mostra aiuto
Accedi o registrati
video

DopoGP con Nico e Zam. Speciale test Phillip Island 2017

- Ancora Vinales davanti a tutti e poi Marquez, entrambi velocissimi anche sul passo. Tutti gli altri staccati, in difficoltà la Ducati, in crisi Rossi. L’ingegner Bernardelle ci aiuta a capire

Guardi i risultati del terzo giorno di test a Phillip Island e ti domandi: che cosa non ha funzionato nel box di Rossi? Avere di fianco un talento esplosivo come Maverick può essere un problema anche per un veterano come Valentino? O la spiegazione è soltanto tecnica? Analizziamo la situazione in Yamaha, e poi la soddisfazione di Honda che piazza tre piloti nei primi cinque, la doppia sorpresa dei debuttanti Folger (Yamaha) e Rins (Suzuki), le difficoltà della punta Suzuki, Iannone, dopo un primo giorno arrembante.


E ancora, come giudicare la prestazione dei due piloti di Ducati Corse? Dovizioso e Lorenzo sono vicini (al settimo e ottavo posto), lo spagnolo è cresciuto nei tre giorni, ma la competitività sembra lontana e il distacco resta importante. Cambierà tutto a Losail, dove Lorenzo è per molti il favorito?


Parliamo di Aprilia e KTM, dell’affidabilità delle Michelin, delle carenature deportanti testate da Aprilia e Suzuki, e del nuovo motore Honda: dallo screamer del 2016, HRC è passata a una nuova fasatura e agli scoppi irregolari, a Sepang c’erano i due motori, in Australia soltanto il motore definitivo, che ha soddisfatto i piloti. Ma alla fine è meglio il V4 o il 4 in linea per una MotoGp moderna? L’Ing tende a preferire il quattro in linea, ma suggerisce…

 

Scarica l'audio della puntata
 

Guarda la puntata su YouTube

  • angelo101, Camposampiero (PD)

    le prove sono una cosa le gare un'altra penso che la ducati ha un grande potenziale che aumenterà nel corso del campionato tutti avranno il potenziale per arrivare nel podio la costanza dei risultati sarà la chiave penso che sarà una grande sfida tutta da vedere con grande entusiasmo di tutti i tifosi più del calcio e della f1 ....forza ducati !!!!!
  • Stiducatti, Corsico (MI)

    Questa chiave di lettura secondo cui Ducati sceglierebbe appositamente di sbilanciare la moto verso il retrotreno, non per sfruttare la superiorità del proprio motore, bensì per MISTIFICARE tale superiorità, solo la fantasia di un appassionato dell'antagonista casa di Noale poteva partorirla...;)
Inserisci il tuo commento