mostra aiuto
Accedi o registrati
video

DopoGP con Nico e Zam. Sepang Test 2016

- Torna anche nel 2016 l'appuntamento con l'approfondimento e con la tecnica. Michelin, Yamaha, Stoner e i "problemi" di HRC con l'elettronica

Torna anche nel 2016 l'appuntamento con l'approfondimento e con la tecnica. Dopo i primi test a Sepang tanti gli argomenti. Iniziamo dalle Michelin che in Malesia hanno fatto un grande passo avanti (nonostante l'incidente di Baz!). Cambio di filosofia costruttiva o adattamento dei piloti? Yamaha sembra la più avanti, ma ancora utilizza il telaio 2015. Lorenzo vola, bene Rossi e in generale la M1 sembra bene adattarsi all'elettronica unificata Magneti Marelli. Meno a proprio agio Honda che sta ancora cercando la giusta interpretazione dell'elettronica e delle gomme. Passando in casa Ducati: l'attenzione è stata monopolizzata da ritorno di Casey Stoner. L'australiano è stato veloce da subito con la GP15 e l'abbiamo visto impegnatissimo, forse anche troppo per essere unoc he continua a dire che non ha intenzione di tornare a correre. Iannone e Dovizioso non si sono potuti esprimere al massimo del loro potenziale ma si sono detti soddisfatti della DesmosediciContinua il lavoro in Casa Suzuki: motore più performante e cambio seamless (non in scalata) su tutte le moto. Tanto spazio, come al solito, alla tecnica con l'Ing. Bernardelle e alle vostre domande.

 

 

  • Stiducatti, Corsico (MI)

    Ho riascoltato la puntata.
    Davvero... io non ci posso credere che abbiate sul serio sostenuto che Lorenzo abbia fatto i tempi che ha fatto, perché utilizzava l'elettronica 2015.
    Questa fa il pari con Ducati che aveva la benzina in più nei tubi del traliccio e Stoner che apriva alla cieca la manetta del gas, tanto faceva tutto l'eccezionale elettronica della GP7...

    Zam... ma anche tu?
  • 2Pistoni, Ponte nelle Alpi (BL)

    Buttiamo un po' di benzina sul fuoco..diamo la moto di Rossi a Stoner e vediamo cosa ne esce fuori..io un'idea ce l'avrei..
Inserisci il tuo commento