolge Danilo Petrucci
MotoGP 2017. Dovizioso vince il GP di Gran Bretagna a Silverstone

SILVERSTONE – Altra vittoria strepitosa di Andrea Dovizioso, davanti a Maverick Vinales e Valentino Rossi. Fuori Marc Marquez per rottura del motore, Andrea Iannone cade e travolge Danilo Petrucci.
 

Altra gara strepitosa del Dovi, apparentemente in difficoltà dopo le prove. E anche dopo il warm up non sembrava avere il passo dei più veloci. Invece ce l’aveva, eccome: quarto al terzo giro, terzo al sesto, secondo al dodicesimo, primo al 18esimo e fino al traguardo, nonostante il furibondo tentativo all’ultimo passaggio di Maverick Vinales, unico a essere partito con la gomma morbida posteriore. Così, la Ducati celebra il quarto successo stagionale – nessuno ha vinto nel 2017 quanto Andrea – la Yamaha un doppio podio totalmente insperato alla vigilia. E adesso il Dovi è anche in testa al mondiale, con 9 punti di vantaggio su Marquez.


ROTTURA HONDA, MAI VISTA

Un successo strameritato quello di Andrea, ma agevolato anche dalla rottura del motore di Marc Marquez al 14esimo giro, mentre Marc era terzo in scia a Dovi: in quel momento era quello che ne aveva di più assieme al rivale italiano. Ma la fumata è stata chiara ed evidente, nessun pezzo da 5 centesimi: si è rotto il motore, come non si vedeva da un milione di anni in Casa Honda. Le sue possibilità iridate, naturalmente, rimangono intatte, ma il pacchetto Ducati/Dovizioso fa paura. Campionato che Rossi, dopo una grandissima prestazione, dopo essere stato al comando per 17 giri, vede un pochino avvicinarsi: era arrivato a Silverstone con 33 punti di ritardo su Marquez, adesso è a 26 da Dovizioso, con Vinales terzo a 13 punti dall’italiano. Insomma, quattro assi straordinari in lotta per uno dei mondiali più belli di sempre.


BRAVO LORENZO

Al quinto posto un Jorge Lorenzo in crescita: ha chiuso a 3”508 dal compagno di squadra. Si sta avvicinando. Male Pedrosa, passo in avanti per Rins, nono, sempre davanti al compagno di squadra, che nel finale, mentre era 13esimo, ha sbagliato una frenata: si è chiuso lo sterzo e ha travolto l’incolpevole Petrucci davanti a lui.

 


CLASSIFICA

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 173.7 40'45.496
2 20 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 173.6 +0.114
3 16 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 173.6 +0.749
4 13 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 173.5 +1.679
5 11 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 173.4 +3.508
6 10 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 173.2 +7.001
7 9 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 172.9 +10.944
8 8 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 172.7 +13.627
9 7 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 172.6 +15.661
10 6 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 171.9 +25.279
11 5 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 171.5 +30.336
12 4 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 171.4 +31.609
13 3 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 171.4 +31.945
14 2 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 171.3 +33.567
15 1 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 171.3 +33.901
16   43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 170.7 +43.012
17   38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 170.3 +48.683
Non classificato
    41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 171.8 2 Giri
    9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 171.8 3 Giri
    29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 171.8 3 Giri
    93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 173.6 7 Giri
    22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 169.6 15 Giri

 

CLASSIFICA MONDIALE

Pos. Pilota Moto Nazione Punti
1 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 183
2 Marc MARQUEZ Honda SPA 174
3 Maverick VIÑALES Yamaha SPA 170
4 Valentino ROSSI Yamaha ITA 157
5 Dani PEDROSA Honda SPA 148
6 Johann ZARCO Yamaha FRA 109
7 Jorge LORENZO Ducati SPA 90
8 Cal CRUTCHLOW Honda GBR 89
9 Jonas FOLGER Yamaha GER 77
10 Danilo PETRUCCI Ducati ITA 75
11 Alvaro BAUTISTA Ducati SPA 58
12 Scott REDDING Ducati GBR 45
13 Aleix ESPARGARO Aprilia SPA 43
14 Jack MILLER Honda AUS 43
15 Loris BAZ Ducati FRA 39
16 Andrea IANNONE Suzuki ITA 33
17 Karel ABRAHAM Ducati CZE 28
18 Tito RABAT Honda SPA 27
19 Pol ESPARGARO KTM SPA 26
20 Hector BARBERA Ducati SPA 23
21 Alex RINS Suzuki SPA 19
22 Bradley SMITH KTM GBR 8
23 Michele PIRRO Ducati ITA 7
24 Mika KALLIO KTM FIN 6
25 Sam LOWES Aprilia GBR 2
26 Sylvain GUINTOLI Suzuki FRA 1
27 Takuya TSUDA Suzuki JPN
Leggi tutti i commenti 191

Commenti

  • Jojoe, Bologna (BO)

    @homodormiens
    Lunghissimo il tuo post :) ma l'ho letto tutto.
    Tu dici vedremo tra una decina d'anni, ecco, io non so perché credo che Marquez farà prima a fare 10 ma staremo a vedere. Quella su Agostini era un osservazione a trabocchetto ammetto...Li diciamo la stessa cosa ma e lo stesso che sostengo coerentemente anche per Rossi o chiunque sia il pilota. Rossi non ha avuto cali secondo me in questi anni, ha fatto gli soliti stessi errori degli anni passati anzi sostengo che è cresciuto, in moto invecchia bene come il vino.
    Il problema suo è che sono cresciuti gli altri e ha sul piatto avversari che non paragonerei lontanamente con quelli con i quali vinceva i mondiali (Gibernau e Melandri sono una barzelletta rispetto ai Marquez, Vinales e Lorenzo). Come tutti i piloti che vincono e tutti i vincitori in generale, è capitato nel punto giusto nel momento giusto. Questa è la mia spiegazione senza tifo, altrimenti non mi spiego 9 anni senza arrivare primo (perché 9 cominciano essere davvero tanti per uno come lui che ha vinto tanto). Nelle interviste parlava già di essere contento del top ten...No?
  • Ciambel, Cesena (FC)

    Dovi è sempre stato un calcolatore , uno che pondera che studia la gara ma quest'anno è diverso burdel quei sorpassi su Marquez e Vignales alla prima curva al millimetro non sono mai stati nel suo DNA quest'anno ha fatto il click nella testa e la squadra un ottimo lavoro che alla fine produce risultati meravigliosi!!
Leggi tutti i commenti 191

Commenti

Inserisci il tuo commento