mostra aiuto
Accedi o registrati
test moto2 e moto3

Conclusi a Jerez i test di Moto2 e Moto3

- Miglior tempo per Simone Corsi che registra un crono di 1'42,361 seguito da Baldassarri per la classe Moto2. Enea Bastianini e Romani Fenati i più veloci in Moto3
Conclusi a Jerez i test di Moto2 e Moto3

Conclusi i test privati Moto2 e Moto 3 a Jerez de La Frontera. Per la Moto 2, presenti i piloti di Speed ​​Up Racing, Team AGR, Leopard Racing, Forward, Gresini e Mapfre Team Mahindra. Simone Corsi ha registrato un ottimo crono di 1'42,361, mezzo secondo più veloce della pole 2015. Alle sue spalle, Lorenzo Baldassarri, in sella alla sua Kalex, ha segnato il secondo miglior tempo di giornata (1:42.620). Terzo Axel Pons con un 1'42,638 seguito dal suo compagno di team Marcel Schrötter. Mattia Pasini e Luca Marini si posizionano al quinto e sesto posto con Marini a 1,896 dal miglior tempo di Corsi.

 

Per la Moto3, Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio, in sella alla Honda NSF250RW, hanno ottenuto risultati soddisfacenti. Bastianini accellera il passo rispetto alle giornate precedenti, e segna un crono di 1’47,632 nonostante qualche difficoltà per le condizioni della pista leggermente peggiori rispetto ai giorni precedenti. Le modifiche hanno portato benefici nelle curve veloci pur incidendo negativament sui tratti più lenti. Migliora anche Di Giannantonio che termina questa sessione di test con un tempo di 1’48,187 e si prepara per il debutto nella classe leggera.

 

 

Terzo tempo per Hiroki Ono, 0,114 più veloce di Jules Danilodi Ongetta-Rivacold, mentre il suo compagno di team, Niccolò Antonelli ha scelto di non usare il trasponder. A completare la top five Jorge Martin sulla nuova Mahindra. In pista anche Maria Herrera, in dubbio per il campionato.

Per lo Sky Racing Team quello a Jerez è stato il secondo test invernale. Romano Fenati si conferma uno dei più veloci in pista e ha concluso i test con un crono di 1'46,5 e annuncia di essere molto fiducioso per il test IRTA di marzo.


Romano Fenati

«Sono soddisfatto: sono andato forte e ho lavorato bene con tutto il team. Ho portato avanti uno sviluppo a 360 gradi della moto per acquisire il maggior feeling possibile in vista del Qatar, ma allo stesso tempo sono riuscito a essere competitivo sul giro».

 

 

Andrea Migno ha registrato un tempo di 1'47,7 e migliora il passo dopo i precedenti risultati ottenuti a Valencia mentre il compagno di squadra Nicolò Bulega ha chiuso con 1'47,1, nonostante una brutta scivolata nel primo giorno di test.

Il prossimo appuntamento per le scuderie di Moto 2 e Moto 3 è a Marzo per le prove ufficiali del 2016 in vista della nuova stagione del Motomondiale.

 

S.L.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento